salta al contenuto

Coprogettazione per la gestione di programmi di reinserimento sociale - Ufficio di esecuzione penale esterna - TORINO - CIG 75293876B5 - Scheda di sintesi

14 giugno 2018

TERMINE presentanzione delle proposte : 6 agosto 2018 ore 12:00

Avviso 13 agosto 2018 - Verbale seduta pubblica

Verbale n. 5

L’anno duemiladiciotto, il giorno 9 del mese di agosto alle ore 15:30, in Torino, nei locali dell’Ufficio Interdistrettuale di Esecuzione Penale Esterna per il Piemonte, la Liguria e la Valle d’Aosta, con sede in C.so Traiano 84, ha avuto luogo la seduta pubblica della Commissione tecnica nominata con Decreto del Direttore dell’Ufficio Interdistrettuale di Esecuzione Penale Esterna di Torino, n.457 del 6 agosto 2018, (d’ora in poi denominata Commissione) per la dichiarazione dei punteggi attribuiti e della graduatoria di merito in base alla quale sarà successivamente disposta l’ammissione dei candidati alla fase della coprogettazione, come da art. 10 comma 7 dell’Avviso suddetto.

Sono presenti i sottoindicati componenti della Commissione:

  • Dott. Domenico ARENA - Presidente
  • Dott.ssa Lucia Elisa AZZARONE - Componente
  • Dott.ssa Laura BOTTERO - Componente
  • Dott.ssa Tiziana ELIA - Componente
  • Dott.ssa Paola FUGGETTA - Segretario

Sono presenti: la sig.ra Stefania Vigada, delegata della Coop. PG Frassati; la sig.ra Lorenza Bernardi della Coop. Animazione Valdocco; il sig. Marco Gaudio, della Coop. Esserci; il sig. Gian Franco Padovano in rappresentanza del Garante dei diritti delle persone private della libertà personale del Comune di Torino.

Il Presidente della Commissione dà comunicazione dell’esito della procedura selettiva, con indicazione del relativo punteggio complessivo, nonché dei punteggi attribuiti per i singoli criteri di valutazione, come da allegato prospetto. Su richiesta della delegata della Cooperativa PG Frassati dà lettura della motivazione di esclusione della medesima come esplicitata nel Verbale n.3.

Espletate tali operazioni, la Commissione dichiara chiusa la seduta pubblica alle ore 15,42.

I Sigg.ri Vigada, Bernardi,Gaudio e Padovano lasciano la seduta alle ore 15,42.

Il presente verbale è stato redatto in un unico originale che verrà trattenuto agli atti dell’Ufficio Interdistrettuale di Esecuzione Penale Esterna di Torino.

Letto, confermato e sottoscritto.

Il Presidente
Domenico Arena

I Componenti

  • Dott.ssa Lucia Elisa Azzarone
  • Dott.ssa Laura Bottero
  • Dott.ssa Tiziana Elia

Il Segretario
Paola Fuggetta

ALLEGATO VERBALE (pdf, 49 Kb)


Avviso 8 agosto 2018 - Risposte a quesiti

Si comunica che, ai sensi di quanto previsto dall’art.10, comma 7 del bando, la Commissione tecnica per la selezione dei soggetti partecipanti alla procedura di coprogettazione è convocata in seduta pubblica in data 9 agosto 2018, alle ore 15.30, presso i locali dell’Ufficio Interdistrettuale di esecuzione penale esterna di Torino, Corso Traiano n.84.

Nel corso della seduta si procederà alla dichiarazione dei punteggi attribuiti e della graduatoria di merito in base alla quale sarà successivamente disposta l’ammissione dei candidati alla fase della coprogettazione.

 

Avviso 19 luglio 2018 - Risposte a quesiti

QUESITI

  1. Se si presenta il progetto come raggruppamento, il contributo massimo (Art. 3) rimane lo stesso indipendentemente dal numero di organizzazioni componenti il raggruppamento?
  2. Tutti i soggetti del raggruppamento devono possedere i requisiti di partecipazione di cui all'Art 6? O solo il capofila?
  3. Un "comitato promotore" è formalmente ammissibile? (Non è citato espressamente, ma risponde alla definizione di soggetti del terzo settore citati nel bando Art.5).
  4. E' sufficiente l'iscrizione al Registro COMUNALE delle Associazioni?
  5. Per quanto riguarda i territori di interesse dal Bando, la Provincia di cuneo è tutta coperta, o solo le zone di competenza del Tribunale di Cuneo? Ad esempio, possono partecipare soggetti di Alba?


RISPOSTE

  1. La percentuale minima (20%) di risorse aggiuntive da mettersi a disposizione dal partner progettuale, prevista dalla lettera b) del comma 2 dell’art. 3 dell’avviso di manifestazione di interesse, riguarda il soggetto partecipante sia che lo stesso si presenti in forma singola o in forma associata. Il soggetto che partecipa in forma associata sarà quindi tenuto a mettere a disposizione della coprogettazione risorse aggiuntive in misura non inferiore al 20% del costo complessivo della coprogettazione stessa.
  2. Nel caso di partecipante in forma associata tutti i componenti del raggruppamento devono possedere i requisiti di partecipazione di ordine generale prescritti dall’art. 6 comma 1 lettera A dell’avviso pubblico di coprogettazione. I requisiti di cui alle lettere B e C potranno essere posseduti cumulativamente dal soggetto partecipante in forma associata.
  3. La partecipazione diretta alla procedura di istruttoria pubblica di coprogettazione del “comitato promotore” non è ammissibile a meno che lo stesso non sia già costituito in associazione e sia in possesso dell’iscrizione ai registri regionali di cui al successivo punto 4.
    Si fa comunque rilevare che degli apporti e delle prestazioni di soggetti del terzo settore, non aventi i requisiti per la partecipazione all’istruttoria pubblica di coprogettazione, possono avvalersi i soggetti partecipanti, in possesso di tali requisiti, come “risorse aggiuntive” da mettere a disposizione della coprogettazione.
  4. L’iscrizione al solo Registro comunale delle Associazioni non costituisce requisito sufficiente per la partecipazione alla procedura di istruttoria pubblica di coprogettazione. L’avviso pubblico di coprogettazione all’art. 6 comma 1 lettera A prescrive tra i requisiti di carattere generale , in alternativa, al possesso dell’iscrizione al registro regionale delle cooperative sociali, il possesso dell’“iscrizione al Registro delle Associazioni o atto equivalente”. L’art. 4 della L.R. n. 38 del 29.8.1994 e l’art. 6 della L.R. n. 7 del 7.2.2006 prevedono, come condizione necessaria per accedere ai contributi pubblici e per stipulare convenzioni con enti pubblici, l’iscrizione, rispettivamente, al Registro regionale delle organizzazione di volontariato e al registro regionale delle associazioni di promozione sociale.
    Si fa comunque rilevare che degli apporti e delle prestazioni delle associazioni di volontariato e di promozione sociale, non aventi i requisiti per la partecipazione all’istruttoria pubblica di coprogettazione, possono avvalersi i soggetti partecipanti, in possesso di tali requisiti, come “risorse aggiuntive” da mettere a disposizione della coprogettazione.
  5. Come previsto da bando gli interventi dovranno svolgersi nella Città di Torino, in quella di Cuneo e nella Provincia di Cuneo ed i soggetti partecipanti, in caso di ammissione alla coprogettazione, dovranno impegnarsi ad individuare e mettere a disposizione del progetto, unitamente agli altri soggetti partecipanti alla Associazione Temporanea di Scopo, almeno due sedi operative, rispettivamente ubicate nella Città di Torino e nella Provincia di Cuneo.


Avviso 20 giugno 2018 - Incontro pubblico

In relazione all’Avviso di indizione di procedura di evidenza pubblica, di tipo non competitivo, finalizzata all’individuazione di soggetti del terzo settore da ammettere, previa costituzione di associazione temporanea di scopo, alla coprogettazione, in logica di giustizia di comunità e di rete, di alcuni servizi nell’ambito dei percorsi di reinserimento sociale delle persone sottoposte a misure penali sui territori delle Città di Torino e Cuneo e della Provincia di Cuneo e per la gestione degli stessi in partenariato pubblico privato sociale mediante stipula di accordo procedimentale di collaborazione, l’Ente capofila sarà disponibile per illustrare la procedura di evidenza pubblica a tutti gli enti del Terzo settore potenzialmente interessati alla costruzione di percorsi di Giustizia di Comunità , alle ore 10,00 del 26 giugno 2018, presso la Sala Campanini, Palazzo Civico, Piazza Palazzo di Città n. 1, Torino.

Avviso 14 giugno 2018 - Bando di gara