salta al contenuto

Circolare 11 novembre 2016 - Procedure selettive interne in attuazione dell’articolo 21- quater del decreto- legge 27 giugno 2015, n. 83, convertito con modificazioni dalla legge 6 agosto 2015, n. 132. Avvio fase della formazione a distanza

11 novembre 2016


Dipartimento dell’Organizzazione Giudiziaria, del Personale e dei Servizi
Direzione Generale del Personale e della Formazione
Il Direttore Generale

Alla Corte Suprema di Cassazione
Alla Procura Generale presso la Corte di Cassazione
Al Tribunale Superiore delle acque pubbliche
Alla Direzione Nazionale Antimafia e Antiterrorismo
Alle Corti di Appello
Alle Procure Generali presso le Corti d’Appello

LORO SEDI

OGGETTO: Procedure selettive interne in attuazione dell’articolo 21- quater del decreto- legge 27 giugno 2015, n. 83, convertito con modificazioni  dalla legge  6 agosto 2015, n. 132. Avvio fase della formazione a distanza.

In relazione alle procedure di selezione interna per il passaggio ai profili professionali del Funzionario giudiziario e del Funzionario Unep, in attuazione dell’articolo 21-quater del decreto-legge 27 giugno 2015, n. 83, convertito con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2015, n. 132, questa Direzione generale all’esito dell’ammissione dei candidati alla fase di formazione, come da P.D.G. del 11 novembre 2016, intende dare avvio alle attività relative alla fase della formazione a distanza, propedeutica alla realizzazione delle prove selettive.

Allo scopo vengono fornite, di seguito, le indicazioni e le modalità con le quali fruire dei percorsi formativi previsti dai rispettivi avvisi pubblicati sul sito istituzionale il 19 settembre 2016.

  1. Accesso alla piattaforma e-learning

A decorrere dal giorno 18 novembre 2016 sarà disponibile sul sito Giustizia https://giustizia.it, il collegamento alla piattaforma informatica dedicata alla formazione per le procedure selettive interne di cui in oggetto.
L’accesso alla piattaforma è consentito con le credenziali personali Active Directory Nazionale (ADN), già utilizzate in occasione dell’inoltro della domanda di partecipazione alle selezioni pubblicate il 19 settembre 2016.
Nella fase dedicata alla formazione è necessario utilizzare esclusivamente le credenziali personali per consentire al sistema di tracciare le attività richieste: visualizzazione delle singole lezioni, completamento di almeno un test di verifica per ogni modulo. L’uso di credenziali diverse da quelle personali non consente di imputare le attività richieste al candidato che partecipa alla selezione impedendone la validazione da parte del sistema ai fini del completamento della formazione e della successiva ammissione alle prove selettive. Inoltre si rammenta l’obbligo di riservatezza delle proprie credenziali che devono essere utilizzate unicamente dal titolare delle stesse, sia per le attività di cui alla presente nota che per tutte le attività istituzionali come stabilito dal Documento di sicurezza informatica.
La fruizione della formazione è consentita anche da postazioni diverse da quella dell’ufficio, ad esempio da postazioni personali e private, in presenza di idoneo collegamento internet, sempre nelle medesime modalità sopra indicate.

  1. Formazione

I percorsi presenti sulla piattaforma sono allo stato due, uno relativo alla procedura per la selezione interna per Funzionario giudiziario, l’altro per la selezione interna per Funzionario Unep. E’ possibile accedere unicamente al percorso riferito alla selezione per la quale il candidato è stato ammesso alla fase di formazione.

  1. Le materie oggetto dei percorsi sono quelle indicate nei relativi avvisi, che ad ogni buon fine qui si riportano:
    • elementi di diritto processuale civile e penale;
    • disciplina dei servizi con particolare riferimento ai sistemi e ai servizi informatici;
    • contenuti professionali previsti dall’ordinamento professionale di riferimento.
  2. La fruizione della formazione durante l’orario di lavoro non può superare le complessive venti ore di cui al punto 4.2 dei rispettivi avvisi.
  3. L’accesso alla piattaforma e-learning è consentito nei seguenti periodi:
    • dal 18 novembre al 19 dicembre 2016;
    • dal 10 gennaio al 31 gennaio 2017.
  4. Nel periodo dal 20 dicembre 2016 al 9 gennaio 2017 è sospesa la fruizione della piattaforma in orario di lavoro e dalle postazioni d’ufficio. La piattaforma resta comunque accessibile da postazioni private ed esterne al dominio giustizia.
  5. Ciascun percorso si compone di due moduli, articolati in unità didattiche. La fruizione delle unità didattiche e dei moduli è sequenziale, si potrà accedere alla successiva unità didattica ed al successivo modulo solo dopo aver terminato il precedente.
  6. Nel periodo dal 18 novembre al 19 dicembre 2016 sarà fruibile il primo modulo di ciascun percorso di selezione. Il secondo modulo sarà consultabile dal 10 gennaio e fino al 31 gennaio 2017.
  7. Una volta visionati i materiali è sempre possibile rivedere gli stessi in momenti e sessioni successive, e non necessariamente in ordine sequenziale.
  8. Al termine di ciascun modulo è necessario effettuare il test di verifica. I test hanno unicamente la funzione di verificare il livello di apprendimento e di consolidare le conoscenze acquisite.
  9. Le domande dei test di verifica sono 8, e prevedono una risposta, alternativa, vero/falso. E’ possibile ripetere i test più volte secondo le esigenze del candidato. Le domande proposte saranno ogni volta diverse.
  10. La formazione on-line e le relative prove di verifica, intermedia e finale, non prevedono l’assegnazione di punteggi ai fini della formazione della graduatoria.
  11. Per il completamento del percorso formativo è necessario che il candidato visualizzi tutte le unità didattiche di ogni modulo ed acceda alle verifiche di fine modulo.
  12. Il sistema genera un messaggio di completamento del percorso visualizzabile nelle modalità riportate nella Guida operativa disponibile sul sito istituzionale, e sulla piattaforma e-learning una volta effettuato l’accesso.

Per ogni ulteriore indicazione di carattere tecnico, oltre quelle sopra fornite, si rimanda alla Guida operativa pubblicata sul sito istituzionale nell’apposita sezione dedicata alle Procedure selettive di cui all’art.21 quater, D.L. 83/2015, e disponibile, dopo aver effettuato l’accesso con le proprie credenziali, direttamente sulla piattaforma e-learning.

Come previsto dai rispettivi bandi al punto 5.1, saranno ammessi alla successiva prova selettiva i candidati che hanno completato la formazione secondo le modalità sopra riportate, e con percorso validato dal sistema informatico.
Dell’ammissione, e delle successive modalità di partecipazione alle prove selettive sarà data comunicazione sul sito istituzionale, così come previsto negli avvisi.

  1. Attività dei Dirigenti

La fruizione della formazione è consentita durante l’orario di lavoro per complessive venti ore, e dalle postazioni d’ufficio, nei periodi indicati alla lettera c) del precedente paragrafo, e  secondo le modalità sopra indicate. Nel periodo di cui al punto d) la piattaforma resta comunque accessibile da postazioni private ed esterne al dominio giustizia.
A tal fine i Dirigenti amministrativi degli uffici ove i candidati prestano servizio sono invitati a pianificare i calendari di fruizione della formazione contemperando l’esigenza di assicurare i servizi istituzionali e garantire, al contempo, opportuni spazi temporali da dedicare alla formazione. Non è possibile fruire della formazione utilizzando ore di lavoro straordinario.
I candidati ammessi alla fase formativa potranno utilizzare la propria postazione di lavoro, o, in presenza di particolari circostanze, adeguatamente motivate, di altre postazioni dell’ufficio disponibili che i Dirigenti dovranno mettere a disposizione con il supporto dei presidi CISIA competenti. Si invita a considerare la possibilità di mettere a disposizione eventuali locali disponibili, quali aule informatiche, biblioteche, sale riunioni, senza escludere l’ipotesi di ulteriori spazi o ambienti ritenuti idonei e da allestire appositamente.
Sarà cura dei Dirigenti degli uffici, inoltre, verificare eventuali necessità per il personale dipendente che si trovi in situazioni di impedimento all’utilizzazione della piattaforma, nonchè predisporre le necessarie misure organizzative per renderla accessibile e fruibile.
Per le situazioni di disabilità che richiedono mirati interventi tecnici o di assistenza, questa Direzione Generale ha verificato le specifiche esigenze approntando modalità alternative di utilizzazione della piattaforma, in coordinamento con la Direzione Generale per i Sistemi Informativi, e si informa che si sono avviati i contatti con gli uffici interessati.

  1. Personale in regime di comando e distacco

I dipendenti in posizione di comando o distacco in servizio presso altra Amministrazione possono accedere alla piattaforma per la formazione a distanza con le medesime modalità riportate al punto 1) avvalendosi delle proprie credenziali di accesso ADN, rilasciate o attivate secondo le indicazioni di cui alla circolare Prot.109113 del 5 agosto 2016, consultabile sul sito istituzionale, sezione riqualificazione art.21 quater, ed utilizzando qualunque postazione informatica dotata di collegamento internet a loro disponibile. Qualora ne siano privi potranno contattare l’Ufficio giudiziario più vicino alla propria sede di lavoro, ovvero alla propria residenza, e richiedere il necessario supporto. I Dirigenti dei relativi uffici vorranno provvedere, coordinandosi con i competenti presidi CISIA, a reperire le postazioni informatiche da dedicare a tali esigenze.
I Dirigenti cureranno la trasmissione della presente circolare al personale in organico nell’ufficio ed in posizione di comando o distacco presso altra Amministrazione o Ufficio.

Si informa che è attivo un servizio di help desk dal lunedì al venerdì, raggiungibile al numero 800868444 (codice di selezione n. 3) che fornirà assistenza in ordine alle problematiche di natura tecnica dalle ore 8.00 alle ore 17.00, nonché chiarimenti diversi da quelli di natura tecnica dalle ore 8.30 alle 15.30, secondo modalità che saranno curate ed indicate direttamente da tale servizio.

Si prega di voler comunicare la presente nota a tutto il personale in servizio presso codesti Uffici, presente ed assente a qualsiasi titolo, ivi compreso il personale comandato, distaccato o applicato in altri Uffici.
Nel ringraziare per la collaborazione, si invitano le Corti d’Appello e le Procure Generali della Repubblica a diramare la presente nota a tutti gli uffici giudiziari del rispettivo distretto.

Roma, 11 novembre  2016

Il Direttore generale
Barbara Fabbrini