salta al contenuto

Acquisizione di 20.000 buoni pasto RDO N. 2073382 - Gabinetto del Ministro - ROMA - CIG 76581823B5 - Scheda di sintesi

25 ottobre 2018

TERMINE per il ricevimento dell'offerta: 8 novembre 2018
PROROGATO AL 15 NOVEMBRE 2018 ORE 12.00

16 novembre 2018 - Esito gara

GABINETTO DEL MINISTRO
AREA ECONOMICO FINANZIARIA

Prot. m_dg.GAB.16/11/2018.0012484.ID

AVVISO ESITO GARA – GARA DESERTA

Procedura di affidamento del servizio sostitutivo di mensa tramite buoni pasto
ai sensi dell'art. 36 comma 2 lettera B del D.lvo 50/2016
Rdo Mepa n. 2073382 – CIG 76581823B5

Richiesta di offerta sul portale del Mercato elettronico della Pubblica amministrazione n. 2073382

Data apertura termini e pubblicazione lettera d’invito: 19/10/2018

Termine presentazione offerta: ore 12:00 del 15/11/2018

Importo a base di gara: 140.000,00 + iva

Operatori economici invitati a presentare offerta: Cir Food S.C., Day Ristoservice Spa, Edenred Italia Srl, Ep S.P.A., Società Cooperativa Sociale Prestige A.R.L., Sodexo Motivation Solutions Italia S.R.L.

Si comunica, ai sensi dell’art. 76 del D.Lvo 50/2016 e s.m.i. che, in data 15/11/2018, è stata firmata la determina di gara deserta per mancata presentazione delle offerte da parte degli operatori economici invitati.

Il Responsabile del procedimento
Alessandro Sforza
Firmato digitalmente

16 novembre 2018 - Determina

30 ottobre 2018 - Avviso di proroga del termine per la presentazione delle offerte

In relazione alla Rdo MePA in oggetto, si comunica che il termine indicato per la presentazione delle offerte inizialmente previsto per il giorno 8 novembre 2018 alle ore 12:00, è prorogato al giorno 15 novembre 2018 alle ore 12.00.
Il presente avviso viene inviato a tutte le società concorrenti attraverso il Mepa Sezione “Comunicazione con i fornitori” presente all’interno della Rdo n. 2073382.

Roma, 29 ottobre 2018

Il Dirigente
Massimiliano Micheletti

 

26 ottobre 2018 - Errata corrige al quesito n. 4 Inviata con nota prot. 36141 del 25 ottobre 2018

Con riferimento alla nota n. 36141 del 25/10/2018 inviata in risposta alle richieste di chiarimenti pervenute, si comunica che nella risposta al quesito n.4, al sesto rigo, è stata riportata erroneamente la frase “La certificazione ambientale citata nel quesito è inserita nel” rimasta per un mero errore di redazione.

Si riporta quindi la versione esatta:

Quesito n. 4
“Si chiede di confermare, che l’importo della cauzione provvisoria e definitiva potrà essere ridotto, secondo le modalità previste ai sensi dell’art. 93 comma 7 del D. Lgs. 50/2016 anche nel caso di possesso di certificazione ambientale ai sensi della norma UNI ENISO14001”
Risposta:
Come indicato al paragrafo 6.1.3 pagina 11 della lettera d’invito, l’importo della garanzia provvisoria potrà essere ridotto nei casi previsti dall’art. 93, comma 7 del D. Lgs. n. 50/2016, ove l’offerente sia in possesso dei requisiti ivi prescritti. Per fruire delle riduzioni ogni offerente segnala e documenta nell’offerta il possesso dei relativi requisiti producendo idonea documentazione a comprova del requisito posseduto, accompagnata da dichiarazione di conformità all’originale resa dal concorrente ai sensi del DPR 445/2000 e firmata digitalmente.

Roma, 26 ottobre 2018

Il responsabile del procedimento
Alessandro Sforza

 

25 ottobre 2018 - Risposte a quesiti - Prot. 36141

In relazione ai quesiti posti per la partecipazione alla procedura di gara in oggetto, si forniscono le relative risposte, che si rendono disponibili a tutti gli operatori economici partecipanti.

Quesito n. 1
“Si chiede di specificare l’ammontare degli eventuali costi di segreteria sostenuti (anche se a carico della ditta aggiudicataria), escluse le spese di bollo e registrazione contratto.”
Risposta:
La presente Rdo – essendo una procedura di gara telematica effettuata sul Mercato elettronico della Pubblica amministrazione (Mepa) per l’acquisto sotto soglia comunitaria del servizio indicato in oggetto - non prevede l’applicazione dei costi di segreteria.
Il documento di stipula della Rdo dovrà invece essere assoggettato ad imposta di bollo ai sensi dell'articolo 2 della tariffa, Parte Prima allegata al D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 642 a carico del fornitore aggiudicatario come indicato dall’Agenzia delle Entrate attraverso la Risoluzione n. 96/E del16 dicembre 2013, disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Quesito n. 2
“Si chiede di specificare l’ammontare delle eventuali spese di pubblicazione bando e pubblicità (anche se a carico della ditta aggiudicataria) nonché eventuali spese per le relative pubblicazioni di esiti di gara”
Risposta:
Non sono previste spese di pubblicazione bando e pubblicità nonché spese per la pubblicazione dell’esito di gara.

Quesito n. 3
“Con riferimento all’art. 6.1.3 della lettera d'invito “GARANZIA PROVVISORIA”:- Si chiede di confermare l’applicazione del nuovo schema tipo 1.1 approvato con D.M. 123/2004 - aggiornato al D.M. 31/2018;”
Risposta:
La documentazione richiesta al punto 6.1.3 della lettera d’invito dovrà essere conforme a quanto previsto dal Decreto 19/1/2018 n. 31 pubblicato sul Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 83 del 10 aprile 2018.

Quesito n. 4
“Si chiede di confermare, che l’importo della cauzione provvisoria e definitiva potrà essere ridotto, secondo le modalità previste ai sensi dell’art. 93 comma 7 del D. Lgs. 50/2016 anche nel caso di possesso di certificazione ambientale ai sensi della norma UNI ENISO14001”
Risposta:
Come indicato al paragrafo 6.1.3 pagina 11 della lettera d’invito, l’importo della garanzia provvisoria potrà essere ridotto nei casi previsti dall’art. 93, comma 7 del D. Lgs. n. 50/2016, ove l’offerente sia in possesso dei requisiti ivi prescritti. Per fruire delle riduzioni ogni offerente segnala e documenta nell’offerta il possesso dei relativi requisiti producendo idonea documentazione a comprova del requisito posseduto, accompagnata da dichiarazione di conformità all’originale resa dal concorrente ai sensi del DPR 445/2000 e firmata digitalmente.
La certificazione ambientale citata nel quesito è inserita nel

La presente comunicazione redatta in risposta ai quesiti pervenuti, come previsto dal par. 1.4 della lettera d’invito, sarà inviata a tutti i partecipanti alla Rdo attraverso la sezione “comunicazioni coi fornitori” del Mepa.

Roma, 25 ottobre 2018

Il responsabile del procedimento
Alessandro Sforza

 

18 ottobre 2018 - Determina a contrarre