salta al contenuto

Provvedimento 14 maggio 2019 - Scorrimento graduatoria relativa al concorso pubblico a n. 15 posti di Istruttori direttivi contabili, profilo professionale D1 cod. CF7/A RIPAM Abruzzo e graduatoria relativa al concorso pubblico a n. 6 posti di Funzionario Economico-Contabili categoria D3 cod. CF8/L RIPAM Rieti

14 maggio 2019

Dipartimento dell’organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi
Direzione generale del personale e della formazione

prot. n. 4376 del 14 maggio 2019


Il Direttore generale

 

VISTO il decreto-legge 31 agosto 2013, n. 101, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 ottobre 2013, n. 125, recante “Disposizioni urgenti per il perseguimento di obiettivi di razionalizzazione nelle pubbliche amministrazioni”;

VISTO il decreto-legge 30 giugno 2016, n. 117, convertito, con modificazioni dalla legge 12 agosto 2016 n. 161, ed in specie i commi 2-bis e 2-ter e 2-quater;

VISTO l’art. 1, comma 372, della legge 11 dicembre 2016, n. 232, recante “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2017 e bilancio pluriennale per il triennio 2017-2019”;

VISTA la circolare 5 marzo 1993, n 7 della presidenza del Consiglio dei Ministri “Indirizzi applicativi riguardanti le disposizioni in materia di assunzioni nelle pubbliche amministrazioni nel corso del 1993 – Decreto legislativo 3 febbraio 1993 n. 29”

VISTO il decreto del Ministro della giustizia, di concerto con il Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione del 20 ottobre 2016, recante l’individuazione dei criteri e le priorità delle procedure di assunzione di un contingente massimo di 1.000 unità di personale amministrativo non dirigenziale, da inquadrare nei ruoli dell’amministrazione giudiziaria, mediante scorrimento di altre graduatorie in corso di validità o per concorso pubblico ai sensi dell’articolo 1, commi 2-bis e 2-ter, del decreto-legge 30 giugno 2016, n. 117, convertito, con modificazioni dalla legge 12 agosto 2016 n. 161, nonché recante la definizione dei criteri per lo svolgimento delle ulteriori procedure assunzionali previste dall’articolo 1, comma 2-quater, del medesimo decreto legge;

VISTO il decreto del Ministro della giustizia, di concerto con il Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione del 21 aprile 2017, recante “Modifica del decreto 20 ottobre 2016, recante l’individuazione dei criteri e le priorità delle procedure di assunzione di personale amministrativo non dirigenziale, da inquadrare nei ruoli dell’Amministrazione giudiziaria”, contenente l’adozione di misure di coordinamento con i criteri e le modalità che regolano le procedure assunzionali di cui al citato decreto-legge 30 giugno 2016, n. 117, mediante l’integrazione dei medesimi criteri e modalità per l’assunzione di 1000 unità di personale amministrativo non dirigenziale autorizzate dall’art. 1, comma 372, della legge 11 dicembre 2016, n. 232;

VISTO l’articolo 3-bis, comma 1, del suddetto decreto 20 ottobre 2016, così come modificato e integrato dal decreto del 21 aprile 2017, con il quale sono stati determinati i posti e la ripartizione del contingente di cui all’art. 1, comma 372, della legge 11 dicembre 2016, n. 232 destinati alle procedure di assunzione mediante scorrimento dalle graduatorie in corso di validità alla data di entrata in vigore della stessa legge n. 232 del 2016;

VISTO l’articolo 4 del decreto 20 ottobre 2016, con il quale sono stati determinati i criteri per l’individuazione delle graduatorie oggetto di scorrimento, ed in specie il comma 2, che stabilisce che le graduatorie individuate rispettino la corrispondenza alle fasce economiche e ai profili di cui al citato articolo 3-bis del decreto inter-ministeriale 20 ottobre 2016, così come modificato, assicurando in particolare che i titoli richiesti nei rispettivi concorsi siano comparabili a quelli di accesso dei suddetti profili;  

CONSIDERATO che con P.D.G. prot. n.4285 del 10 maggio 2019 si è proceduto alla individuazione delle   graduatorie in corso di validità sulle quali effettuare lo scorrimento sulla base dei criteri indicati dagli articoli 3-bis e 4 del citato decreto inter-ministeriale 20 ottobre 2016, così come modificato e integrato dal decreto del 21 aprile 2017 ed avuto riguardo ai principi stabiliti dal comma 2 dell’articolo 4;

CONSIDERATO che la Commissione Interministeriale per l’attuazione del progetto RIPAM, a seguito di richiesta della Direzione Generale e della Formazione, ha messo a disposizione le seguenti graduatorie

  • graduatoria relativa al concorso pubblico a n. 15 posti di Istruttori direttivi contabili, profilo professionale D1, cod. CF7/A, RIPAM Abruzzo, pubblicato sulla G.U. m. 71 dell’11 settembre 2012;
  • graduatoria relativa al concorso pubblico a n. 6 posti di Funzionario Economico-Contabili, categoria D3, cod. CF8/L, RIPAM Rieti, pubblicato nella G.U. IV Serie Speciale “Concorsi ed Esami” n. 93 del 25 novembre 2016.

CONSIDERATO l’art.12, comma 9, del C.C.N.L. funzioni locali 2016/2018;

CONSIDERATA la nota dell’ARAN prot. n. 17688/2018 del 21 novembre 2018   con la quale in relazione all’applicazione dell’art. 12 del C.C.N.L. funzioni locali 2016/2018 è stato chiarito che: “…….ove l’ente………decida di avvalersi dello scorrimento di graduatorie già esistenti ed ancora vigenti presso lo stesso o anche altri enti, in applicazione delle vigenti disposizioni di legge, relative a precedenti concorsi banditi per la copertura di posti concernenti profili della categoria D, con trattamento stipendiale pari alla posizione economica D3, i soggetti selezionati saranno inquadrati nei corrispondenti profili ora collocati tra quelli con trattamento stipendiale pari alla posizione economica D1”;

VALUTATO che la Commissione Interministeriale per il progetto RIPAM con delibere n. 655 del 27 settembre 2018, n. 694 del 15 marzo 2019 e n. 702 del 18 aprile 2019  ha individuato, rispettivamente n. 4 idonei allo scorrimento della graduatoria relativa al concorso pubblico a n. 15 posti di Istruttori direttivi contabili, profilo professionale D1, cod. CF7/A, RIPAM Abruzzo e n. 16 candidati idonei allo scorrimento della graduatoria relativa al concorso pubblico a n. 6 posti di Funzionario Economico-Contabili, categoria D3, cod. CF8/L, RIPAM Rieti;

CONSIDERATO che lo scorrimento delle graduatorie è finalizzato alla urgente e necessaria copertura delle sedi in relazione alle attuali gravi carenze organiche, secondo quanto previsto dall’articolo 1, commi 2-bis e 2-ter, del decreto-legge 30 giugno 2016, n. 117, convertito, con modificazioni dalla legge 12 agosto 2016 n. 161;

VISTO l’elenco delle sedi disponibili, individuate all’allegato A dal provvedimento del Direttore Generale del personale e della formazione prot. n.4285 del 10 maggio 2019

DISPONE

Art. 1

la copertura dei 50 posti del profilo professionale di Funzionario contabile, Area funzionale III, fascia economica F1, di cui all’art. 3-bis, comma 1, lett. b) del decreto del Ministro della giustizia, di concerto con il Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione del 20 ottobre 2016, così come modificato e integrato dal decreto del 21 aprile 2017, è realizzata secondo i criteri e le modalità di cui ai “considerata” in premessa, fino all’esaurimento delle posizioni assegnate dalla Commissione Interministeriale per il progetto RIPAM a questa Amministrazione, seguendo l’ordine delle graduatorie di seguito indicate:

  • graduatoria relativa al concorso pubblico a n. 15 posti di Istruttori direttivi contabili, profilo professionale D1, cod. CF7/A, RIPAM Abruzzo, pubblicato sulla G.U. n. 71 dell’11 settembre 2012: idonei disponibili da assumere n. 4 unità;
  • graduatoria relativa al concorso pubblico a n. 6 posti di Funzionario Economico-Contabili, categoria D3, cod. CF8/L, RIPAM Rieti, pubblicato nella G.U. IV Serie Speciale “Concorsi ed Esami” n. 93 del 25 novembre 2016: idonei disponibili da assumere n. 16 unità.

Art. 2

I candidati idonei, di cui all’allegato elenco che costituisce parte integrante del presente provvedimento,  assegnati dalla Commissione interministeriale per il Progetto RIPAM, al Ministero della Giustizia – Dipartimento dell’Organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi, che siano in possesso di titoli di studio comparabili a quelli di accesso ai profili dell’amministrazione giudiziaria, sono invitati a scegliere la sede, secondo l’ordine della propria graduatoria, e a stipulare il contratto individuale di lavoro tramite convocazione avente valore di notifica per gli interessati, pubblicata sul sito istituzionale www.giustizia.it.

L’Amministrazione si riserva di accertare successivamente il possesso dei requisiti per l’assunzione ivi compreso quello delle qualità morali e di condotta irreprensibili, previsto dall’art. 35, comma 6, del decreto legislativo 30.3.2001, n.165.

La spesa del presente provvedimento graverà nell’ambito della disponibilità del Ministero della Giustizia, missione “Giustizia” programma “Giustizia Civile e Penale” azione “Spese di personale per il programma (personale civile)” capitolo 1402 - piano gestionale 01 e piano gestionale 02 -  e Capitolo 1421 del C.D.R. “Dipartimento dell’Organizzazione Giudiziaria, del Personale e dei Servizi” per gli esercizi 2019 e seguenti.

Il presente decreto sarà pubblicato sul sito del Ministero della giustizia.

Roma, 14 maggio 2019

IL DIRETTORE GENERALE
Alessandro Leopizzi