salta al contenuto

Ausiliario - 30 luglio 2010 - Assunzione di 22 disabili - Avviso

Dipartimento per la Giustizia Minorile
Direzione Generale del Personale e della Formazione - Risorse Umane
Ufficio II- Area I - Reclutamento del personale

(Gazzetta Ufficiale n. 60 del 30 luglio 2010 – 4a serie speciale - Supplemento Ordinario n.174)

Assunzione a tempo indeterminato  nella figura professionale di ausiliario  - seconda area F1 (ex area funzionale B1)  di n.22 disabili,   mediante richiesta di avviamento numerico  agli uffici provinciali per l’impiego – servizio collocamento obbligatorio, competenti per territorio.

Si rende noto che il Dipartimento per la Giustizia Minorile,  per  adempiere all’obbligo di assunzione di cui all’art.3 della Legge 12 marzo 1999 e successive modifiche ed integrazioni, sta procedendo ad attivare le procedure per l’avviamento a selezione di soggetti disabili presso gli Uffici Provinciali per l’impiego – servizio per il collocamento obbligatorio, competenti nelle sedi sotto indicate:
ANCONA     1      
L’AQUILA     2        
CATANZARO   3      
REGGIO CALABRIA  1                                      
BOLOGNA  1     
TORINO      1     
GENOVA     2                                     
LECCE        2                                     
SASSARI     1
PALERMO   1                                      
CATANIA     3    
FIRENZE    2    
PERUGIA   1        
TREVISO    1                                       
I requisiti richiesti per l’assunzione sono:
1. età non inferiore ai 18 anni;
2. diploma di istruzione secondaria di primo grado;
3. appartenenza ad una delle categorie di cui all’art.1 della legge n.68/99, la cui invalidità sia compatibile con la mansione da svolgere ;
4. iscrizione negli elenchi di cui all’art.8 della legge 68/99;
5. possesso dei requisiti necessari per l’accesso al pubblico impiego previsti dall’art.2 del D.P.R. n.487 del 09.05.1994.
I predetti requisiti dovranno essere posseduti dal candidato dalla data  di  avviamento a selezione e saranno verificati dall’amministrazione minorile prima di stipulare il contratto individuale di lavoro.
La prova selettiva, che non comporta una valutazione comparativa, è preordinata ad accertare l’idoneità a svolgere le mansioni del profilo nel quale avviene l’assunzione.

La prova selettiva si svolgerà presso il Centro per la Giustizia Minorile competente per territorio e verrà effettuata entro 45 giorni dalla data di avviamento da parte dell’ amministrazione provinciale. Il personale avviato sarà informato dal Centro Giustizia Minorile, mediante raccomandata con avviso di ricevimento,   della data, ora e  luogo in cui si svolgerà  la  prova selettiva secondo le seguenti modalità:
- un colloquio informativo;
- uso di apparecchiature informatiche,  alle quali sono state disabilitate le funzioni di correzione automatica e di completamento delle parole,   per l’inserimento di  un testo di trenta righe scelto dalla Commissione esaminatrice. La predetta prova,  della durata di trenta minuti,  si intenderà superata se il candidato avrà trascritto tutto il brano effettuando meno di cinque errori.
Si avvertono i soggetti interessati di non inoltrare domanda di partecipazione all’amministrazione minorile poiché l’avviamento numerico, avverrà secondo l’ordine di iscrizione negli appositi elenchi,  a cura dell’Ufficio provinciale per l’impiego – servizio per il collocamento obbligatorio, competente nella sede ove si è verificato l’obbligo di copertura del posto.