salta al contenuto

Magistrato ordinario - 5 novembre 2014 - Concorso per 340 posti - Scheda di sintesi

 

Avviso 3 marzo 2017 - Pubblicazione graduatoria

Ai sensi degli articoli 11 del decreto ministeriale 5 novembre 2014 di indizione del bando di concorso, e 12, comma 2 della legge 24 marzo 1958, n. 195, si avvisano i candidati che la graduatoria di merito è stata pubblicata nel Bollettino Ufficiale del Ministero della Giustizia n. 4 del 28 febbraio 2017.

 

Avviso 17 giugno 2016

Non è possibile l'accesso all'Ufficio concorsi magistrati per la visione degli atti e/o il ritiro di copie dal 4 all'8 luglio 2016

Il personale dell'Ufficio sarà impegnato in altra sede per lo svolgimento delle prove scritte del concorso a 350 posti, indetto con d.m. 22 ottobre 2015, di conseguenza, non potrà dedicarsi alla scansione, alla consegna a mano e alla spedizione per posta raccomandata dei documenti già fotocopiati, nè predisporre le note di risposta alle istanze non ancora evase.

Gli interessati non potranno accedere all'Ufficio per visionare i compiti e gli altri documenti.
Eventuali missive potranno essere depositate presso l'ACCETTAZIONE del ministero.

Queste attività riprendono il giorno 11 luglio 2016, secondo gli orari e le modalità ordinari.

 


Avviso 31 maggio 2016 - Decreto 20 maggio 2016 - Nomina di ulteriori componenti della Commissione docenti di lingue straniere

Avviso 27 aprile 2016 - Decreto 13 aprile 2016 - Nomina dei componenti della Commissione docenti di lingue straniere

 

Avviso 1°aprile 2016

come anticipato il 23 marzo è attivo

 

Avviso 30 marzo 2016

I candidati che hanno già inviato istanza di accesso agli atti tramite posta elettronica non devono trasmetterla anche per posta elettronica certificata o posta ordinaria /raccomandata, o viceversa.
È sufficiente un unico invio
Più invii della stessa istanza dilatano i tempi di gestione della procedura perché l’ufficio è costretto ad effettuare continui controlli al protocollo per evitare duplicazioni.

 

Avviso 23 marzo 2016

In merito alle modalità di esercizio del diritto di accesso agli atti del concorso si dispone quanto segue.

VISIONE
La visione degli atti è gratuita.
il diritto di visione si esercita presso il ministero, Ufficio concorsi magistrati, stanze 53 - 51, piano terra, negli orari di apertura al pubblico:

  • dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 13
  • martedì e giovedì anche dalle 15 alle 16

I riferimenti normativi per la visione sono contenuti nella circolare del Ministero della giustizia 8 marzo 2006.

COPIA ATTI
Per la richiesta di rilascio copia atti, il candidato dovrà, dopo aver letto le istruzioni, accedere all’applicativo inserendo le credenziali già utilizzate in sede di compilazione della domanda di partecipazione:


Il candidato dovrà compilare la richiesta, previa selezione della tipologia di atti di cui vuole ottenere copia, salvarla, stamparla, firmarla, scansionarla e caricarla tramite upload nell’apposito sistema.
Non occorre allegare copia del documento di riconoscimento poiché l’Ufficio dispone già della copia allegata alla domanda di partecipazione.

In caso di difficoltà, contattare l’Ufficio via e-mail: ufficio3.dgmagistrati.dog@giustizia.it o webmaster@giustizia.it.

Una volta autorizzata l’istanza, il sistema notificherà al candidato una e-mail con l’indicazione dell’importo da versare tramite marca da bollo.
Non appena l’Ufficio riceverà la marca da bollo,  il candidato potrà scaricare sul proprio personal computer tutti i documenti richiesti, senza necessità di accedere fisicamente all’Ufficio Concorsi o di versare ulteriori somme per ricevere al proprio domicilio, tramite posta raccomandata, gli atti richiesti.

I riferimenti normativi per la richiesta di copia atti e per l’invio tramite scansione sono contenuti nel decreto del Ministero della giustizia 7 maggio 2015 e nel parere del Consiglio di amministrazione del 21 dicembre 2015.

Non si accettano istanze volte ad ottenere copia di documenti inviate secondo modalità diverse da quelle indicate; le istanze già pervenute all’Ufficio saranno gestite secondo la precedente modalità.
I candidati che hanno richiesto copia dei temi di tutti gli idonei, o della metà più uno, saranno contattati dall’Ufficio non appena il Consiglio Superiore della Magistratura delibererà in merito.

Le presenti disposizioni hanno valore con decorrenza 1ºaprile 2016.

Il Direttore dell’Ufficio
Alessandra Celentano


Avviso 4 marzo 2016 - Accesso agli atti
Avviso per i candidati idonei
Si pregano i candidati idonei, ammessi alle prove orali, di non avanzare istanza di accesso agli atti in quanto la stessa sarà rigettata per carenza di interesse (delibera c.s.m. del 20 dicembre 2006).
Al termine della procedura, dopo l'immissione in servizio, si potranno eventualmente richiedere le copie dei compiti per uso personale all'ufficio II, Direzione generale magistrati.
Avviso per i candidati non idonei
Si informano i candidati non idonei che sull'elaborato è riportato il giudizio "non idoneo" e non anche il voto numerico.

Avviso 3 marzo 2016 - Prove scritte - consulta i risultati

Elenco delle Corti d'appello in ordine di estrazione per la prova orale

  1. Cagliari
  2. Messina
  3. Catania
  4. Firenze
  5. Salerno
  6. Palermo
  7. Torino
  8. Caltanissetta
  9. Trento
  10. Lecce
  11. L’aquila
  12. Bari
  13. Napoli
  14. Bologna
  15. Potenza
  16. Campobasso
  17. Perugia
  18. Roma
  19. Trieste
  20. Reggio Calabria
  21. Venezia
  22. Catanzaro
  23. Genova
  24. Ancona
  25. Milano
  26. Brescia

Avviso 4 febbraio 2016 - Correzione elaborati
Alla data del 4 febbraio 2016 sono stati corretti 2.559 elaborati. Sono stati valutati idonei 328 candidati.

Avviso 13 gennaio 2016 - Correzione elaborati
Alla data del 17 dicembre 2015 sono stati corretti 2.079 elaborati. Sono stati valutati idonei 264 candidati.

Avviso 4 dicembre 2015 - Correzione elaborati
Alla data del 1º dicembre 2015 sono stati corretti 1.830 elaborati. Sono stati valutati idonei 227 candidati.

Avviso 3 novembre 2015 - Correzione elaborati
Alla data del 29 ottobre 2015 sono stati corretti 1.273 elaborati. Sono stati valutati idonei 148 candidati.

Avviso 6 ottobre 2015 - Correzione elaborati
Alla data del 30 settembre 2015 sono stati corretti 732 elaborati. Sono stati valutati idonei 95 candidati.

Avviso 17 settembre 2015 - Correzione elaborati
Alla data del 7 settembre 2015 sono stati corretti 291 elaborati. Sono stati valutati idonei 43 candidati.

Avviso 18 agosto 2015 - Modifica della Commissione esaminatrice d.m. 6 agosto 2015

Avviso 27 luglio 2015 - Ritiro codici

L’Ufficio III comunica ai candidati che hanno lasciato i propri codici presso la fiera di Roma durante lo svolgimento delle prove scritte del concorso a 340 posti indetto con dm 5 novembre 2014, che possono ritirarli, previo contatto telefonico, presso il Ministero della giustizia, in Roma, via Arenula 70, piano terra stanza 53, dal 27 luglio al 7 agosto e dal 31 agosto 2015 in poi, con i seguenti orari:

  • dal lunedì al venerdì dalle ore 11 alle ore 13
  • il martedì e il giovedì dalle 15 alle 16

Per informazioni telefonare ai numeri 06-68853175 / 2642 / 2640 / 2972

Avviso 21 luglio 2015 - Le tracce dei temi

1ª prova - 7 luglio 2015
Traccia n. 1 (estratta): “Il candidato tratti della natura del ricorso straordinario al Capo dello Stato, del suo procedimento, e in particolare dell’ammissibilità dell’impugnativa del decreto decisorio e dei rimedi in caso di mancata esecuzione, anche in forma specifica”.

Tracce non estratte:

  • “Premessi cenni sulla discrezionalità tecnica e mista, il candidato si soffermi sul sindacato giurisdizionale con particolare riferimento ai provvedimenti delle autorità indipendenti”
  • “Premessi cenni sull’autotutela conservativa, il candidato tratti del rimedio di cui all’art. 42 bis del D.P.R. 8 giugno 2001, n. 327, in relazione al pregiudizio patrimoniale e non patrimoniale e alle possibilità di adottare il provvedimento di acquisizione sanante nell’ambito del giudizio di esecuzione ”.

2ª prova - 8 luglio 2015
Traccia n. 1 (estratta): “Negoziazione di strumenti finanziari, alea contrattuale e funzione speculativa. Profili di meritevolezza ”.

Tracce non estratte:

  • “Le finzioni giuridiche, con particolare riguardo alla finzione di avveramento della condizione”
  • “Gestione del rischio delle sopravvenienze nei rapporti di durata o comunque temporalmente rilevanti. Obblighi di rinegoziazione e poteri del Giudice”.

3ª prova - 10 luglio 2015
Traccia n. 2 (estratta): “Accesso abusivo a un sistema informatico o telematico: elementi costitutivi, momento e luogo della consumazione e, in particolare, la relazione con il reato di rivelazione e utilizzazione di segreti d’ufficio”.

Tracce non estratte:

  • “Il concorso mediante omissione nel reato commissivo. Ipotesi concrete e differenza tra tale forma di concorso e la connivenza”
  • “Fatto tipico, tassatività e rilevanza penale del conflitto di interessi”.


Avviso 14 luglio 2015 - Modifica della Commissione esaminatrice d.m. 3 luglio 2015

Avviso 13 luglio 2015 - I candidati che hanno consegnato i tre elaborati relativi alla prova scritta sono stati 2954.

►Avviso 6 luglio 2015 - I candidati il cui cognome inizia con la lettera D devono recarsi al Padiglione 4 della Fiera di Roma per le prove scritte nei giorni 7, 8 e 10 luglio 2015.

►Avviso 3 luglio 2015 - Modifica della Commissione esaminatrice d.m. 1 luglio 2015

Avviso 26 giugno 2015 - Nomina della Commissione esaminatrice d.m. 25 giugno 2015

Avvisi 23 giugno 2015

Avviso sui codici

Facendo seguito alle numerosissime richieste telefoniche che pervengono dai candidati in ordine alla tipologia dei codici ammissibili alle prove scritte, al fine di assicurare il buon andamento delle operazioni concorsuali, si ribadisce che sono vietati i codici illustrati, annotati e/o commentati con dottrina e/o giurisprudenza (con esclusione delle sentenze della Corte costituzionale riportate in addenda ai singoli articoli interessati direttamente dalle pronunzie di incostituzionalità totale o parziale), esplicitati articolo per articolo, muniti di schemi di qualunque genere, contenenti "mappe" esplicative o "tabelle" che non siano quelle previste dalla legge (ad es. in materia di stupefacenti), aggiunte, suggerimenti o specificazioni di tipo dottrinario o encliclopedico di qualunque tipo.
In conformità agli orientamenti espressi dalle Commissioni dei precedenti concorsi nazionali in magistratura, sono ammissibili i codici, comunemente diffusi in commercio, corredati da indici cronologici, analitico-alfabetico (o sistematico-alfabetico) e/o sommario.
Si rammenta, infine, che la Commissione esaminatrice procederà al controllo dei codici e dei testi ammessi in ogni momento della procedura (tutti i giorni compreso il giovedì di sospensione) sino alla conclusione delle prove concorsuali. Salvo che il candidato non si ritiri, gli è fatto divieto di portare via, al termine delle prime due prove scritte, i codici che ritenga non più utilizzabili.
L'Amministrazione presenterà denunzia penale nei confronti del candidato che verrà trovato in possesso di un codice dolosamente artefatto.

Divieto utilizzazione fogli protocollo forniti dall'Amministrazione

E' vietato, prima della dettatura della traccia, utilizzare i fogli protocollo forniti dall'Amministrazione per redigere appunti, schemi o annotazioni di qualunque genere.
Il candidato che contravviene alla presente disposizione sarà escluso dalla procedura concorsuale mediante immediata espulsione.
AI termine della prova, ogni candidato, pena l'espulsione, dovrà consegnare sia la bella che la brutta copia, nonché restituire all'Amministrazione i fogli residui non utilizzati.

Il presidente
Pietro Antonio Sirena

 

Avviso 13 aprile 2015 - Elenco domande irricevibili - L'elenco potrà essere visualizzato fino al 13 maggio 2015

D.m. 16 marzo 2015 - Diario delle prove scritte

D.m. 5 novembre 2014 - Bando di concorso (pubblicato nella G.U. n. 91 del 21 novembre 2014 - 4a serie speciale - concorsi) con scadenza 22 dicembre 2014

Compilazione della domanda

La procedura di compilazione ed invio della domanda di partecipazione è interamente ed esclusivamente telematica.
Il candidato deve registrarsi sul sito del Ministero della Giustizia, inserendo le credenziali di autenticazione richieste dal bando (codice fiscale, posta elettronica nominativa, password).
I candidati che si sono già registrati al concorso precedente, a 365 posti, possono accedere direttamente alla procedura, senza bisogno di registrarsi nuovamente.
Effettuata la registrazione, il candidato compila ed invia il form di domanda. In risposta il sistema notifica al candidato il file contenente la domanda di partecipazione che dovrà essere salvata, stampata, firmata, scansionata in formato PDF unitamente a copia del documento di riconoscimento ed inviata, attraverso upload/caricamento sul sito del file. In mancanza di invio, la domanda sarà considerata tamquam non esset.
Le domande eventualmente redatte o trasmesse in modalità differenti da quelle stabilite nel bando non saranno considerate ricevibili.
La procedura è interamente guidata.
Al bando è allegata una scheda tecnica con le istruzioni per compilazione ed invio della domanda.

IMPORTANTE: possono partecipare al concorso solo ed esclusivamente coloro i quali siano in possesso dei requisiti previsti dal decreto legislativo 5 aprile 2006, n. 160 e dal comma 11 bis dell’art. 73 del decreto legge 21 giugno 2013, n. 69, nel testo vigente.

I candidati per poter partecipare alla procedura concorsuale devono essere in regola con il pagamento del diritto di segreteria, pari a € 50.

►Registrazione

►Accesso alla procedura