Esperti pedagogisti - Ufficio interdistrettuale di esecuzione penale esterna e Centro per la giustizia minorile - CAMPANIA - 4 novembre 2022 - Scheda di sintesi


Pubblicazione del 25 gennaio 2023
 

Dipartimento per la Giustizia Minorile e di Comunità
Ufficio Interdistrettuale di Esecuzione Penale Esterna per la Campania

e

Centro per la Giustizia Minorile per la Campania

Selezione pubblica, per titoli e colloquio di idoneità, per esperti pedagogisti, per la formazione dell’elenco previsto dall’art. 132 del D.P.R. 30/06/2000 n. 230, cui attingere per il conferimento di incarichi di collaborazione libero professionale, da espletarsi presso i Servizi della Giustizia Minorile e di Comunità (USSM e UEPE) presenti nei distretti delle Corti d'Appello di Napoli e Salerno.

Calendario colloqui di idoneità

Si invitano i candidati di seguito elencati a presentarsi, secondo il calendario indicato, formulato in base al criterio dell’estrazione a sorte della lettera da parte della Commissione, muniti di documento di riconoscimento in corso di validità, presso la sede dell’UFFICIO INTERDISTRETTUALE DI ESECUZIONE PENALE ESTERNA PER LA CAMPANIA, sito in Napoli alla Via Amerigo Vespucci 172, per effettuare il colloquio di idoneità di cui all’art. 5 dell’avviso pubblico del 04/11/2022.
 

COGNOME

NOME

DATA COLLOQUIO

ORARIO COLLOQUIO

IANNOTTI

Adelaide

09 febbraio 2023

Ore 9.30

LUONGO

Fabiana

09 febbraio 2023

Ore 9.30

MAGLIACANO

Elena

09 febbraio 2023

Ore 9.30

MERISI

Anastasia

09 febbraio 2023

Ore 9.30

MOCCIA

Carmen Lucia

09 febbraio 2023

Ore 9.30

MURENA

Emiliana

09 febbraio 2023

Ore 9.30

PARENTE

Valeria

09 febbraio 2023

Ore 9.30

PECORARO

Morena

09 febbraio 2023

Ore 9.30

PIERNO

Pippo

09 febbraio 2023

Ore 11.00

PIROZZI

Maria

09 febbraio 2023

Ore 11.00

PUCA

Rosa

09 febbraio 2023

Ore 11.00

PUNZO

Mariangela

09 febbraio 2023

Ore 11.00

ROSCIGNO

Orsola

09 febbraio 2023

Ore 11.00

RUBINO

Stefania

09 febbraio 2023

Ore 11.00

SANTANIELLO

Maddalena

09 febbraio 2023

Ore 11.00

SICA

Mariateresa

09 febbraio 2023

Ore 11.00

SORICELLI

Simonetta

14 febbraio 2023

Ore 9.30

SUMMONTI

Laura

14 febbraio 2023

Ore 9.30

TROISE

Teresa

14 febbraio 2023

Ore 9.30

ZACCAGNINO

Gabriella

14 febbraio 2023

Ore 9.30

ZARRELLA

Raffaella

14 febbraio 2023

Ore 9.30

BENEDUCE

Annalisa

14 febbraio 2023

Ore 9.30

BERTUCCINI

Natascia

14 febbraio 2023

Ore 9.30

BOCCIA

Tamara

14 febbraio 2023

Ore 9.30

CIMMARUSTI

Antonetta

14 febbraio 2023

Ore 11.00

COLANGELO

Marika

14 febbraio 2023

Ore 11.00

DE MELLIS

Flavia

14 febbraio 2023

Ore 11.00

DEL MONACO

Laura

14 febbraio 2023

Ore 11.00

DEL SORBO

Diletta

14 febbraio 2023

Ore 11.00

DI COSTANZO

Rosa

14 febbraio 2023

Ore 11.00

DI FRANCIA

Miriam

14 febbraio 2023

Ore 11.00

FIUMICINO

Francesca

14 febbraio 2023

Ore 11.00


Napoli, 24 gennaio 2023

Il Presidente della Commissione
Direttore reggente UIEPE per la Campania
Dott.ssa Claudia Nannola

 


Pubblicazione del 16 dicembre 2022

Selezione per titoli e colloquio d’idoneità, di esperti Pedagogisti ai sensi dell’art. 80, L. 354/75/ e degli art. 6 e 8 D. Lgs 272/89, da inserire nell’elenco ex art. 132, D.P.R. 230 cui attingere per il conferimento di incarichi di collaborazione libero professionale, da espletarsi presso i Servizi della Giustizia Minorile e di Comunità presenti nei distretti delle Corti d'Appello di Napoli e Salerno.

I Dirigenti

Visto l’art. 80, comma 4, della legge 26 luglio 1975 n. 354, per il quale l’Amministrazione può avvalersi, per lo svolgimento delle attività di osservazione e di trattamento nei confronti dei condannati liberi di professionisti esperti in psicologia, servizio sociale, pedagogia, psichiatria e criminologia clinica;

Visto gli art.li. 132 e 133 del decreto del Presidente della Repubblica 30 giugno 2000, n. 230;

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 15 giugno 2015 n.ro 84, recante il “Regolamento di riorganizzazione del Ministero della giustizia e riduzione degli uffici dirigenziali e delle dotazioni organiche”;

Visto il Decreto 17 novembre 2015 – “Concernente l'individuazione presso il Dipartimento per la giustizia minorile e di comunità degli uffici di livello dirigenziale non generale, la definizione dei relativi compiti, nonché l’organizzazione delle articolazioni dirigenziali territoriali ai sensi dell’art. 16 c1 e c2 del d.p.c.m. 84/2015”;

Considerata la Circolare 3/2020 di cui alla nota n. 0048189 del 23 ottobre 2020 della DGPRAM e della DGEPE “Modifiche alla circolare prot. n. 0030793.U del 15 giugno 2018 e relativi allegati”;

Visto l’Avviso di selezione per titoli e colloquio d’idoneità, di esperti Pedagogisti ai sensi dell’art. 80, L. 354/75/ e degli art. 6 e 8 D. Lgs 272/89, da inserire nell’elenco ex art. 132, D.P.R. 230 cui attingere per il conferimento di incarichi di collaborazione libero professionale, da espletarsi presso i Servizi della Giustizia Minorile e di Comunità presenti nei distretti delle Corti d'Appello di Napoli e Salerno, pubblicato sul sito del Ministero della Giustizia in data 04 novembre 2022;

Attesa la necessità di nominare la Commissione per svolgere le procedure della già menzionata selezione in osservanza dell’attuale normativa; e, quindi, procedere:

  • a valutare l’ammissibilità delle istanze presentate e i titoli di ciascun candidato;
  • ad effettuare il colloquio ed esprimersi sull’idoneità dei candidati ammessi;

DETERMINANO QUANTO SEGUE

Articolo 1

È istituita la Commissione che effettua la selezione.

La commissione procederà:

  • a valutare l’ammissibilità delle istanze presentate e i titoli di ciascun candidato;
  • ad effettuare il colloquio ed esprimersi sull’idoneità del candidato;
  • a predisporre l’elenco di cui all’art.132 del D.P.R.230/2000, che sarà reso pubblico sul sito ufficiale del Ministero della Giustizia.

La commissione, in sede di prima convocazione, oltre a determinare il calendario dei lavori, provvederà a estrarre la lettera del cognome con il quale iniziare i colloqui.

L’elenco sarà costituito inserendo i candidati idonei in ordine progressivo secondo l’anno di conseguimento del titolo di studio. Qualora l’anno di conseguimento del titolo di studio sia lo stesso, sarà data la precedenza al candidato più giovane di età.

I lavori della Commissione ed i colloqui si svolgeranno presso l’UIEPE per la Campania, sito a Napoli in via Vespucci n. 172, o sulla piattaforma TEAMS.

Articolo 2

La Commissione di cui al precedente articolo è composta da:

Presidente della Commissione:

  • dott.ssa Claudia NANNOLA, Direttore reggente dell’Ufficio Interdistrettuale di Esecuzione Penale Esterna per la Campania;
  • Presidente supplente: Dott. Giuseppe CENTOMANI Direttore del Centro per la Giustizia Minorile per la Campania;

Componenti:

  • per il settore adulti: dr.ssa Milena MARCHESE - Funzionario Pedagogico, UEPE Benevento; Dott.ssa Anna Maria RUSSO - Funzionario della Professionalità di Servizio Sociale, UDEPE Salerno
  • per il settore minori: Dott. Carlo SANTAGATA – Funzionario Pedagogico – CGM Napoli; Dott.ssa Anna CASERTA- Funzionario Pedagogico – CPA Napoli.

La Commissione si riunirà alla presenza del Presidente titolare e/o del Presidente supplente e di almeno due dei componenti.

Le funzioni di segretario, limitatamente alla verbalizzazione delle sedute della Commissione ed a quelle dei colloqui di idoneità, saranno svolte a turno da uno dei componenti presenti.

Il presente provvedimento sarà notificato a tutto il personale interessato e pubblicato sul sito del Ministero della Giustizia.

Napoli, 14 dicembre 2022

Il Direttore reggente
Ufficio Interdistrettuale Esecuzione Penale Esterna per la Campania
Dott.ssa Claudia Nannola

Il Direttore
Centro Giustizia Minorile per la Campania
Dott. Giuseppe Centomani


TERMINE per il ricevimento delle domande: 3 dicembre 2022 ore 24.00
 

 

Pubblicazione del 4 novembre 2022

Avviso pubblico

di selezione per titoli e colloquio d’idoneità, di esperti pedagogisti ai sensi dell’art. 80, L. 354/75/ e degli art. 6 e 8 D. Lgs 272/89, da inserire nell’elenco ex art. 132, D.P.R. 230.

Art. 1
Indizione di selezione

È indetta una selezione pubblica, per titoli e colloquio di idoneità, per esperti pedagogisti per la formazione del relativo elenco, come previsto dall’ art. 132 del D.P.R. 30/06/2000 n. 230, cui attingere per il conferimento di incarichi di collaborazione libero professionale, da espletarsi presso i Servizi della Giustizia Minorile e di Comunità (USSM e UEPE) presenti nei distretti delle Corti d'Appello di Napoli e Salerno.

Art. 2
Validità e aggiornamento dell’elenco

L’elenco non ha limite di validità e potrà essere aggiornato ogni quattro anni o in caso di esaurimento o di necessità. Si rappresenta che l’elenco di cui al presente avviso pubblico costituirà l’aggiornamento dell’elenco di esperti pedagogisti per i Servizi della Giustizia Minorile e di Comunità (USSM e UEPE) presenti nei distretti delle Corti d'Appello di Napoli e Salerno redatto in seguito alla selezione del 2021. Gli esperti pedagogisti già inseriti nel suddetto elenco non parteciperanno alla selezione, ma potranno presentare eventuali ulteriori titoli di specializzazione ed esperienze professionali al recapito prot.cgm.napoli@giustiziacert.it con indicazione nell’oggetto “ulteriori titoli esperti pedagogisti”, entro e non oltre le ore 24.00 del trentesimo giorno decorrente dalla data di pubblicazione del presente avviso sul sito ufficiale del Ministero della Giustizia.

 Si precisa che – fino all’esaurimento dell’elenco del 2021- gli esperti pedagogisti già inseriti nell’elenco ma ancora privi di incarichi avranno la precedenza per la stipula di accordi di collaborazione.

Dalla data della pubblicazione il nuovo elenco potrà essere utilizzato per il conferimento degli incarichi di esperto ex art. 80 O.P. ex art. 6 e 8 D. Lgs. 272/89 presso i servizi della giustizia minorile e di comunità presenti nell’ambito territoriale di competenza dell’Ufficio interdistrettuale di esecuzione penale esterna o del Centro per la giustizia minorile per la Campania.

Art. 3
Requisiti di ammissione

Per essere ammessi alla selezione è richiesto il possesso di uno dei seguenti titoli di studio:

  • diploma di laurea (DL) in: Scienze dell’educazione e della formazione; laurea (L): L-19 Scienze dell’educazione e della formazione; LM-50 Programmazione e gestione dei servizi educativi e formativi, LM-57 Scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua, LM-85 Scienze pedagogiche, LM-93 Teorie e metodologie dell’e-learning e della media education; laurea specialistica (LS): 56/S Programmazione e gestione dei servizi educativi e formativi, 65/S Scienze dell’Educazione degli Adulti e della Formazione Continua, 87/S Scienze pedagogiche.

E’ inoltre richiesto il possesso dei seguenti requisiti:

  • partita I.V.A. o dichiarazione di apertura della stessa in caso di conferimento dell’incarico;
  • assenza di precedenti penali iscrivibili nel casellario giudiziale ai sensi dell’art.3 del D.P.R. 14/11/2002 n.313 e assenza di carichi pendenti, né procedimenti per l’applicazione di misure di sicurezza o di prevenzione;
  • età superiore ad anni 25, ai sensi dell’articolo 132 del D.P.R. 230/2000;
  • non avere rapporto di lavoro dipendente con il Ministero della Giustizia;
  • non avere motivi di inconferibilità di incarichi con le Pubbliche Amministrazioni.

I requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel presente avviso.

Art. 4
Titoli di specializzazione ed esperienze professionali

Gli aspiranti in possesso dei seguenti titoli di specializzazione ed esperienze professionali significative in specifici ambiti operativi connessi all’esecuzione penale per adulti e per minori, potranno indicarli nella domanda di cui al successivo articolo 6:

  1. titoli di studio attinenti successivi a quelli indicati all’articolo 3;
  2. trattamento di particolari tipologie di autori di reato, nonché promozione e partecipazione, anche a titolo volontario, a progetti e/o attività rivolte alla popolazione detenuta e/o a soggetti minori e/o adulti in esecuzione penale esterna o sottoposti a misure o sanzioni di comunità;
  3. mediazione penale, familiare, culturale e linguistica;
  4. conduzione dei gruppi di adulti e/o minori;
  5. volontariato di servizio civile per il dipartimento per la giustizia minorile e di comunità;
  6. attività professionale presso i servizi per la giustizia minorile e di comunità e/o dell’amministrazione penitenziaria;
  7. attività professionale presso enti pubblici e/o privati in ambiti operativi connessi all’esecuzione penale per adulti e per minori.

Tali titoli potranno essere oggetto di valutazione da parte della commissione in sede di colloquio di idoneità ed essere presi a riferimento ai fini della realizzazione di iniziative trattamentali rivolte a categorie specifiche di persone in esecuzione penale e/o di attività progettuali nell’ambito dell’esecuzione penale esterna degli adulti e dei minori.

Art. 5
Colloquio d’idoneità

L’idoneità sarà accertata mediante un colloquio volto a verificare le attitudini, le conoscenze e le capacità professionali del candidato a svolgere l’incarico di esperto ex art. 80 O. P.

I colloqui si svolgeranno presso la sede dell’Ufficio Interdistrettuale di Esecuzione Penale Esterna per la Campania, sito in Napoli alla Via Amerigo Vespucci, 172.

Il calendario dei colloqui sarà pubblicato sul sito www.giustizia.it, almeno 10 giorni prima dell’inizio degli stessi; detta pubblicazione avrà valore di notifica a tutti gli effetti nei confronti dei candidati. I candidati che non si presenteranno, salvo giusto motivo, nel giorno e nell’ora convocati saranno considerati esclusi dalla selezione. Le ulteriori notizie saranno comunicate esclusivamente all’indirizzo di posta elettronica certificata indicato nella domanda dall’aspirante. L’Amministrazione non avrà alcuna responsabilità nel caso di mancata ricezione del messaggio da parte dell’istante.

I candidati dovranno presentarsi al colloquio muniti di valido documento di identità e di una sua fotocopia.

Il colloquio verterà sui seguenti argomenti:

  • Ordinamento Penitenziario (Legge 26 luglio 1975 n. 354 e s.m.i.) e relativo Regolamento di Esecuzione (D.P.R. 30 giugno 2000 n. 230), D. Lgs. 2 ottobre 2018, n. 124, con particolare riferimento all’attività di osservazione della personalità del reo, di trattamento rieducativo e di reinserimento socio-lavorativo e al sistema delle sanzioni di comunità e misure alternative alla detenzione;
  • DPR n. 448 del 1988 (Codice Processo Penale Minorile), D. Lgs. n. 272 del 1989 (Regolamento di Esecuzione), D. Lgs. 2 ottobre 2018 n.121 (disciplina dell’esecuzione delle pene nei confronti dei minorenni) con particolare riferimento all’attività di trattamento per minorenni nell’esecuzione penale esterna;
  • Elementi di sociologia e psicologia della devianza e di criminologia;

Altri riferimenti normativi:

  • Legge 28 aprile 2014 n.67 nella parte relativa all’istituto della messa alla prova per gli adulti;
  • Legislazione sul lavoro di pubblica utilità ex art. 54 del Decreto Legislativo 28 agosto 2000 n. 274; art. 186 comma 9-bis e art. 187 comma 8-bis del D. Lgs.285/1992; art. 73 comma 5 bis del D.P.R. 9 ottobre 1990 n. 309; art. 165 Codice Penale e art. 18 - bis delle Disposizioni di coordinamento e transitorie del Codice Penale;
  • DPR 309/90 e successive integrazioni e modificazioni nella parte relativa alle misure alternative alla detenzione per tossicodipendenti;
  • Decreti attuativi Legge 27 settembre 2021 n. 134 e Legge 26 novembre 2021 n. 206 (riforma Cartabia)

Art. 6
Presentazione della domanda: termini e modalità

Ogni aspirante può presentare la propria candidatura anche per più distretti di Corte d'Appello e per più diverse regioni.

La domanda di partecipazione alla selezione deve essere redatta, a pena di inammissibilità, utilizzando esclusivamente il modello “A” pubblicato, debitamente compilato in tutte le sue parti e sottoscritto con firma autografa. In essa ciascun candidato dovrà dichiarare, ai sensi dell’art. 45 e 46 D.P.R. 28/12/2000, n. 445, in maniera dettagliata i propri dati anagrafici, il codice fiscale, il recapito telefonico, il domicilio, l’indirizzo di posta e-mail, il possesso dei requisiti richiesti ai fini della selezione e il possesso dei titoli indicati all’art. 4 del presente avviso.

Nella domanda di partecipazione i candidati dovranno specificare il/i distretto/i di Corte d’Appello (Napoli o Salerno oppure entrambi) per il/i quale/i intendono effettuare la selezione.

La domanda di partecipazione alla selezione, corredata da copia del documento di identità e da curriculum vitae, sottoscritto con firma autografa e redatto ai sensi del D.P.R. 28/12/2000, n. 445, va indirizzata al Centro per la Giustizia Minorile per la Campania e inoltrata esclusivamente per posta elettronica certificata al recapito prot.cgm.napoli@giustiziacert.it con indicazione nell’oggetto “selezione esperti pedagogisti”, entro e non oltre le ore 24.00 del trentesimo giorno decorrente dalla data di pubblicazione del presente avviso sul sito ufficiale del Ministero della Giustizia.

L’Amministrazione non risponderà in alcun caso del mancato ricevimento dell’istanza che, per essere accettata dal sistema giustiziacert deve essere inoltrata da altra PEC. Gli aspiranti risultati idonei, saranno inseriti nell’elenco relativo al distretto di Corte di Appello indicato in domanda.

Art. 7
Casi di esclusione

Saranno esclusi dalla selezione i candidati che:

  • abbiano inoltrato la domanda di partecipazione oltre il termine previsto;
  • non abbiano presentato la domanda nelle forme e con le modalità previste dall’art.6;
  • non siano in possesso dei requisiti e titoli richiesti;
  • non abbiano indicato i dati personali necessari alla verifica dei requisiti di partecipazione;
  • che, in precedenza già convenzionati quali esperti ex art. 80 O.P., siano stati dispensati d’ufficio per inosservanza degli impegni assunti, per inidoneità sopravvenuta o per comportamento ritenuto compromettente per la sicurezza dei servizi della giustizia minorile e di comunità.

L’iscrizione nell’elenco degli esperti ex art. 132 del D.P.R. 30/06/2000 n. 230 non è consentita ai dipendenti del Ministero della Giustizia. L’iscrizione è, inoltre, preclusa per i motivi di inconferibilità da parte della pubblica amministrazione.

Dell’esclusione dalla selezione sarà data comunicazione all’interessato tramite l’indirizzo di posta elettronica certificata indicato nell’istanza.

Art. 8
Commissione e procedure

La Commissione che effettua la selezione è composta dal dirigente dell’Ufficio interdistrettuale di esecuzione penale esterna o dal dirigente del Centro per la giustizia minorile o da funzionario dallo stesso designato, con funzioni di presidente, e da due funzionari uno per il settore adulti e uno per il settore minori, con funzioni di componente. Le funzioni di segretario sono assunte da uno dei due funzionari componenti. Per ciascun componente è nominato un sostituto.

La commissione potrà essere integrata con un esperto della stessa disciplina indicata all’articolo 1, laddove non presente tra i componenti di cui al comma precedente.

La commissione procederà:

  • a valutare l’ammissibilità delle istanze presentate e i titoli di ciascun candidato;
  • ad effettuare il colloquio ed esprimersi sull’idoneità del candidato;
  • a predisporre l’elenco di cui all’art. 132 del D.P.R. 230/2000, che sarà reso pubblico attraverso il sito ufficiale del Ministero della Giustizia.

La commissione, in sede di prima convocazione, oltre a determinare il calendario dei lavori, provvederà a estrarre la lettera del cognome con il quale iniziare i colloqui.

L’elenco degli esperti sarà costituito inserendo i candidati idonei in ordine progressivo secondo la data di conseguimento del titolo richiesto come requisito d’ammissione, a partire da coloro che lo hanno conseguito da maggior tempo. Qualora la data sia la stessa, sarà data la precedenza al candidato più giovane di età.

L’iscrizione all’elenco non comporta alcun vincolo né giuridico né economico per l’Amministrazione.

L’eventuale incarico potrà avere una durata massima complessiva di anni quattro, al termine dei quali sarà applicato il principio di rotazione.

Ai sensi del D. Lgs. 30/6/2003 n.196 e dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679 GDPR, i dati personali forniti dagli aspiranti saranno raccolti e trattati per le finalità di gestione della presente selezione e saranno conservati presso l’ufficio titolare del relativo procedimento. Il trattamento dei dati in questione avverrà anche successivamente all’eventuale instaurazione del rapporto di collaborazione professionale ex art. 80 O.P. per le necessità inerenti alla gestione del rapporto medesimo.

Il presente avviso di selezione sarà pubblicato sul sito ufficiale del Ministero della Giustizia.

Al presente bando è allegato lo schema di accordo individuale che costituisce parte integrante e sostanziale del presente avviso.

Napoli, 4 novembre 2022

Ufficio Interdistrettuale di Esecuzione Penale Esterna per la Campania
Il Direttore Reggente
Claudia Nannola

Centro Giustizia Minorile per la Campania
Il Direttore
Giuseppe Centomani