PROGETTO - Realizzazione progetto danza - Casa circondariale femminile - POZZUOLI - Avviso di selezione


Pubblicazione del 20 marzo 2024

DIPARTIMENTO DELL’AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA
Direzione Casa Circondariale Femminile di Pozzuoli

Verbale apertura delle buste e aggiudicazione dei Progetti messi a bando

Il giorno 15 marzo 2024 negli uffici della Direzione della Casa Circondariale Femminile di Pozzuoli, si riunisce la Commissione così composta:

  • Il Direttore dott.ssa Maria Luisa Palma
  • Il Capo Area Contabile dott. Ciro Esposito
  • Il Capo Area Trattamentale dott.ssa Adriana Intilla

per procedere alla valutazione delle candidature pervenute, secondi criteri stabiliti nell’avviso pubblico del 22 e 28/02/2023 sul sito del Ministero della Giustizia e dell’Albo Pretorio del Comune di Pozzuoli.

Tenuto conto che sulla piattafoma CONSIP MEPA non erano presenti, come servizi, i corsi di pittura e di danza (come da visualizzazione effettuata nel mese di febbraio), si è proceduto alla pubblicazione dei suddetti bandi per:

  • Corso di Pittura € 4.000,00
  • Laboratorio di Danza € 2.000,00

All’avviso pubblico hanno preso parte:

per il Corso di Pittura

  • LENTINI Monica

per il Laboratorio di Danza

  • UISP Flegrea – punti 11,80
  • MAGRI Diana – punti 11
  • MONTI Alice – punti 12
  • VERTULLO Ilenia - punti 11 esclusa per aver presentato candidatura oltre la data di scadenza del bando
  • MARCHESANO Virginia – punti 11

Esaminata la documentazione prodotta dai singoli soggetti, conforme a quanto richiesto nel bando, la Commissione,

AFFIDA

la realizzazione dei corsi di cui all’avviso pubblico come di seguito si specifica:

per il Corso di Pittura

a LENTINI Monica, quale unica candidata

per il progetto Laboratorio di Danza

a MONTI Alice

Si provvederà a pubblicare gli esiti sul sito del Ministero della Giustizia e dell’Albo Pretorio del Comune di Pozzuoli a notiziare gli interessati attraverso pec

Letto, approvato e sottoscritto.

Il Direttore
Dott.ssa Maria Luisa Palma

Il Capo Area Contabile
Dott. Ciro Esposito

Il Capo Area Trattamentale
Dott.ssa Adriana Intilla
 


TERMINE per il ricevimento delle candidature: 5 marzo 2024
 


Pubblicazione del 23 febbraio 2024

 

AVVISO PUBBLICO PER L’AFFIDAMENTO DELL’INCARICO PER LA REALIZZAZIONE DEI PROGETTI DI ISTITUTO, FINANZIATI PER L’ANNO 2024 - CAPITOLO DI SPESA 1761 ART.12.

IL DIRETTORE

Visto quanto riportato dalla Circolare del Dipartimento della Funzione Pubblica n. 2 del 11 marzo 2008 - Disposizioni in tema di collaborazioni esterne;

Viste le disposizioni impartite dal Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria e dal Provveditorato Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria della Campania di Napoli - nota n. 9879 del 13 novembre 2015 e nota n. 10345 del 25 novembre 2015, in materia di finanziamento dei Progetti di Istituto finalizzati ad attività trattamentali a favore de detenuti;

Attesi gli oneri di pubblicità legale e trasparenza di cui all’art. 19 del decreto 33/2013;

Considerati i bisogni formativi e trattamentali della popolazione detenuta della Casa Circondariale Femminile di Pozzuoli;

Vista la nota n. 8466 del 3 ottobre 2016, emanata dal Provveditorato Regionale A.P. di Napoli;

Valutata la necessità di stipulare specifica convenzione per l’affidamento dell’incarico di conduzione di attività trattamentali volte a dare esecuzione alle progettualità approvate;

Vista l’approvazione del budget da parte del Provveditorato Regionale della Campania A.P.,

INDICE

la selezione per l’affidamento dell’incarico per le progettualità rientranti nelle seguenti attività approvate e finanziate dal Provveditorato Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria per la Campania di Napoli, da realizzarsi presso l’Istituto Penitenziario di Pozzuoli per l’anno 2024, come da progetti approvati e disponibili per la consultazione presso questa Direzione:

  1. Laboratorio di Danza

Il benessere psico-fisico consente di affrontare la detenzione in modo più positivo e benefico per l’umore nonché rappresenta una valvola di sfogo per tutte le emozioni.

Per tale attività potranno partecipare tutte le detenute interessate ed il budget omnicomprensivo assegnato per l’organizzazione del corso è pari ad € 2.000,00 lorde.

ART. 1 - SOGGETTI AMMESSI A PARTECIPARE

Sono ammessi alla presente selezione:

  1. le Associazioni di Promozione Sociale iscritte negli appositi Registri Regionali;
  2. le Associazioni di Volontariato e/o ONLUS, comprese quelle inserite nella Short list già esistente e pubblicata nel BURC della Regione Campania n. 68 del 29 settembre 2014 (Determina n. 74 del 24 settembre 2014 della Direzione Generale Presidenza, Studi legislativi e Legale - profilo B);
  3. i professionisti non appartenenti alle categorie indicate al punto precedente che abbiamo maturato esperienza nel settore richiesto.

I soggetti ammessi a partecipare (punto 1, lett. a), lett. b), e lett. c) dovranno dimostrare di avere esperienza in attività analoghe a quelle inerenti i progetti approvati e finanziati dal PRAP Campania e da realizzarsi presso l’Istituto Penitenziario di Pozzuoli per l’anno 2024.

Le persone fisiche incaricate per lo svolgimento delle attività progettuali da parte dei soggetti di cui alla lett. a) e b), nonché i professionisti di cui alla lett. c) del presente articolo a cui sarà affidato lo svolgimento delle attività progettuali, dovranno avere i seguenti requisiti:

  • possesso della cittadinanza italiana o in uno degli Stati membri dell’Unione Europea;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • possesso di un diploma di Istruzione Secondaria Inferiore e/o Superiore o altro titolo indicato nella voce “Titoli culturali”;
  • esperienza nel settore specifico del progetto del presente avviso;
  • non aver riportato condanne penali, non essere destinatario di provvedimenti che riguardano l’applicazione di misure di prevenzione o di provvedimenti iscritti nel casellario giudiziale e non essere sottoposto a procedimenti penali;
  • non essere stato interdetto dai pubblici uffici in base a sentenza passata in giudicato;
  • di non avere parenti, assistiti, pazienti o clienti tra la popolazione ristretta presso l’Istituto ove si svolgerà la prestazione.

I requisiti di partecipazione devono essere posseduti alla data di scadenza del termine di presentazione delle domande e mantenuti sino al termine della prestazione dell’attività.

ART. 2 - VALUTAZIONE DELLE CANDIDATURE

La procedura di selezione sarà espletata secondo le norme e criteri indicati nel presente avviso.

Scaduto il termine di presentazione delle istanze, la Commissione giudicatrice provvederà ad effettuare la valutazione delle candidature.

La Commissione sarà composta dal Direttore dell’Istituto, dal Responsabile dell’Area Contabile e dal Responsabile dell’Area Trattamentale.

Essa procederà all’esame delle istanze pervenute sotto il profilo dell’ammissibilità e, successivamente, alla valutazione di merito secondo i parametri di cui all’art. 3.

Conclusa la fase di valutazione, la Commissione provvederà alla pubblicazione della graduatoria sul sito www.giustizia.it.

ART. 3 – REQUISITI

L’esame delle istanze presentate dai soggetti di cui all’art. 1, lett. a) b) e c), avverrà secondo quanto di seguito è specificato.

La Commissione giudicatrice, preposta alla valutazione delle istanze, sulla base delle indicazioni fornite, procederà all’attribuzione del punteggio come segue:

SOGGETTI AMMESSI A PARTECIPARE di cui all’art. 1 lett. a e b)

  • Valutazione curriculum presentato da parte dei soggetti di cui al punto 1, lettera a) e lettera b), con particolare riferimento ai servizi prestati nell’ambito dell’oggetto del presente avviso ed in quello prestato in favore della popolazione detenuta (max 8 punti).
  • Servizio/Attività prestata nel ruolo richiesto in favore dell’Amministrazione Penitenziaria (2 p.ti/anno o frazionato proporzionalmente se svolto per mesi).
  • Servizio/Attività prestata, a qualsiasi titolo, in favore dell’Amministrazione Penitenziaria (1 p.ti/anno o frazionato proporzionalmente se svolto per mesi).
  • Titolo di studio del professionista indicato per le docenze il cui punteggio sarà attribuito come indicato nella voce “Titoli culturali”
  • Attestati di formazione, nel settore richiesto, rilasciati da enti formatori accreditati ai sensi del DM n. 166 del 2001 all’Intesa Stato-Regioni del 2008 (punti 0,50/titolo)
  • Attestati di partecipazione, nel settore richiesto (punto 0,10/attestato)

SOGGETTI AMMESSI A PARTECIPARE di cui all’art. 1 lett. c)

  • Curriculum vitae (max 8 punti).
  • Esperienza professionale prestata, nel ruolo richiesto, in favore dell’Amministrazione Penitenziaria (2 p.ti/anno o frazionato proporzionalmente se svolto per mesi).
  • Esperienza professionale svolta in attività commerciali alle dipendenze (1 p.ti/anno o frazionato proporzionalmente se svolto per mesi).
  • Esperienza professionale svolta in attività commerciali autonome (2 p.ti/anno).
  • Titolo di studio del professionista indicato per le docenze il cui punteggio sarà attribuito come indicato nella voce “Titoli culturali”
  • Attestati di formazione, nel settore richiesto, rilasciati da enti formatori accreditati ai sensi del DM n. 166 del 2001 all’Intesa Stato-Regioni del 2008 (punti 0,50/titolo)
  • Attestati di partecipazione, nel settore richiesto (punto 0,10/attestato)

Titoli culturali

Punteggio

Diploma di Istruzione Secondaria Inferiore

1

Diploma di Istruzione Secondaria Superiore

2

Diploma di Laurea Triennale

3


La Commissione si riserva di richiedere chiarimenti in relazione alla documentazione presentata dai soggetti proponenti, invitandoli a produrre eventuali integrazioni documentali ed informazioni ai fini della valutazione.

I soggetti selezionati saranno informati con comunicazione scritta inviata tramite PEC, e se sprovvisti, mediante e-mail tradizionale, con avviso di consegna e lettura.

Si procederà ad affidare l’incarico anche nel caso di una sola istanza valida, purché ritenuta idonea.

In caso di candidature presentate da soggetti di cui all’art. 1 lett. a e b) che abbiano riportato uguale punteggio complessivo l’incarico sarà aggiudicato mediante sorteggio pubblico. La Commissione giudicatrice si riserva, altresì, di procedere allo scorrimento della graduatoria in ogni caso in cui si renda necessario.

In caso di candidature presentate da soggetti misti di cui all’art. 1 lett. a) b) e c) che abbiano riportato uguale punteggio complessivo, l’incarico sarà aggiudicato al soggetto che ha maggiore esperienza professionale nel settore.

Le istanze, indirizzate al Direttore dell’Istituto Penitenziario, pena esclusione dalla procedura, dovranno essere inviate esclusivamente all’indirizzo di posta elettronica cc.pozzuoli@giustizia.it o consegnate a mano o tramite corriere all’Ufficio Protocollo entro e non oltre il 5 marzo 2024 a seguito di pubblicazione di questo avviso sul sito dell’Albo Pretorio del Comune di Pozzuoli, alla Casa Circondariale Femminile di Pozzuoli in via G.B. Pergolesi, n.140., nonché sul sito www.giustizia.it.

A tal fine, non saranno prese in considerazione istanze pervenute oltre i termini indicati, senza che alcuna responsabilità possa essere addebitata a questa Direzione.

DOCUMENTAZIONE DA PRODURRE

Le Associazioni di Promozione Sociale iscritte negli appositi Registri Regionali e le Associazioni di Volontariato e/o ONLUS, comprese quelle inserite nella Short list già esistente e pubblicata nel BURC della Regione Campania dovranno, pena l’esclusione dalla selezione, produrre la seguente documentazione:

  • Domanda di partecipazione in carta libera sottoscritta dal legale rappresentante
  • Copia di un documento di riconoscimento in corso di validità (Modello A)
  • Copia dell’atto costitutivo dell’Associazione
  • Curriculum dell’Ente reso ai sensi e per gli effetti degli artt. 46 e 47 del DPR n. 445/2000 secondo il modello allegato (Modello B)
  • Attestati di formazione, nel settore richiesto, rilasciati da enti formatori accreditati ai sensi del DM n. 166 del 2001 all’Intesa Stato-Regioni del 2008
  • Attestati di partecipazione, nel settore richiesto

I professionisti non appartenenti alle categorie indicate al punto precedente dovranno, pena l’esclusione dalla selezione, produrre la seguente documentazione:

  1. Domanda di partecipazione in carta libera,
  2. Copia di un documento di riconoscimento in corso di validità (Modello A1)
  3. Curriculum vitae, preferibilmente in formato europeo
  4. Attestati di formazione, nel settore richiesto, rilasciati da enti formatori accreditati ai sensi del DM n. 166 del 2001 all’Intesa Stato-Regioni del 2008
  5. Attestati di partecipazione, nel settore richiesto

Il presente avviso assolve agli obblighi di pubblicità e trasparenza dettati dalle normative vigenti.

Pozzuoli, 19 febbraio 2024

Il Direttore
Dr.ssa Maria Luisa Palma