salta al contenuto

Hai cercato:
  • data di pubblicazione:  Anno 2012  Annulla la faccetta selezionata

Torna indietro

ARCHIVIO - Scuola superiore della magistratura - 9 gennaio 2012 - Interpello per Segretario generale

Scuola Superiore della Magistratura

Interpello deliberato dal Comitato direttivo della Scuola Superiore della Magistratura il 9 gennaio 2012

Il comitato direttivo, nella seduta del 9 gennaio 2012,

Visti gli artt. 4, 17- bis e 17- ter del decreto legislativo 30 gennaio 2006, n. 26, e successive modificazioni a mente dei quali rientra, fra gli organi della Scuola superiore della magistratura, il segretario generale, il quale:

  • è responsabile della gestione amministrativa e coordina tutte le attività della Scuola con esclusione di quelle afferenti alla didattica;
  • provvede all'esecuzione delle delibere del comitato direttivo esercitando anche i conseguenti poteri di spesa;
  • predispone la relazione annuale sull'attività della Scuola;
  • esercita le competenze eventualmente delegategli dal comitato direttivo;
  • esercita ogni altra funzione conferitagli dallo statuto e dai regolamenti interni.

Possono assumere l'incarico i magistrati ordinari che hanno conseguito la quarta valutazione di professionalità e i dirigenti di prima fascia.

Il Segretario generale, se magistrato, è collocato fuori dal ruolo organico della magistratura per la durata dell'incarico e gli è fatto divieto di fare parte delle commissioni di concorso per magistrato ordinario. Se non è magistrato, dovrà essere comandato da parte dell' amministrazione di appartenenza - ai sensi dell'an. 1, comma 4, D.Lgs. n. 26 del 2006 - con il divieto di coprire la posizione in organico lasciata vacante nell'amministrazione di provenienza.

Il Segretario generale dura in carica cinque anni e può essere rinnovato per una sola volta per un periodo massimo di due anni.

Per l'incarico non sono corrisposti indennità o compensi aggiuntivi.

Ritenuto che, una volta insediato il Comitato direttivo della Scuola e nominato il Presidente, occorre procedere alla nomina del Segretario generale;

Considerato che il Segretario generale deve essere scelto fra magistrati ordinari che abbiano conseguito la quarta valutazione di professionalità ovvero dirigenti di prima fascia attualmente in servizio;

Considerato che è opportuno procedere ad interpello per l'acquisizione di disponibilità da parte dei soggetti interessati;

DELIBERA

di avviare la procedura per la nomina del Segretario generale della Scuola superiore della magistratura mediante l'acquisizione delle dichiarazioni di disponibilità dei magistrati ordinari che abbiano conseguito la quarta valutazione di professionalità e dei dirigenti di prima fascia, da trasmettersi entro il 18 febbraio 2012.

Il responsabile del procedimento darà atto telematicamente dell'avvenuta ricezione della dichiarazione.

Le dichiarazioni di disponibilità devono essere intestate alla Scuola superiore della magistratura e trasmesse esclusivamente in via telematica al seguente indirizzo di posta elettronica: segreteria.scuolamagistratura@giustizia.it.

La dichiarazione di disponibilità deve essere accompagnata da una autorelazione da cui risultino il profilo professionale e le pregresse esperienze organizzative e amministrative maturate nel settore pubblico e privato.

La presente delibera verrà trasmessa al Ministero della Giustizia, al CSM ed al Dipartimento della funzione pubbIica per la diffusione tra gli interessati.

Il responsabile del procedimento è individuato nella persona della dott.ssa Rita Faitanini e-mail: rita.faitanini@giustizia.it.

Roma, 9-13 gennaio 2012