PROGETTO - Sostegno psicologico rivolto al personale di Polizia penitenziaria - Casa circondariale - CIVITAVECCHIA - 21 marzo 2024 - Scheda di sintesi

Dipartimento Amministrazione Penitenziaria
Direzione Istituti penitenziari “G. Passerini”
Casa Circondariale di Civitavecchia

 


TERMINE per il ricevimento delle candidature: 15 aprile 2024
 


Pubblicazione del 22 marzo 2024

progetto di SOSTEGNO PSICOLOGICO rivolto al Personale di Polizia Penitenziaria

Avviso per manifestazione di interesse
21 marzo 2024

 

IL DIRETTORE

vista la nota del Provveditorato Regionale Lazio, Abruzzo e Molise, n. 8750.U del 01.02.2024;
vista la necessità di avviare le procedure finalizzate alla selezione di uno psicologo, specializzato in psicoterapia, che svolga, all’interno dell’Istituto, attività di sostegno psicologico al Personale di Polizia Penitenziaria, in servizio presso questa Direzione;
considerati i risultati raggiunti nell’anno 2023;
visto D.lgs. 31 marzo 2023, n. 36 (codice dei contratti pubblici);
attesi gli oneri di pubblicità legale e di trasparenza di cui all’art. 19 del Decreto n. 33/2013;

INDICE

la procedura di selezione comparativa per titoli per l’affidamento dell’incarico di psicologo nell’ambito del Progetto di Sostegno Psicologico rivolto al Personale di Polizia Penitenziaria

  1. Natura dell’incarico, mansioni, ambiti operativi del progetto

L’incarico consiste nell’affiancamento sul campo (“intervento di prossimità”) del Personale di Polizia Penitenziaria da parte di psicologi specializzati in psicoterapia, chiamati a svolgere la loro offerta di lavoro, all’interno di questo Istituto penitenziario, con il mandato di condividere, con il personale di polizia ivi operante, momenti di lavoro in modo da offrire il proprio supporto tecnico nel qui e ora.
L’azione professionale è caratterizzata dalla prossimità, dall’osservazione partecipante alla vita intramuraria e dalla tempestività del sostegno offerto. Tale intervento è volto a supportare e potenziare risorse e capacità del Personale di Polizia Penitenziaria, affiancata dal professionista psicologo nel divenire della vita lavorativa in Istituto, facendo si che il contatto diretto tra professionista ed operatore faciliti l’espressione di riflessioni che, trasformate in azioni, siano in grado di attivare nuovi apprendimenti per la soluzione dei problemi.
Il Professionista incaricato dovrà agire a diversi livelli, quali:

  • la gestione delle dinamiche proprie del contesto penitenziario;
  • l’interazione competente con le complessità sistemiche esperite dal gruppo di lavoro nell’espletamento del proprio servizio;
  • l’accoglienza, la gestione e la restituzione in chiave rielaborativa delle criticità individuali man mano emergenti;
  • il sostegno offerto alla persona attraverso una presa in carico globale;
  • la realizzazione di una attività di sostegno psicologico che coinvolga armonicamente il singolo operatore, il gruppo di lavoro e, indirettamente, il sistema più esteso;
  1. Durata

La durata della prestazione è di mesi 8 a decorrere dal 1° maggio 2024.

  1. Requisiti e competenze dei candidati

Per l’ammissione alla selezione sono richiesti i requisiti di seguito indicati:

  1. possesso della cittadinanza italiana o di uno degli stati membri dell’Unione Europea;
  2. godimento dei diritti civile e politici;
  3. possesso di specializzazione in psicoterapia;
  4. conoscenza diretta o indiretta del contesto penitenziario;
  5. assenza di incarico come esperto psicologo ex art 80 presso questo Istituto;
  6. Insussistenza di condanne penali con sentenza passata in giudicato, di procedimenti penali pendenti a proprio carico e assenza di provvedimenti che riguardano l’applicazione di misure di prevenzione, di provvedimenti iscritti nel casellario giudiziale o di procedimenti penali in corsoi;
  7. insussistenza di cause limitative della capacità di sottoscrivere contratti con la Pubblica Amministrazione e di espletare l’incarico oggetto della selezione;
  8. non essere stato destituito dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento, né di essere stato dichiarato decaduto da un impiego statale, ai sensi dell’art. 127 lettera d) del D.P.R. n. 3/1957;
  9. conoscenza della lingua italiana scritta e parlata;
  10. possesso di valida esperienza per l’incarico oggetto del bando.

I suddetti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine ultimo per la presentazione della domanda di partecipazione alla selezione. L’Amministrazione si riserva di chiedere chiarimenti in relazione alla documentazione presentata dal soggetto proponente, invitandolo a produrre eventuali integrazioni documentali ed informazioni nella fase di valutazione delle domande. L’Amministrazione si riserva la facoltà di procedere ad idonei controlli sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive contenute nella domanda di partecipazione alla procedura e nel curriculum, in applicazione delle previsioni contenute nel D.P.R. n. 445/2000.

  1. Importo e durata del servizio

Il progetto prevede lo svolgimento di n° 120 ore di attività e l’impegno richiesto in presenza è di n° 1 ingresso settimanale.

Potranno essere retribuite fino ad un massimo di n° 15 ore mensili a decorrere dal 1° maggio e sino al 31 dicembre 2024.

Per le prestazioni effettuate è previsto un compenso orario pari ad € 50,00 (diconsi euro cinquanta/00), omnicomprensivo. 

  1. Candidatura

La candidatura dovrà essere corredata dai seguenti allegati: 

  • autocertificazione del possesso dei requisiti elencati al punto 3;
  • fotocopia di un documento d’identità del sottoscrittore;
  • curriculum vitae personale e professionale, datato e firmato dal candidato, completo dei dati anagrafici, con descrizione dei titoli posseduti e delle esperienze maturate, nonché corredato di ogni altra documentazione che il candidato ritenga opportuno presentare al fine di comprovare la propria qualificazione e competenza alla specifica mansione: 

L’Amministrazione si riserva di chiedere chiarimenti in relazione alla documentazione presentata dal soggetto proponente, invitandolo a produrre eventuali integrazioni documentali ed informazioni nella fase di valutazione delle domande.

L’Amministrazione si riserva la facoltà di procedere ad idonei controlli sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive contenute nella domanda di partecipazione alla procedura e nel curriculum, in applicazione delle previsioni contenute nel D.P.R. n. 445/2000. 

Le candidature, corredate dalla documentazione richiesta, dovranno pervenire, a pena di esclusione, entro e non oltre il 15 aprile 2024 in plico chiuso e sigillato recante la dicitura: 

"PROCEDURA PER L' AFFIDAMENTO DI INCARICO DI PSICOLOGO PER IL PROGETTO DI SOSTEGNO PSICOLOGICO RIVOLTO AL PERSONALE DI POLIZIA PENITENZIARIA” 

Il plico dovrà essere contenuto in altra busta sulla quale dovrà essere indicato il mittente e il destinatario. Le domande dovranno essere presentate al seguente indirizzo:

CASA CIRCONDARIALE DI CIVITAVECCHIA
VIA Aurelia Km.79,500 – 00053 Civitavecchia

Per il rispetto del predetto termine faranno fede unicamente la data di ricevimento al Protocollo.
Le domande possono essere recapitate a mano (con obbligo della Direzione di rilasciare ricevuta con numero di protocollo completo di data e ora della ricezione), oppure inviate per posta con raccomandata a/r.
L’Amministrazione non assume alcuna responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendente da inesatta indicazione del recapito da parte del concorrente oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.
Il termine di scadenza indicato è, pertanto, da considerare perentorio: la domanda che giungerà oltre il termine di scadenza previsto sarà considerata non ammissibile e, quindi, non suscettibile di valutazione.
L' aggiudicazione sarà effettuata da una Commissione costituita dal Direttore dell’Istituto, da un vicedirettore, dal Responsabile dell’area contabile e dal Responsabile dell’area trattamentale.
La Commissione affiderà l’incarico valutando i curricula e la completezza dei requisiti richiesti.

  1. Altre informazioni
  1. L’Amministrazione si riserva, a proprio insindacabile giudizio, la facoltà di annullare o revocare in tutto o in parte la presente procedura e di non procedere all’affidamento dell’incarico, anche in relazione al reperimento delle risorse finanziarie a tale scopo necessarie, senza che ciò comporti pretesa alcuna da parte dei partecipanti alla selezione;
  2. l’incarico conferito verrà formalizzato mediante lettera di incarico
  3.  Ai sensi dell’art.3 c. 18 L. n. 244/2007 i contratti relativi a rapporti di consulenza con le P.A. sono efficaci a decorrere dalla data di pubblicazione del nominativo del consulente, dell’oggetto dell’incarico e del relativo compenso sul sito istituzionale dell’amministrazione stipulante;
  4. per quanto non espressamente previsto dal presente avviso si fa riferimento alla normativa vigente in materia di conferimento di incarichi di collaborazione autonoma;
  5. Per ulteriori informazioni potrà essere contattato il Responsabile del procedimento, Rag. Luigi Cozzolino, tel. 0766596601, e-mail cozzolino@giustizia.it
  6. ai sensi del D.L. n. 196/2006, e s.m.i. si informa che i dati personali saranno utilizzati ai fini del procedimento per il quale sono stati richiesti e saranno utilizzati esclusivamente a tale scopo ovvero per dare esecuzione ad obblighi di informazione o accesso agli atti previsti dalla legge. 

Civitavecchia, 21 marzo 2024 

Il Direttore
Dr.ssa Patrizia Bravetti