salta al contenuto

Decreto 17 maggio 2018 - Sostituzione componente Commissione esaminatrice concorso notaio indetto con d.d. 2 ottobre 2017

17 maggio 2018


Il Ministro

Visto l’art. 5 del d.lgs. 24 aprile 2006, n. 166;

Visto il decreto ministeriale del 29 marzo 2018, con il quale è stata nominata la commissione esaminatrice del concorso, per esame, a 300 posti di notaio, indetto con decreto dirigenziale del 2 ottobre 2017;

Visto il decreto ministeriale del 6 aprile 2018, con il quale il dott. Pietro Errede, magistrato in servizio presso il Tribunale di Lecce, il dott. Gustavo Trotta, notaio nei distretti riuniti di Salerno, Nocera Inferiore e Vallo della Lucania, e il prof. Mario Pio Calogero, professore ordinario di diritto privato presso l’Università degli studi di Messina, sono stati nominati componenti della predetta commissione in sostituzione, rispettivamente, della dott.ssa Pasqua Seminara, del dott. Enrico Troisi e del prof. Andrea Maria Azzaro;

Visto il decreto ministeriale del 10 maggio 2018, con il quale il dott. Giuseppe Lo Sardo, magistrato in servizio presso il Tribunale di Potenza, è stato nominato componente della predetta commissione in sostituzione del dott. Massimo Sensale;

Vista la nota del 14 maggio 2018, con la quale il dott. Alessandro Cecchetelli, notaio nei distretti riuniti di Pesaro e Urbino, ha rassegnato le proprie dimissioni per serie ragioni di salute;

Ritenuta la necessità di procedere alla sostituzione del predetto quale componente della commissione esaminatrice;

Ritenuto che, in sostituzione del dott. Alessandro Cecchetelli, possa essere nominato il dott. Francesco Felis, notaio nei distretti riuniti di Genova e Chiavari,

DECRETA

il dott. Francesco Felis, notaio nei distretti riuniti di Genova e Chiavari, è nominato componente della commissione esaminatrice del concorso, per esame, a 300 posti di notaio, indetto con decreto dirigenziale 2 ottobre 2017, in sostituzione del dott. Alessandro Cecchetelli.

La spesa relativa al funzionamento della commissione graverà sul cap. 1250, p.g. 10 e 2.

Roma, 17 maggio 2018

Il Ministro
Andrea Orlando


Strumenti