salta al contenuto

Provvedimento 3 novembre 2015 - Modalità e termini di presentazione della domanda prevista dal d.i. 20 ottobre 2015 che indice la procedura di selezione di 1502 tirocinanti

3 novembre 2015

Ministero della Giustizia
Dipartimento dell’Organizzazione Giudiziaria, del Personale e dei Servizi
Direzione Generale del Personale e della Formazione
IL DIRETTORE GENERALE

 

VISTO il decreto-legge 27 giugno 2015, n. 83, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2015, n. 132, con il quale sono state introdotte disposizioni per l’organizzazione e il funzionamento dell’amministrazione giudiziaria;

VISTO in particolare l’art. 21-ter del citato decreto-legge, che reca “Disposizioni relative ai soggetti che hanno completato il tirocinio formativo di cui all’art. 37, comma 11, del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n. 111”;

VISTO l’art. 50 del decreto-legge 24 giugno 2014, n. 90, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 agosto 2014, n. 114 che ha istituito, presso le Corti di Appello e i Tribunali ordinari, strutture organizzative denominate “ufficio per il processo”;

VISTO il decreto interministeriale del 20 ottobre 2015, registrato alla Corte dei Conti il 29 ottobre 2015, che ha indetto la procedura di selezione di 1502 tirocinanti ai fini dello svolgimento, da parte di coloro che hanno svolto il periodo di perfezionamento previsto dall’art. 37, comma 11, del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98 convertito, con modificazioni dalla legge 15 luglio 2011, n. 111, di un ulteriore periodo di perfezionamento della durata di dodici mesi e, in particolare, l’art. 4 “Domanda di partecipazione, modalità e termine per la presentazione”;

DISPONE

  1. La domanda di partecipazione alla procedura di selezione, indetta con il citato decreto interministeriale deve essere inviata, unitamente alla copia di un documento di riconoscimento del candidato, esclusivamente per via telematica secondo le modalità di seguito indicate, entro 15 giorni dalla pubblicazione del FORM, sul sito istituzionale del Ministero della Giustizia. Non saranno prese in considerazione domande pervenute con modalità diverse e/o oltre il termine stabilito.
     
  2. Il candidato deve collegarsi al sito internet del Ministero della Giustizia, “www.giustizia.it”, alla voce “Strumenti/Concorsi, esami, assunzioni” dove troverà la sezione dedicata alla presente selezione. Il candidato deve preliminarmente effettuare la propria registrazione al sistema di iscrizione on-line, inserendo nome, cognome, luogo e data di nascita, sesso, codice fiscale, posta elettronica nominativa ordinaria o certificata, codice di sicurezza creato dal candidato (password).
     
  3. La domanda di partecipazione deve essere redatta compilando l’apposito modulo (FORM), disponibile dopo le ore 19.00 del giorno 4 novembre 2015; per la corretta compilazione del modulo occorre seguire attentamente le indicazioni contenute nella relativa maschera di inserimento.
     
  4. Il candidato, nella sezione “2. Selezione Uffici”del FORM, dovrà indicare, in ordine di preferenza, gli Uffici per i quali intende partecipare, selezionando il Distretto e, a seguire, l’Ufficio giudiziario dall’elenco a tendina che riporta solo gli Uffici, tra quelli di cui all’allegato I del decreto interministeriale, per i quali vi siano posti disponibili.
     
  5. Nella sezione “3. Dati anagrafici” il sistema riporta i dati già inseriti dal candidato in fase di registrazione e richiede l’inserimento dei dati relativi al documento di riconoscimento.
     
  6. Nella sezione “6. Requisiti” il candidato deve dichiarare di essere in possesso dei requisiti di partecipazione previsti dall’art. 3 del decreto interministeriale del 20 ottobre 2015, nonché, ai fini della elaborazione della graduatoria, di essere in possesso di un titolo di studio non inferiore al diploma di scuola media superiore, come richiesto dall’art. 5 del citato decreto.
     
  7. Nella sezione “7. Esperienze passate” il candidato deve dichiarare di aver svolto il periodo di perfezionamento previsto dall’art. 37 comma 11 del D.L. 98/2011, convertito con modificazioni, dalla L. 111/2011, relativo al  periodo dal 19 marzo 2015 al 30 aprile 2015. Qualora il candidato non abbia potuto svolgere tale periodo di perfezionamento per motivi particolari e giustificati, potrà selezionare la voce “no, ma giustificato” e dovrà specificare, nell’apposito campo, i motivi; dovrà, altresì, indicare il distretto o i distretti di Corte di Appello ove ha effettuato le pregresse esperienze formative. Coloro che hanno svolto i tirocini formativi presso la Corte Suprema di Cassazione o presso la Procura Generale presso la Corte Suprema di Cassazione dovranno indicare il distretto di Roma.
     
  8. Dopo aver completato l’inserimento e la conferma dei dati, il sistema informatico notificherà al candidato l’avvenuta ricezione della domanda, fornendo una pagina di risposta contenente il collegamento al file, in formato pdf, “domanda di partecipazione”. Il candidato dovrà salvare la “domanda di partecipazione” in formato pdf, stamparla e firmarla in calce. La domanda, così completata, dovrà essere scansionata in formato pdf, unitamente al documento di riconoscimento in corso di validità, indicato dal candidato nella sezione “3. Dati anagrafici”.
     
  9. Per completare la procedura telematica, il candidato dovrà inviare la domanda (il file in formato pdf contenente la domanda firmata e il documento di riconoscimento) collegandosi nuovamente al medesimo link (nel caso in cui il candidato sia uscito dall’applicazione), autenticarsi (con le credenziali impostate con le modalità di cui al punto 2) e seguire le istruzioni per effettuare l’upload (invio) dei documenti scansionati in formato pdf. La domanda si intende inviata quando il sistema genera la ricevuta contenente il codice a barre identificativo; la stessa sarà trasmessa tramite posta elettronica all’indirizzo e-mail indicato dal candidato. Nella propria area riservata il candidato avrà quindi a disposizione i link ai seguenti documenti in formato pdf:
    1. il file contenente la domanda inviata con il documento di riconoscimento;
    2. il file con la ricevuta recante il codice identificativo e il codice a barre.
       
  10. Finché il sistema è in linea, il candidato potrà, entrando con le proprie credenziali, inviare, osservando le modalità sopra indicate, una nuova domanda che andrà a sostituire la precedente.
     
  11. La procedura di invio della domanda deve essere completata entro le ore 23.59 del giorno 19 novembre 2015. Allo scadere del termine, il sistema informatico non permetterà più l’invio della domanda.

Roma, 3 novembre 2015

Il Direttore Generale
Emilia Fargnoli