salta al contenuto

Decreto 22 maggio 2019 - Concorso a 500 posti di notaio - Integrazione graduatoria

22 maggio 2019


Il Ministro della giustizia

visto il proprio decreto del 15 febbraio 2019, con cui è stata approvata la graduatoria del concorso per esami a 500 posti di notaio indetto con decreto dirigenziale 21 aprile 2016;

visto il decreto presidenziale n. 1329 del 27 febbraio 2019, con cui il TAR del Lazio ha “disposto l’immissione con riserva del ricorrente” Paolo Montanari “nell’impugnata graduatoria ai fini della scelta delle sedi”, nonché la successiva ordinanza del 27 marzo 2019, con cui, nel confermare il decreto cautelare, è stato escluso espressamente che “l’ammissione con riserva esplichi i suoi effetti anche ai fini dell’assunzione delle funzioni”;

visto il decreto dirigenziale del 15 maggio 2019, con cui, al fine di dare esecuzione al provvedimento cautelare, è stata disposta l’integrazione della graduatoria mediante l’inserimento del dott. Paolo Montanari nella posizione tra la dott.ssa Giulia Campagna e il dott. Riccardo Bidello;

ritenuta la necessità di approvare tale decreto dirigenziale, in quanto recante una integrazione della graduatoria approvata con il citato decreto del 15 febbraio 2019;

rilevato che tale approvazione non implica acquiescenza o rinuncia alcuna al giudizio nel quale questa amministrazione si è costituita per chiedere il rigetto del ricorso avverso il decreto di esclusione dal concorso del dott. Montanari, disposto con decreto dirigenziale del 30 gennaio 2019;

DECRETA

È approvato il decreto dirigenziale del 15 maggio 2019 con cui è stata integrata la graduatoria dei vincitori del concorso, per esame, a 500 posti di notaio, indetto con decreto dirigenziale 21 aprile 2016.

Roma, 22 maggio 2019

Il Ministro
Alfonso Bonafede


Strumenti