salta al contenuto

OPERATORI - Aggiornamento elenco del terzo settore per la realizzazione di attività progettuali - Centro giustizia minorile - ROMA - Avviso manifestazione di interesse

23 maggio 2019

DIPARTIMENTO PER LA GIUSTIZIA MINORILE E DI COMUNITÀ
Centro per la giustizia minorile per il Lazio, l'Abruzzo e il Molise

ROMA

Avviso pubblico
Manifestazione di interesse per l’aggiornamento dell’elenco rivolto ad enti del terzo settore per la realizzazione di attività progettuali destinate ai minori/giovani adulti dell’area penale esterna e/o interna presi in carico dai servizi del centro per la giustizia minorile per il Lazio, l’Abruzzo ed il Molise

Premessa
In esecuzione a quanto disposto nell’avviso pubblico del 17 maggio 2018 per la costituzione dell’elenco del terzo settore che prevedeva l’inserimento in esso di nuove candidature entro il mese di ottobre di ciascun anno a partire all’anno 2019..

Art. 1 Oggetto

Si intende acquisire la manifestazione d’interesse di Enti del terzo settore, in possesso dei requisiti di cui al presente avviso, interessati a realizzare attivitàà progettuali, nel rispetto delle soglie e modalitàà previste dall’art. 36 del D.lgs. 50/2016, destinate ai minori/giovani adulti dell’area penale esterna e/o interna, nei seguenti ambiti di progettazione di seguito specificati:

  • Ambito 1: Orientamento, Formazione ed Inserimento lavorativo
  • Ambito 2: Attività Sportive e di animazione ludico-ricreative
  • Ambito 3: Attività Artistiche, Culturali ed Educative
  • Ambito 4: Mediazione culturale e sociale
  • Ambito 5 : Mediazione penale ed attività di Giustizia Riparativa

Tali progettazioni riguarderanno il Centro per la Giustizia Minorile per il Lazio, l’Abruzzo ed il Molise e i seguenti Servizi minorili dipendenti, raggruppati per distretto di corte di appello:

Distretto di Corte di Appello di Roma

  1. Istituto Penale per i Minorenni Roma
  2. Ufficio di Servizio Sociale per i Minorenni di Roma e sedi distaccate di Latina e Frosinone
  3. Centro di Prima Accoglienza Roma

Distretto di Corte di Appello di L’Aquila

  1. Ufficio di Servizio Sociale per i Minorenni di L’Aquila e sedi distaccate di Pescara e Teramo
  2. Centro di Prima Accoglienza L’Aquila

Distretto di Corte di Appello di Campobasso

  1. Ufficio di Servizio Sociale per i Minorenni Campobasso

Art. 2
Requisiti d’ammissione

Possono presentare la manifestazione d’interesse i seguenti soggetti:

  • organizzazioni di volontariato
  • organismi non lucrativi di utilità sociale (onlus)
  • cooperative sociali
  • associazioni ed enti di promozione sociale
  • fondazioni e altra tipologia di Enti no-profit (art. 11 legge 1 del 2004)

che possiedono i seguenti requisiti:

  1. Iscrizione alla C.C.I.A.A., se imprese;
  2. Iscrizione nei relativi Albi nazionali, regionali, provinciali (se Associazioni, Cooperative o Enti riconosciuti);
  3. Formale costituzione e registrazione nel caso di Associazioni o Enti non riconosciuti;
  4. Pregressa esperienza progettuale, almeno triennale (anche non continuativa), nell’ambito della devianza minorile nei confronti di adolescenti e giovani adulti, di età compresa tra i 14 e i 25 anni;
  5. Assenza delle cause di esclusione previste dall’art. 80 del D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50.

Il possesso di tutti i requisiti dovrà essere attestato mediante dichiarazione sostitutiva, in conformità alle disposizioni del D.P.R. 445/2000.

Art. 3
Presentazione della manifestazione d’interesse

La manifestazione d’interesse dovrà essere redatta secondo lo schema allegato, che prevede espressamente l’indicazione di uno o più Distretti di corte di appello su cui l’Ente intende operare, con la specificazione del codice/i relativi all’ambito di progettazione prescelto, che dovrà/dovranno essere riportati nell’oggetto dell’allegata scheda di manifestazione d’interesse.
Tale manifestazione potrà essere presentata da un unico soggetto, oppure da più soggetti riuniti in partenariato, o in associazione temporanea di imprese o di scopo (ATI/ATS), con l’indicazione dell’Ente capofila, che dovrà essere, comunque, tra gli Enti inseriti nell’elenco.
La manifestazione d’interesse dovrà pervenire, in formato pdf, a questo Centro per la Giustizia Minorile entro e non oltre ill mese di ottobre 2019 esclusivamente utilizzando il seguente indirizzo: prot.cgm.roma.dgm@giustizia.it e dovrà recare come Oggetto “Avviso pubblico per la costituzione di un Elenco degli Enti del Terzo settore che intendono realizzare attività progettuali con il Centro per la Giustizia Minorile per il Lazio, l’Abruzzo ed il Molise” - Codice/i________, ambito ____________.

Art. 4
Formazione dell’Elenco

  1. Le manifestazioni d’interesse pervenute entro la suddetta data, saranno esaminate da una apposita Commissione nominata con Decreto del Dirigente del Centro per la Giustizia Minorile di Roma che, previa verifica della regolarità della documentazione richiesta dall’art. 2, provvederà a redigere l’Elenco degli operatori ammessi.
  2. L’Amministrazione, ai sensi dell’art. 71 del DPR 445/2000, si riserva la facoltà di verificare le informazioni comunicate e di richiedere in qualsiasi momento la documentazione necessaria ad attestarne la veridicità.
  3. Si riserva, inoltre, la facoltà di sospendere o revocare l’accreditamento qualora vengano meno i requisiti richiesti. Si riserva, altresì di sospendere o revocare l’accreditamento, con motivato provvedimento, per sopravvenute ragioni di opportunità.
  4. La presente procedura non impegna in alcun modo l’Amministrazione a contrarre, in considerazione della necessaria approvazione da parte dei Superiori uffici e delle risorse finanziarie che saranno effettivamente assegnate per gli esercizi finanziari di riferimento.
  5. I Servizi minorili dipendenti procederanno ad individuare gli enti inseriti nell’elenco, che svilupperanno le iniziative progettuali in risposta alle esigenze trattamentali evidenziate ed in base agli ambiti di progettazione indicati nell’art. 1 del presente avviso.

Art. 5
Indisponibilità

Gli Enti già inseriti in elenco che non intendono continuare a farvi parte possono far pervenire la loro manifestazione in tal senso.

Art. 6
Procedura di cancellazione

Si rende noto che nel corso della procedura di aggiornamento dell’elenco la Commissione procederà a cancellare gli enti non più esistenti e quelli che risulteranno non avere più i requisiti richiesti.

Art. 7
Responsabile del Procedimento

E’ individuato quale Responsabile del Procedimento il funzionario della professionalità pedagogica Adelina Catizone – email: adelina.catizone@giustizia.it

Eventuali chiarimenti potranno essere richiesti al Centro per la Giustizia Minorile per il Lazio, Abruzzo e Molise con sede in Roma in Via V. Agnelli, 15 Tel. 06 65747709 – 06 6530748

e-mail prot.cgm.roma.dgm@giustizia.it

Il presente Avviso sarà pubblicato sul sito www.giustizia.it

Roma, 23 maggio 2019

Il Dirigente
Fiammetta Trisi