Esperto per direzione tecnica falegnameria - Casa reclusione - PORTO AZZURRO - 29 novembre 2022 - Scheda di sintesi

 


TERMINE per il ricevimento delle domande di partecipazione: entro le ore 24 del 19.12.2022
 


Pubblicazione del 6 dicembre 2022
 

DIPARTIMENTO DELL’AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA
DIREZIONE DELLA CASA DI RECLUSIONE DI PORTO AZZURRO
PASQUALE DE SANTIS

 

Avviso esplorativo di manifestazione d’interesse per l’affidamento di un Direttore Tecnico della Falegnameria dell’istituto penitenziario di Porto Azzurro

 Scadenza 19.12.2022

 

 Il Direttore

vista la Legge n. 354 /1975 (Ordinamento Penitenziario);

visto l’art 20 bis del D.L. n. 187/1993, convertito con modificazione nella Legge n. 296/1993 e disposizioni connesse;

visto l’art. 2222 e ss del Codice Civile;

constatato che non sono disponibili convenzioni Consip raffrontabili con quanto è richiesto con la presente procedura

dato atto che il servizio non risulta reperibile sul Mercato elettronico della Pubblica Amministrazione, essendo assente il relativo metaprodotto

visto il Decr. Lgs 18 aprile 2016 n. 50 (Codice dei Contratti)

Viste le Linee Guide Anac n. 4 in attuazione del D Lgs 50/2016

Visto il D Lgs 56/2017 (Correttivo Appalti)

Attesi gli oneri di pubblicità legale e di trasparenza di cui all’art. 19 del Decreto 33/2013

 Indice

 Una procedura  per la selezione di un direttore tecnico della falegnameria della Casa Reclusione di Porto Azzurro, nel rispetto dei principi di non discriminazione, parità di trattamento, proporzionalità e trasparenza.

  1.  Oggetto e natura dell’incarico

 L’incarico ha per oggetto prestazioni d’opera per la direzione tecnica della locale falegnameria attiva all’interno dell’istituto penitenziario di Porto Azzurro.

Le prestazioni sono finalizzate a realizzare commesse sia interne che esterne. L’incarico dovrà riguardare, in particolare, la formazione dei detenuti lavoranti della specifica attività avviandone o incrementandone la qualificazione professionale.

Ulteriori indicazioni su prestazioni richieste ed obblighi per il soggetto incaricato saranno specificati nella convenzione che sarà stipulata con il professionista vincitore della presente selezione.

Il rapporto instaurato con il soggetto esterno si qualifica come contratto di lavoro autonomo di natura professionale. In particolare l’incarico rientra nella categoria dei contratti d’opera di cui agli art. 2222 e ss del Codice Civile, nei quali l’opera o il servizio vengono compiuti prevalentemente con il lavoro personale del contraente, senza vincolo di subordinazione, fatto salvo il necessario coordinamento con il committente.

Il presente avviso viene pubblicato all’Albo Pretorio del Comune di Porto Azzurro, del Comune di Portoferraio, del Comune di Capoliveri, del Comune di Campo nell’Elba, del Comune di Rio Elba e del Comune di Rio Marina del Comune di Marciana e del Comune di Marciana Marina. Tali documenti saranno altresì, trasmessi alla  Camere di Commercio di Livorno e pubblicati sul sito Web del Ministero della  Giustizia e sul sito della Regione Toscana per la più ampia diffusione.

  1.  Durata 

La durata della prestazione è prevista per il periodo dal 01/01/2023 al 31/12/2023. Il compenso, da corrispondersi mensilmente, è stabilito nella misura di € 20,42 orari, IVA inclusa, per una prestazione settimanale che non potrà essere superiore a 30 ore, con esclusione di ogni altra gratificazione o indennità e di ogni trattamento previdenziale e assicurativo. Il pagamento verrà corrisposto periodicamente, previa verifica della regolarità della prestazione resa, secondo le modalità previste dallo scherma di convenzione.

  1.  Requisiti e competenze dei candidati
     Per l’ammissione alla selezione sono richiesti i seguenti requisiti:
  • possesso della cittadinanza italiana o uno degli stati membri dell’Unione Europea ;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • conoscenza della lingua italiana scritta e parlata;
  • possesso di un diploma di Scuola Secondaria I grado (Scuola Media);
  • di essere in possesso dei requisiti di ordine generale per poter contrarre con la Pubblica Amministrazione ai sensi dell’art 45 del D Lgs 50/2016
  • che non sussistono le cause di esclusione per contrarre con la Pubblica Amministrazione ai sensi dell’art 80 del D Lgs 50/2016
  • di essere in possesso dei requisiti professionali previsti dall’art 83 comma 3 lett a  Decreto Legislativo 18 aprile 2016 n. 50 per l’attività richiesta
  • che non sussistono cause limitative della capacità del candidato di sottoscrivere contratti con la Pubblica Amministrazione e di espletare l’incarico oggetto della selezione;
  • non essere stato destituito dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento, né stato dichiarato decaduto da un impiego statale, ai sensi dell’art, 127 lettera d) del D.P.R.n.3/1957;
  • di essere in possesso di valida esperienza documentata nella professionalità richiesta che sarà valutata con i criteri previsti dal successivo art 5 in altra fase del procedimento

I requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine ultimo per la presentazione della domanda di partecipazione alla selezione.

La Direzione si riserva di chiedere il DGUE in formato elettronico nella successiva fase del procedimento

  1. Domanda di partecipazione e termine di presentazione

Le  domande di partecipazione (ALL A) dovranno pervenire per pec all’indirizzo cr.portoazzurro@giustiziacert.it entro le ore 24 del 19.12.2022

L’Amministrazione non assume alcuna responsabilità per la dispersione di  comunicazioni dipendenti da inesatta indicazione del recapito da parte del concorrente oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali  o comunque imputabili  a fatto  di terzi  a caso fortuito o  forza maggiore. Il termine di scadenza indicato è, pertanto, da considerare perentorio: la domanda, che giungerà oltre il termine di scadenza previsto, sarà considerata non ammissibile e, quindi, non suscettibile di valutazione.

L’Amministrazione si riserva la facoltà di procedere ad idonei controlli sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive contenute nella domanda di partecipazione alla procedura e  nel curriculum, in applicazione delle previsioni contenute nel D.P.R. n.445/2000, nonché di procedere all’affidamento diretto

  1. Modalità e criteri  di selezione dei candidati

La relativa selezione, sarà effettuata da una Commissione costituita dal Direttore dell’istituto e da due componenti ai ruoli amministrativi dell’Amministrazione Penitenziaria e sarà valutata utilizzando il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa  sulla base dei seguenti parametri

  • Diploma di istruzione secondaria di I grado (scuola media) -  punti 1
  • Diploma di istruzione secondaria di II grado -  punti 2
  • Diploma di istruzione secondaria di II grado di perito tecnico della lavorazione del legno (o equipollenti) -  punti 3
  • Laurea di primo livello in Tecnologie del legno, in Tecnologie e industrie del legno, (o lauree equipollenti) - Nuovo ordinamento -  punti 3
  • Laurea specialistica in Tecnologie del legno, in Tecnologie e industrie del legno, (o lauree equipollenti) - Nuovo ordinamento - punti 4
  • Diploma di laurea vecchio ordinamento in Tecnologie del legno, in Tecnologie e industrie del legno, (o lauree equipollenti) - punti 4
  • Attribuzione Partita  IVA  -   punti 1 per anno
    (il punteggi sarà valutato in 12/12 in relazione ai mesi di effettivo servizio)
  • Attività lavorativa o formazione specifica nella mansione richiesta svolta presso strutture dell’Amministrazione Penitenziaria -  punti 2 per ogni anno
    ( il punteggio sarà valutato in 12/12 in relazione ai mesi di affettivo servizio).
  • Attività lavorativa o formazione specifica nella mansione richiesta svolta presso strutture diverse dell’Amministrazione Penitenziaria  - punti 2  per ogni anno
    (il punteggio sarà valutato in 12/12 in relazione ai mesi di effettivo servizio)
  • Esperienza specifica e documentata sui macchinari - punti 2


La valutazione sarà complessiva in voto numerico, tenendo conto che, relativamente al titolo culturale, sarà conteggiato il solo punteggio  attribuito al titolo più  alto che sarà aggiunto alla somma di tutti gli altri titoli.

Successivamente alla selezione dei titoli sarà fissato lo svolgimento di una prova tecnica su un campione di un manufatto direttamente presso la locale Falegnameria entro 15 giorni dall’acquisizione della documentazione amministrativa.

Per la prova tecnica potranno essere assegnati massimo 6 punti.

Tale punteggio sarà verbalizzato nello stesso giorno della prova tecnica.

Assumerà l’incarico il partecipante che otterrà  il punteggio più alto e, a parità di punteggio,verrà scelto il candidato più giovane.

  1. Altre informazioni
  1. L’amministrazione si riserva, a proprio insindacabile giudizio, la facoltà di annullare o revocare in tutto o in parte  la presente procedura e di non procedere all’affidamento dell’incarico, anche in relazione al reperimento delle risorse finanziarie a tale scopo necessarie, senza che ciò comporti pretesa alcuna da parte dei partecipanti alla selezione;
  2. L’incarico conferito verrà formalizzato mediante la stipulazione di contratto d’opera con il Provveditorato Regionale per la Toscana.
  3. Per quanto non espressamente previsto dal presente avviso si fa riferimento alla normativa vigente in materia di conferimento di collaborazione autonoma.
  4. Per ulteriori informazioni è possibile rivolgesi alla persona del Responsabile di area contabile della Casa di Reclusione di Porto Azzurro , Rag Salvatore Insalaco (0565/95045 e-mail salvatore.insalaco@giustizia.it )
  5. Ai sensi del Dlgs.n.196/2006 si informa che i dati personali saranno utilizzati ai fini del procedimento per il quale sono stati richiesti e saranno utilizzati esclusivamente a tale scopo ovvero per dare esecuzione ad obblighi di informazione o accesso agli atti previsti dalla legge.

Porto Azzurro, 29 novembre 2022

 Il Direttore
Dr.ssa Maria Cristina Morrone