salta al contenuto

Provvedimento 7 maggio 2018 - Modalità di esercizio del diritto di accesso agli atti del concorso a 360 posti di magistrato ordinario, indetto con d.m. 19 ottobre 2016

7 maggio 2018

Ministero della Giustizia
Dipartimento dell’organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi
Direzione Generale dei Magistrati
UFFICIO CONCORSI

Il Direttore Generale

In merito alle modalità di esercizio del diritto di accesso agli atti del concorso a 360 posti di magistrato ordinario, indetto con D.M. 19 ottobre 2016, si dispone quanto segue:

VISIONE

La visione degli atti è gratuita.
I riferimenti normativi per la visione sono contenuti nella circolare del Ministero della Giustizia dell’8 marzo 2006.

Il diritto di visione si esercita presso il Ministero, Ufficio Concorsi Magistrati, stanze 53 – 51, piano terra, negli orari di apertura al pubblico, come di seguito indicati:

  • da lunedì a venerdì dalle ore 11 alle ore 13
  • martedì e giovedì anche dalle ore 15 alle ore 16

L’istante, dopo aver inviato il modulo per la richiesta di visione, può venire direttamente al Ministero, nei giorni e negli orari suindicati.

Il modulo per la richiesta di visione, disponibile al link www.giustizia.it alla voce Strumenti/Concorsi/magistratura/concorso a 360 posti, dovrà essere inviato all’indirizzo mail ufficioconcorsi.dgmagistrati.dog@giustizia.it

COPIA

I riferimenti normativi per la richiesta di copia atti e per l’invio tramite scansione sono contenuti nel Decreto del Ministero della Giustizia 7 maggio 2015 e nel parere del Consiglio di Amministrazione del 21 dicembre 2015.

Per la richiesta di rilascio copia atti, il candidato dovrà collegarsi al sito www.giustizia.it, andare alla pagina Strumenti / Concorsi / magistratura / concorso a 360 posti / richiesta copia atti.

Dopo aver letto le istruzioni, il candidato potrà accedere all’applicativo inserendo le credenziali già utilizzate in sede di compilazione della domanda di partecipazione.

Il candidato dovrà compilare la richiesta, previa selezione della tipologia di atti di cui vuole ottenere copia, salvarla, stamparla, firmarla, scansionarla e caricarla tramite upload nell’apposito sistema.
Non occorre allegare copia del documento di riconoscimento poiché l’Ufficio dispone già della copia allegata alla domanda di partecipazione.

In caso di problemi tecnici, inviare mail a:
supportotecnicoutenti.siticoncorsiesami@giustizia.it
Per altre informazioni, inviare mail a ufficioconcorsi.dgmagistrati.dog@giustizia.it

Una volta autorizzata l’istanza, il sistema notificherà al candidato una mail con invito ad accedere alla propria area riservata, ove troverà l’importo delle marche da bollo.

L’avviso a mezzo mail è di cortesia; poiché, per vari fattori tecnici, la mail potrebbe non pervenire o finire nella casella spam, il candidato dovrà monitorare costantemente lo stato dell’istanza, accedendo alla propria area riservata.

L’Ufficio, dopo aver ricevuto la marca da bollo e verificato l’importo, abiliterà il candidato allo scarico dei documenti richiesti dalla propria area riservata.

La marca da bollo potrà essere depositata personalmente o spedita per posta raccomandata al seguente indirizzo: Ministero della Giustizia, D.O.G., D.G. Magistrati, Ufficio II Concorsi, Via Arenula, n. 70, 00186 Roma.

Non si accettano istanze volte ad ottenere copia di documenti inviate secondo modalità diverse da quelle indicate. Qualora inviate, le stesse saranno considerate irricevibili.

In caso di invio dell’istanza al Consiglio Superiore della Magistratura, il candidato riceverà apposita comunicazione.

Le presenti disposizioni hanno valore dal momento della disponibilità sul sito dell’applicativo online, a seguito della pubblicazione dei risultati all’Albo del Ministero.

Roma, lì 7 maggio 2018

Il Direttore Generale
Maria Casola


Strumenti