salta al contenuto

Nota 21 novembre 2018 - Concorso interno per 80 posti a vice commissario polizia penitenziaria

21 novembre 2018

Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria
Direzione Generale del Personale e delle Risorse
Ufficio VI – Concorsi - Promozioni ed avanzamento del personale del Corpo di polizia penitenziaria

Prot. N m_dg.GDAP.21/11/2018.0363467.U

AI SIGNORI PROVVEDITORI REGIONALI
LORO SEDI

AI SIGNORI DIRETTORI GENERALI
LORO SEDE

AI SIGNORI DIRETTORI
DELLE SCUOLE F. E A. DEL PERSONALE
LORO SEDI

AI SIGNORI DIRETTORI DEGLI ISTITUTI PENITENZIARI
LORO SEDI

AI SIGNORI DIRETTORI DEI CENTRI PER LA GIUSTIZIA MINORILE E DI COMUNITA’
LORO SEDI

AI SIGNORI DIRETTORI DEGLI UFFICI DI ESECUZIONE PENALE ESTERNA
LORO SEDI

e, p. c.

AL SIGNOR CAPO DEL DIPARTIMENTO
SEDE

AL SIGNOR CAPO
DEL DIPARTIMENTO PER LA GIUSTIZIA MINORILE E DI COMUNITA’
SEDE

AL SIGNOR VICE CAPO DEL DIPARTIMENTO
SEDE

ALL’UFFICIO DEL CAPO DEL DIPARTIMENTO - SEGRETERIA GENERALE
SEDE

ALLA DIREZIONE GENERALE DEL PERSONALE E DELLE RISORSE
UFFICIO IV- RELAZIONI SINDACALI
SEDE

Oggetto: Concorso interno, per titoli, a n. 80 posti per la nomina alla qualifica di vice commissario del ruolo ad esaurimento del Corpo di polizia penitenziaria, indetto con P.D.G. 19 novembre 2018.


§.1. Mi pregio comunicare che sul sito istituzionale del Ministero della Giustizia www.giustizia.it in data odierna è stato pubblicato il provvedimento 19 novembre 2018 con il quale è stato indetto il concorso interno per titoli a complessivi n. 80 posti di vice commissario del ruolo ad esaurimento del Corpo di polizia penitenziaria, ai sensi dell’art. 44, comma 14, del decreto legislativo 29 maggio 2017, n. 95, come per ultimo modificato con il decreto legislativo 5 ottobre 2018, n. 126.

1.1. In relazione a ciò, si invitano le SS.LL., ognuno per la parte di competenza a rendere edotto il personale avente diritto, che presta a qualsiasi titolo servizio presso ciascuna sede periferica e centrale, della pubblicazione del bando di concorso, disponendo altresì che il contenuto della presente ministeriale sia portato a conoscenza di tutto il personale interessato.
Al fine di evitare possibile contenzioso si vorrà altresì notiziare dell’indizione del concorso anche il personale temporaneamente assente per congedo o altro motivo, con le modalità ritenute opportune.

§. 2. Le direzioni di ciascuna struttura periferica ed articolazione centrale provvederanno, altresì, a quanto segue.

2.1 Assicurarsi che ogni interessato, in possesso dei requisiti previsti, utilizzi il modello di domanda (all.1) conforme al fac-simile unito al bando di concorso.

2.1.1 Nel richiamare l’attenzione in ordine a quanto espressamente previsto dall’articolo 4, comma 4, del bando, si evidenzia che contestualmente alla domanda di partecipazione gli interessati dovranno allegare, qualora non riportati sul foglio matricolare, pena la non valutabilità degli stessi, i titoli di servizio di cui sono in possesso, dichiarati nella domanda medesima, che rientrano nelle categorie E, F, G, H ed I dell’art. 5 del bando di concorso.

2.1.2 Le domande di partecipazione devono essere presentate nei termini1 e con le modalità previste dall’art. 4 del bando di concorso.
Fatta salva l’ipotesi residuale prevista dal comma 2 del citato articolo 4, la data di presentazione è stabilita dal timbro e data apposto sulla domanda dal personale dell’Amministrazione addetto al ricevimento.

2.1.3 Il personale addetto al ricevimento delle domande di partecipazione appone a margine il timbro a data e ne cura l’iscrizione a protocollo.
Si richiama l’attenzione sulla delicatezza di tale operazione e la necessità che sia espletata in tempo reale, significando che tali dati rilevano ai fini della verifica del rispetto dei termini di presentazione di ogni domanda.

2.3. La direzione ove ciascun candidato presta, a qualunque titolo, servizio, dovrà invece allegare ad ogni domanda di partecipazione copia del foglio matricolare aggiornato2 del dipendente recante, tra l’altro, in particolare:

  • l’indicazione del giudizio complessivo riportato dal medesimo negli anni 2016 e 2017, completo del punteggio attribuito e della notizia dell’esistenza di eventuali ricorsi pendenti avverso gli stessi ovvero delle modifiche apportate a seguito della definizione dei ricorsi definiti;
  • l’indicazione dell’esistenza di eventuali procedimenti penali e/o disciplinari pendenti.

§.3. Ciascuna direzione provvederà a trasmettere al competente Provveditorato dell’Amministrazione penitenziaria, a mezzo corriere, entro il 4 gennaio 2019, le pratiche, perfettamente istruite, relative al personale che ha presentato domanda di partecipazione al concorso in argomento, corredate dal un elenco nominativo riepilogativo, in formato excel, indicante le generalità ed il numero di matricola di ciascun partecipante.
Le Scuole di formazione ed aggiornamento del personale nonché le Direzioni degli istituti, uffici e servizi dipendenti dal Dipartimento per la Giustizia Minorile e di Comunità vorranno raccordarsi con i Provveditorati regionali dell’Amministrazione penitenziaria presenti in ambito territoriale per l’inoltro delle pratiche relative al personale ivi in servizio.
Ciascun ufficio interessato3 provvederà inoltre alla trasmissione dell’elenco riepilogativo delle domande ricevute mediante posta elettronica al seguente indirizzo :
promozioniconcorsipp.ufficiocentralepersonale.dap.roma@giustizia.it.

§.4. Codesti Provveditorati, entro il 16 gennaio 2019, faranno pervenire a questa sede (Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria - Direzione generale del personale e delle risorse, Ufficio VI - Concorsi - Promozioni ed avanzamento del personale del Corpo di polizia penitenziaria - Largo L. Daga n. 2, 00164 Roma) la documentazione loro trasmessa. La consegna deve essere effettuata mediante il corriere che, mensilmente, provvede alla consegna delle pratiche relative agli scrutini di promozione del personale appartenente al Corpo di polizia penitenziaria4 .

Si raccomanda il rispetto dei termini suindicati per la trasmissione degli atti del personale che ha presentato domanda di partecipazione, onde consentire alla Direzione generale scrivente di dare rapida attuazione alle disposizioni previste dall’articolo 44, comma 14, del decreto legislativo 29 maggio 2017, n. 95, come per ultimo modificate dall’art. 17, comma 1, lett. b) del decreto legislativo 5 ottobre 2018, n. 126.

Nel ringraziare per la consueta collaborazione, si coglie l’occasione per salutare cordialmente.

Roma, 21 novembre 2018

Il Direttore Generale
Pietro Buffa

 

1 Al fine di evitare inutile contenzioso, si sottolinea che la domanda, compilata in ogni sua parte e completa degli allegati, deve essere presentata a ciascuna direzione, entro il termine perentorio di 30 giorni, decorrente dal giorno successivo a quello della data di pubblicazione del bando di concorso nel sito istituzionale del Ministero della Giustizia e cioè dal 22 novembre 2018 al 21 dicembre 2018. Per il caso di cui all’art. 4, comma 2, del bando fa fede il timbro a data apposto dall’ufficio postale accettante ovvero la data di invio mediante PEC;

2 Per il caso di personale distaccato, aggregato, temporaneamente assegnato ecc, sarà cura della direzione ove l’interessato materialmente presta servizio trasmettere il foglio matricolare aggiornato;

3 Compresi gli uffici di segreteria del D.A.P. avuto riguardo al personale in servizio presso ciascuna Direzione generale o ufficio C.D.;

4 Per motivi di economicità l’invio del corriere relativo al mese di gennaio è differito dal 10 al 16 gennaio 2019;