salta al contenuto

Manutenzione sportello caldaia - laboratorio di falegnameria - laboratorio di ortocoltura e cura del verde - fornitura gasolio da riscaldamento - servizio di ristorazione - servizio di mediazione penale e giustizia riparativa - servizio di telefonia fissa - servizio di ‘Sostegno, accompagnamento e vigilanza' - servizio di pulizia - manutenzione straordinaria immobili - Centro per la Giustizia Minorile - Cagliari - CIG: ZF62A9CAC2 - Z952B20EF0 - ZDE2B220A7 - ZF92B50B34 - 7830826A09 - ZCF2B56FA8 - ZE82A5AEDD - ZCB27E682F - Z2827E695A - 815236044B - ZE12B5212B - Determine dalla 123 alla 126 e dalla 128 alla 134

31 dicembre 2019

DIPARTIMENTO PER LA GIUSTIZIA MINORILE E DI COMUNITA’
CENTRO PER LA GIUSTIZIA MINORILE PER LA SARDEGNA

 


DETERMINA di AFFIDAMENTO SEMPLIFICATA N. 123 DEL 11 DICEMBRE 2019

Oggetto: affidamento diretto ai sensi dell’art. 36, comma 2, lett. a) del D. lgs 50/2016 e ss.mm.ii, per manutenzione sportello caldaia dell’Ipm di Quartucciu.

CIG: ZF62A9CAC2

IL DIRIGENTE DEL CENTRO GIUSTIZIA MINORILE PER LA SARDEGNA

VISTI

  • la Legge n. 1538 del 28.06.1955 sul decentramento dei Servizi del Ministero di Grazia e Giustizia relativi agli Istituti di prevenzione e pena;
  • il Decreto del Presidente della Repubblica 6 marzo 2001, n. 55 articolo 2 istitutivo del Dipartimento Giustizia Minorile;
  • Il D. Lgs. 18 aprile 2016 n. 50 e s.m.i. – Codice dei Contratti Pubblici;
  • Il D. Lgs. 19 aprile 2017, n. 56 – Correttivo al Codice dei Contratti Pubblici;
  • Le Linee Guida n. 4 intitolate “Procedure per l’affidamento dei contratti pubblici di importo inferiore alle soglie di rilevanza comunitaria, indagine di mercato e formazione e gestione degli elenchi di operatori economici” aggiornate al D. Lgs. n. 56/2017 con delibera n. 2016 del Consiglio dell’Autorità Nazionale Anticorruzione in data 1° marzo 2018  e pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale n. 69 del 23 marzo 2018;
  • La delibera ANAC n. 1096 del 26 ottobre 2016: Linee Guida n. 3 intitolate “Nomina, ruolo e compiti del responsabile unico del procedimento per l’affidamento di appalti e concessioni”, aggiornate al d.lgs. 56 del 19/4/2017 con deliberazione del Consiglio n. 1007 dell’11 ottobre 2017;
  • L’art.26 delle legge 488/1999 circa l’obbligo di aderire alle convenzioni CONSIP;
  • L’art.1 della Legge 296/2006 comma 450 circa l’obbligo di ricorso al mercato elettronico della Pubblica Amministrazione per gli acquisti di beni e servizi d’importo pari o superiore a € 5.000,00 e inferiore alle soglie di rilievo comunitario;
  • Il D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445;
  • L’art.32, comma 7, del Codice dei Contratti ai sensi del quale “L’aggiudicazione diventa efficace dopo la verifica del possesso dei prescritti requisiti”.
  • L’art.37 del D. Lgs.33/2013 e l’articolo 1, comma 32, della Legge n. 190/2012 e lo successive modifiche ed integrazioni in materia rispettivamente di “Amministrazione Trasparente” e “Norme di contrasto alla corruzione”;
  • la Legge 23.12.1999 n° 488 e s.m.i.;
  • la Legge 07.08.2012 n° 135 e s.m.i.;
  • la Legge 27.12.2006 n° 296 e s.m.i. ed in particolare l'art. 1 c. 450;
  • il documento di programmazione dell'esercizio finanziario 2019;

PREMESSO

  • che è necessario garantire la sicurezza e funzionalità dell’Ipm di Quartucciu;
  • che è necessario provvedere alla manutenzione straordinaria del depuratore dell’Ipm di Quartucciu;

CONSIDERATO

  • che il decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 ed, in particolare, il comma 2 dell’art.32,  prevede che, prima dell’avvio delle procedure di affidamento dei contratti pubblici, le stazioni appaltanti, in conformità ai propri ordinamenti, decretino o determino di contrarre, individuando gli elementi essenziali del contratto e i criteri di selezione degli operatori economici e delle offerte;
  • che nella procedura di cui all’articolo 36, comma 2, lettera a) del D. Lgs. 50/2016, la stazione     appaltante può procedere ad affidamento diretto tramite determina a contrarre, o atto equivalente, che contenga, in modo semplificato, l’oggetto dell’affidamento, l’importo, il fornitore, le ragioni della scelta del fornitore, il possesso da parte sua dei requisiti di carattere generale, nonché il possesso dei requisiti tecnico-professionali, ove richiesti.
  • che tale servizio non rientra tra i lavori oppure beni e servizi elencati nell’art.1 del DPCM 24   dicembre 2015;
  • che si è proceduto nel rispetto dei principi di cui all’articolo 30 comma 1, del D. Lgs. 50/2016 e s.m.i con particolare riguardo all’economicità, alla concorrenza, alla rotazione, e al divieto di artificioso frazionamento della spesa, nonché del principio di cui all’art.34, 42 del D. Lgs.50/2016;
  • che in ogni caso appare permanere l’obbligo di avvalersi del MEPA, come sistema mediante il quale selezionare l’operatore economico al quale affidare la fornitura/il servizio;
  • che non sono attualmente attive convenzioni Consip S.p.a., per la fornitura di cui all’oggetto, alle quali poter eventualmente aderire;
  • che la Ditta DEPAS SOCIETA’ COOPERATIVA, sede legale Via del lavoro n°9 SELARGIUS CA P.I. 01460190927, offre il servizio da acquistare con le caratteristiche richieste, oggetto di questa determina;
  • che in data 04.11.2019 la ditta DEPAS SOCIAETA’ COOPERATIVA, sede legale Via del lavoro n°9 SELARGIUS CA P.I. 01460190927, ha presentato un’offerta pari a €2500,00=(euro duemilacinquecento/00) oltre IVA di legge;
  • che questa Direzione si è avvalsa della facoltà di chiedere alla Ditta di costituire, ai sensi dell’art. 103, comma 1, la cauzione definitiva o la garanzia fideiussoria rappresentando altresì la facoltà per questa amministrazione, ai sensi dell’art. 103, comma  11, del D. lgs n. 50/2016, di accettare in alternativa un miglioramento del prezzo offerto pari al 2% dell’importo della fornitura;
  • che in data 11.11.2019 la ditta DEPAS SOCIAETA’ COOPERATIVA, sede legale Via del lavoro n°9 SELARGIUS CA P.I. 01460190927  ha optato per la riduzione del prezzo accettando di effettuare il servizio al prezzo di €2450,00=(euro duemilaquattrocentocinquanta/00) oltre IVA di legge, per un totale di €2989,00=(euro duemilanovecentottantanove/00);
  • che l’affidamento di cui trattasi è avvenuto con il criterio del minor prezzo, ai sensi dell’art.95, comma 4, lett.c), trattandosi di fornitura/servizio di importo inferiore a 40.000,00 euro.
  • che dalle verifiche effettuate, sulla regolarità contributiva e le annotazioni sul casellario ANAC dell’operatore economico individuato, sono risultate delle irregolarità e che solo alla data odierna è stato possibile, procedere alla stipula del contratto mediante lettera di incarico a seguito di idonei controlli svolti dall’amministrazione ;
  • che per espressa previsione dell’art.32, comma 10, lett.b) del D. Lgs. 50/2016, al presente affidamento non si applica il termine dilatorio di stand still per la stipula del contratto;
  • che l’affidamento di cui al presente provvedimento grava sui fondi dei capitoli di bilancio del Ministero della Giustizia, dei quali si attesta la disponibilità, cap. 7400 p.g. 0;

DETERMINA

Per le motivazioni indicate in premessa:

  1. di assumere in qualità di Dirigente del Cgm di Cagliari, ai sensi degli artt. 4 c. 1, 5 e 6 della l. 241/90 e dell’art. 31 del d.lgs. 18 aprile 2016, n. 50 l’incarico di responsabile unico del procedimento, per l’affidamento del servizio in oggetto;
  2. di affidare l’incarico per il servizio in oggetto, alla Ditta DEPAS SOCIAETA’ COOPERATIVA, sede legale Via del lavoro n°9 SELARGIUS CA P.I. 01460190927, per l’importo di €2450,00=(euro duemilaquattrocentocinquanta/00) oltre IVA di legge, per un totale di €2989,00=(euro duemilanovecentottantanove/00);
  3. di stabilire che il costo complessivo dell’affidamento graverà sul capitolo di bilancio 7400 p.g. 04 del  Ministero della Giustizia dell’esercizio finanziario 2019, di cui si attesta la disponibilità;
  4. di disporre che il pagamento verrà effettuato a seguito degli accertamenti in materia di pagamenti della PA ed al rispetto degli obblighi di cui all’art.3 della Legge 136/2010, e comunque previa presentazione di fatture debitamente verificate e vistate in ordine alla regolarità e rispondenza formale e fiscale.
  5. In caso di successivo accertamento del difetto del possesso dei requisiti generali ex art. 80 del D. Lgs. 50/2016 e autodichiarati dall’operatore economico questa Amministrazione provvederà:
    • alla risoluzione del contratto ed il pagamento in tal caso del corrispettivo pattuito solo con riferimento alle prestazioni già eseguite e nei limiti dell’utilità ricevuta;
    • alla segnalazione all’ANAC, ai sensi dell’art.80, comma 12, del Codice e all’azione per risarcimento danni oltre alla denuncia per falso all’autorità giudiziaria competente.
  6. di provvedere, ai sensi dell’art. 29, comma 1, del d.lgs 50/2016, alla pubblicazione sul sito internet del Ministero della Giustizia, nella sezione “Amministrazione Trasparente” – “Bandi di gara e contratti” nell’ambito della suddetta procedura di gara.

 

DETERMINAZIONE DI AFFIDAMENTO N. 124 DEL 19 DICEMBRE 2019

Oggetto: determinazione a contrarre per l’affidamento del servizio “Laboratorio di falegnameria in favore di minori e giovani adulti in carico all’Istituto Penale per i Minorenni di Quartucciu” - periodo dal 01/02/2020 al 31/12/2020

CIG: Z952B20EF0.

IL DIRIGENTE DEL CENTRO GIUSTIZIA MINORILE PER LA SARDEGNA

VISTI:

  • il Regio Decreto 18.11.1923 n. 2440;
  • il Regio Decreto 23.05.1924 n. 827;
  • la Legge 17.08.1960 n. 908;
  • la Legge n. 1538 del 28.06.1955 sul decentramento dei Servizi del Ministero di Grazia e Giustizia relativi agli Istituti di prevenzione e pena;
  • il Decreto del Presidente della Repubblica 6 marzo 2001, n. 55 articolo 2 istitutivo Dipartimento Giustizia Minorile;
  • la Legge 23 dicembre 1999, n. 488 e s.m.i.
  • la Legge 7 agosto 2012, n. 135 e s.m.i.;
  • la Legge 27 dicembre 2006, n. 296 e s.m.i., e in particolare l’art. 450;
  • Il D. Lgs. 18 aprile 2016 n. 50 e s.m.i. – Codice dei Contratti Pubblici;
  • Il D. Lgs. 19 aprile 2017, n. 56 – Correttivo al Codice dei Contratti Pubblici;
  • Le Linee Guida n. 4 intitolate “Procedure per l’affidamento dei contratti pubblici di importo inferiore alle soglie di rilevanza comunitaria, indagine di mercato e formazione e gestione degli elenchi di operatori economici” aggiornate al D. Lgs. n. 56/2017 con delibera n. 2016 del Consiglio dell’Autorità Nazionale Anticorruzione in data 1° marzo 2018  e pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale n. 69 del 23 marzo 2018;
  • La delibera ANAC n. 1096 del 26 ottobre 2016: Linee Guida n. 3 intitolate “Nomina, ruolo e compiti del responsabile unico del procedimento per l’affidamento di appalti e concessioni”, aggiornate al d.lgs. 56 del 19/4/2017 con deliberazione del Consiglio n. 1007 dell’11 ottobre 2017;
  • L’art.26 delle legge 488/1999 circa l’obbligo di aderire alle convenzioni CONSIP;
  • L’art.1 della Legge 296/2006 comma 450 circa l’obbligo di ricorso al mercato elettronico della Pubblica Amministrazione per gli acquisti di beni e servizi d’imporo pari o superiore a € 1.000,00 e inferiore alle soglie di rilievo comunitario;
  • Il D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445;
  • L’art.32, comma 7, del Codice dei Contratti ai sensi del quale “L’aggiudicazione diventa efficace dopo la verifica del possesso dei prescritti requisiti”.
  • L’art.37 del D. Lgs.33/2013 e l’articolo 1, comma 32, della Legge n. 190/2012 e lo successive modifiche ed integrazioni in materia rispettivamente di “Amministrazione Trasparente” e “Norme di contrasto alla corruzione”;
  • L’art. 32, comma 2, il quale prevede che, prima dell’avvio delle procedure di affidamento dei contratti pubblici, le stazioni appaltanti, in conformità ai propri ordinamenti, decretino o determino di contrarre, individuando gli elementi essenziali del contratto e i criteri di selezione degli operatori economici e delle offerte;

CONSIDERATO:

  • che nella procedura di cui all’articolo 36, comma 2, lettera b) del D. Lgs. 50/2016, la stazione appaltante può procedere ad affidamento diretto tramite determina a contrarre, o atto equivalente, che contenga, in modo semplificato, l’oggetto dell’affidamento, l’importo, il fornitore, le ragioni della scelta del fornitore, il possesso da parte sua dei requisiti di carattere generale, nonché il possesso dei requisiti tecnico-professionali, ove richiesti.
  • che in qualità di Dirigente di questo Centro assumo l’incarico di  responsabile unico del procedimento, ai sensi dell’art. 31 del D.Lgs. N. 50/2016;

PREMESSO

  • che questo Centro ha tra i propri servizi di competenza l’Istituto penale per i minorenni di Quartucciu;
  • che il Centro per la Giustizia Minorile ha il compito di favorire i processi evolutivi dei minori e giovani adulti ristretti all'istituto penale per i Minorenni e garantire il loro benessere psico-fisico e che a tal fine questo Centro ha predisposto un progetto tecnico volto a disciplinare il servizio "laboratorio di falegnameria", finalizzato a garantire attività educative, formative e di socializzazione in favore di minori e giovani adulti ristretti nell'Istituto penale per i minorenni di Quartucciu";
  • che per il raggiungimento del mandato istituzionale di questo Centro si ritengono adeguati gli obiettivi, le finalità e le modalità operative enunciati nel suddetto progetto;
  • che questo Centro, con determina del Dirigente n. 115 del 19.11.2019 ha avviato la manifestazione di interesse  finalizzata all’individuazione dei soggetti interessati alla partecipazione alla procedura negoziata per l’affidamento del Servizio di “LABORATORIO DI FALEGNAMERIA IN FAVORE DI MINORI E GIOVANI ADULTI IN CARICO ALL'ISTITUTO PENALE PER I MINORENNI DI QUARTUCCIU” – periodo dal 01/02/2020 al  31/12/2020;
  • che entro il termine previsto è pervenuta un’unica istanza da parte dell’Ente procura generale delle Missionarie Figlie di San Girolamo Emiliani -  Via dei Somaschi 8 – Elmas (CA) – Cod. Fisc. 97046550584 – P. Iva 05684851008;
  • Che con nota prot.  8530 del 11.12.2019, è stata inviata richiesta all’Ente Procura Generale delle Missionarie Figlie di San Girolamo Emiliani, di formulare la propria offerta;
  • Che con nota del 18.12.2019  il predetto Ente, ha inviato la propria offerta, pari al ribasso dello 0,2%,  e la documentazione necessaria per il presente affidamento, ;
  • Che, pertanto l’importo per la realizzazione del servizio “LABORATORIO DI FALEGNAMERIA IN FAVORE DI MINORI E GIOVANI ADULTI IN CARICO ALL’ISTITUTO PENALE PER I MINORENNI DI QUARTUCCIU", è stimato in Euro 24.945,85= (euro ventiquattromilanovecentoquarantacinque/85) (importo esente IVA), con copertura finanziaria sui fondi assegnati dalla R.A.S. al Centro giustizia minorile per la Sardegna a valere sul capitolo di bilancio 2134,  con i costi di  seguito indicati:
 
Piano finanziario LABORATORIO
FALEGNAMERIA dal 01/02/2020 al 31.12.2020
A) Spese
per il personale
Figure professionali Numero ore Costo orario lordo Importo totale
1) coordinatore 33 € 25,95 € 856,35
2)tutor/ formatore attività teorico-pratiche 770 € 24,95 € 19.211,50
Totale spese per il personale 20.067,85
B) Spese per materiali,
ausili, assicurazioni e attrezzature
Tipologia Quantità Costo unitario lordo Importo totale
1) costi per materie prime, attrezzi, manutenzione macchinari,
ausili anti infortunistica, assicurazione beneficiari infortunistica e RC, corso
1 0 € 3.880,00
Totale spese per materiali e attrezzature € 3.880,00
C) Altre
tipologie di spesa (specificare)
Tipologia Quantità Costo unitario lordo Importo totale
1)costi generali del progetto 1   € 998,00
Totale altre tipologie di spesa € 998,00
TOTALE VOCI DI SPESA - IMPONIBILE € 24.945,85

 

  • che l’affidamento di cui trattasi è con il criterio del minor prezzo, ai sensi dell’art.36, comma 9-bis del D.lgs 50/2016 e ss.mm.ii.;
  • che l’operatore economico ha presentato apposita autodichiarazione resa ai sensi e per gli effetti del Decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445,  dalla quale risulti il possesso dei requisiti di carattere generale di cui all’articolo 80 del Codice dei contratti pubblici e speciale, ove previsti, relativa all’assenza delle cause di esclusione di cui all’art.80 del D. Lgs. 50/2016 e che questa Amministrazione ha provveduto alle verifiche previste;
  • che, all’esito positivo delle verifiche, è possibile procedere alla stipula del contratto;

DETERMINA

Per le motivazioni indicate in premessa:

  1. Di affidare il “LABORATORIO DI FALEGNAMERIA IN FAVORE DI MINORI E GIOVANI ADULTI IN CARICO ALL’ISTITUTO PENALE PER I MINORENNI DI QUARTUCCIU"- PERIODO DAL 01/02/2020 AL 31/12/2020 – CIG: Z952B20EF0, come da “Specifiche tecniche” allegate alla presente determina, a favore dell’Ente procura generale delle Missionarie Figlie di San Girolamo Emiliani -  Via dei Somaschi 8 – Elmas (CA) – Cod. Fisc. 97046550584 – P. Iva 05684851008- per l’importo di Euro 24.945,85= (euro ventiquattromilanovecentoquarantacinque/85) esente IVA, con copertura finanziaria sui fondi assegnati dalla R.A.S. al Centro giustizia minorile per la Sardegna a valere sul capitolo di bilancio 2134;
  2. Disporre che il pagamento verrà effettuato a seguito degli accertamenti in materia di pagamenti della PA ed al rispetto degli obblighi di cui all’art.3 della Legge 136/2010, e comunque previa presentazione di fatture debitamente controllate e vistate in ordine alla regolarità e rispondenza formale e fiscale.
  3. In caso di successivo accertamento del difetto del possesso dei requisiti generali ex art. 80 del D. Lgs. 50/2016 e autodichiarati dall’operatore economico questa Amministrazione provvederà:
    • alla risoluzione del contratto ed il pagamento in tal caso del corrispettivo pattuito solo con riferimento alle prestazioni già eseguite e nei limiti dell’utilità ricevuta;
    • all’incameramento della cauzione definitiva ove richiesta o, in alternativa, l’applicazione di una penale in misura non inferiore al 10 per cento del valore del contratto;
    • alla segnalazione all’ANAC, ai sensi dell’art.80, comma 12, del Codice e all’azione per risarcimento danni oltre alla denuncia per falso all’autorità giudiziaria competente.
  4. Provvedere, ai sensi dell’art. 29, comma 1, del d.lgs 50/2016, alla pubblicazione sul sito internet del www.giustizia.it, nella sezione “Amministrazione Trasparente” – “Bandi di gara e contratti” nell’ambito della suddetta procedura di gara.

 

DETERMINAZIONE DI AFFIDAMENTO N. 125 DEL 19 DICEMBRE 2019

Oggetto: determinazione a contrarre per l’affidamento del servizio “Laboratorio di ortocoltura e cura del verde in favore di minori e giovani adulti in carico all'istituto penale per i minorenni di Quartucciu dal 01.01.2020 al 31.12.2020”

CIG: ZDE2B220A7.

IL DIRIGENTE DEL CENTRO GIUSTIZIA MINORILE PER LA SARDEGNA

VISTI:

  • il Regio Decreto 18.11.1923 n. 2440;
  • il Regio Decreto 23.05.1924 n. 827;
  • la Legge 17.08.1960 n. 908;
  • la Legge n. 1538 del 28.06.1955 sul decentramento dei Servizi del Ministero di Grazia e Giustizia relativi agli Istituti di prevenzione e pena;
  • il Decreto del Presidente della Repubblica 6 marzo 2001, n. 55 articolo 2 istitutivo Dipartimento Giustizia Minorile;
  • la Legge  23 dicembre 1999, n. 488 e s.m.i.
  • la Legge  7 agosto 2012, n. 135 e s.m.i.;
  • la Legge 27 dicembre 2006, n. 296 e s.m.i., e in particolare l’art. 450;
  • Il D. Lgs. 18 aprile 2016 n. 50 e s.m.i. – Codice dei Contratti Pubblici;
  • Il D. Lgs. 19 aprile 2017, n. 56 – Correttivo al Codice dei Contratti Pubblici;
  • Le Linee Guida n. 4 intitolate “Procedure per l’affidamento dei contratti pubblici di importo inferiore alle soglie di rilevanza comunitaria, indagine di mercato e formazione e gestione degli elenchi di operatori economici” aggiornate al D. Lgs. n. 56/2017 con delibera n. 2016 del Consiglio dell’Autorità Nazionale Anticorruzione in data 1° marzo 2018  e pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale n. 69 del 23 marzo 2018;
  • La delibera ANAC n. 1096 del 26 ottobre 2016: Linee Guida n. 3 intitolate “Nomina, ruolo e compiti del responsabile unico del procedimento per l’affidamento di appalti e concessioni”, aggiornate al d.lgs. 56 del 19/4/2017 con deliberazione del Consiglio n. 1007 dell’11 ottobre 2017;
  • L’art.26 delle legge 488/1999 circa l’obbligo di aderire alle convenzioni CONSIP;
  • L’art.1 della Legge 296/2006 comma 450 circa l’obbligo di ricorso al mercato elettronico della Pubblica Amministrazione per gli acquisti di beni e servizi d’imporo pari o superiore a € 1.000,00 e inferiore alle soglie di rilievo comunitario;
  • Il D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445;
  • L’art.32, comma 7, del Codice dei Contratti ai sensi del quale “L’aggiudicazione diventa efficace dopo la verifica del possesso dei prescritti requisiti”.
  • L’art.37 del D. Lgs.33/2013 e l’articolo 1, comma 32, della Legge n. 190/2012 e lo successive modifiche ed integrazioni in materia rispettivamente di “Amministrazione Trasparente” e “Norme di contrasto alla corruzione”;
  • L’art. 32, comma 2, il quale prevede che, prima dell’avvio delle procedure di affidamento dei contratti pubblici, le stazioni appaltanti, in conformità ai propri ordinamenti, decretino o determino di contrarre, individuando gli elementi essenziali del contratto e i criteri di selezione degli operatori economici e delle offerte;

CONSIDERATO:

  • che nella procedura di cui all’articolo 36, comma 2, lettera b) del D. Lgs. 50/2016, la stazione appaltante può procedere ad affidamento diretto tramite determina a contrarre, o atto equivalente, che contenga, in modo semplificato, l’oggetto dell’affidamento, l’importo, il fornitore, le ragioni della scelta del fornitore, il possesso da parte sua dei requisiti di carattere generale, nonché il possesso dei requisiti tecnico-professionali, ove richiesti.
  • che in qualità di Dirigente di questo Centro assumo l’incarico di  responsabile unico del procedimento, ai sensi dell’art. 31 del D.Lgs. N. 50/2016;

PREMESSO

  • che questo Centro ha tra i propri servizi di competenza l’Istituto penale per i minorenni di Quartucciu;
  • che il Centro per la Giustizia Minorile ha il compito di favorire i processi evolutivi dei minori e giovani adulti ristretti all'istituto penale per i Minorenni e garantire il loro benessere psico-fisico e che a tal fine questo Centro ha predisposto un progetto tecnico volto a disciplinare il servizio "laboratorio di ortocoltura", finalizzato a garantire attività educative, formative e di socializzazione in favore di minori e giovani adulti ristretti nell'Istituto penale per i minorenni di Quartucciu";
  • che per il raggiungimento del mandato istituzionale di questo Centro si ritengono adeguati gli obiettivi, le finalità e le modalità operative enunciati nel suddetto progetto;
  • che questo Centro, con determina del Dirigente n. 114 del 19.11.2019 ha avviato la manifestazione di interesse  finalizzata all’individuazione dei soggetti interessati alla partecipazione alla procedura negoziata per l’affidamento del Servizio per il “LABORATORIO DI ORTICOLTURA E CURA DEL VERDE IN FAVORE DI MINORI E GIOVANI ADULTI IN CARICO ALL'ISTITUTO PENALE PER I MINORENNI DI QUARTUCCIU” – periodo dal 01/01/2020 al 31/12/2020”;
  • che entro il termine previsto è pervenuta un’unica istanza da parte dell’Associazione PUNTO A CAPO, con sede in Settimo San Pietro (CA), via Grazia Deledda n. 17,  cod. fisc/P.IVA 02540500929;
  • Che con nota prot.  8539 del 11.12.2019, è stata inviata richiesta all’Associazione PUNTO A CAPO, con sede in Settimo San Pietro (CA), via Grazia Deledda n. 17,  cod. fisc/P.IVA 02540500929, di formulare la propria offerta;
  • Che con nota del 17.12.2019  il predetto Ente, ha inviato la propria offerta, pari al ribasso dello 5%,  e la documentazione necessaria per il presente affidamento, ;
  • Che, pertanto l’importo per la realizzazione del servizio per il “LABORATORIO DI ORTICOLTURA E CURA DEL VERDE IN FAVORE DI MINORI E GIOVANI ADULTI IN CARICO ALL'ISTITUTO PENALE PER I MINORENNI DI QUARTUCCIU” – periodo dal 01/01/2020 al 31/12/2020”, è stimato in Euro 23.780,10=(euro ventitremilasettecentoottanta/85) oltre IVA di Legge, con copertura finanziaria sui fondi assegnati dalla R.A.S. al Centro giustizia minorile per la Sardegna a valere sul capitolo di bilancio 2134,  con i costi di  seguito indicati:
 
Piano finanziario Progetto
ORTOCULTURA - dal 01.01.2020 al 31.12.2020
A) Spese per il personale
Figure professionali Numero ore Costo orario lordo Importo totale
1) coordinatore 33 € 24,70 € 815,10
2)tutor/ formatore attività teorico-pratiche 768 € 23,75 € 18.240,00
Totale spese per il personale 19.055,10
B) Spese per materiali e attrezzature
Tipologia Quantità Costo unitario lordo Importo totale
1)costi per materie prime (attrezzi, semenze, piante, carburante per macchine, concime, ecc.) -
ausili anti infortunistica (maschere, guanti, scarpe, ecc.) -
assicurazione beneficiari e manutenzione ordinaria degli strumenti e degli attrezzi
1 0 € 3.870,00
Totale spese per materiali e attrezzature € 3.870,00
D) Altre tipologie di spesa (specificare)
Tipologia Quantità Costo unitario lordo Importo totale
1)costi generali del progetto 1   € 855,00
Totale altre tipologie di spesa € 855,00
TOTALE VOCI DI SPESA - IMPONIBILE € 23.780,10

 

  • che l’affidamento di cui trattasi è con il criterio del minor prezzo, ai sensi dell’art.36, comma 9-bis del D.lgs 50/2016 e ss.mm.ii.;
  • che l’operatore economico ha presentato apposita autodichiarazione resa ai sensi e per gli effetti del Decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445,  dalla quale risulti il possesso dei requisiti di carattere generale di cui all’articolo 80 del Codice dei contratti pubblici e speciale, ove previsti, relativa all’assenza delle cause di esclusione di cui all’art.80 del D. Lgs. 50/2016 e che questa Amministrazione ha provveduto alle verifiche previste;
  • che, all’esito positivo delle verifiche, è possibile procedere alla stipula del contratto;

DETERMINA

Per le motivazioni indicate in premessa:

  1. Di affidare il servizio per il “LABORATORIO DI ORTICOLTURA E CURA DEL VERDE IN FAVORE DI MINORI E GIOVANI ADULTI IN CARICO ALL'ISTITUTO PENALE PER I MINORENNI DI QUARTUCCIU” – periodo dal 01/01/2020 al 31/12/2020” CIG: ZDE2B220A7, come da “Specifiche tecniche” allegate alla presente determina, a favore dell’Associazione PUNTO A CAPO, con sede in Settimo San Pietro (CA), via Grazia Deledda n. 17, cod. fisc/P.IVA 02540500929 - per l’importo di Euro 23.780,10=(euro ventitremilasettecentoottanta/85) oltre IVA di Legge, con copertura finanziaria sui fondi assegnati dalla R.A.S. al Centro giustizia minorile per la Sardegna a valere sul capitolo di bilancio 2134;
  2. Disporre che il pagamento verrà effettuato a seguito degli accertamenti in materia di pagamenti della PA ed al rispetto degli obblighi di cui all’art.3 della Legge 136/2010, e comunque previa presentazione di fatture debitamente controllate e vistate in ordine alla regolarità e rispondenza formale e fiscale.
  3. In caso di successivo accertamento del difetto del possesso dei requisiti generali ex art. 80 del D. Lgs. 50/2016 e autodichiarati dall’operatore economico questa Amministrazione provvederà:
    • alla risoluzione del contratto ed il pagamento in tal caso del corrispettivo pattuito solo con riferimento alle prestazioni già eseguite e nei limiti dell’utilità ricevuta;
    • all’incameramento della cauzione definitiva ove richiesta o, in alternativa, l’applicazione di una penale in misura non inferiore al 10 per cento del valore del contratto;
    • alla segnalazione all’ANAC, ai sensi dell’art.80, comma 12, del Codice e all’azione per risarcimento danni oltre alla denuncia per falso all’autorità giudiziaria competente.
  4. Provvedere, ai sensi dell’art. 29, comma 1, del d.lgs 50/2016, alla pubblicazione sul sito internet del www.giustizia.it, nella sezione “Amministrazione Trasparente” – “Bandi di gara e contratti” nell’ambito della suddetta procedura di gara.

 

DECRETO N. 126 DEL 20 DICEMBRE 2019

Oggetto: Fornitura gasolio da riscaldamento per l’Istituto Penale per i Minorenni di Quartucciu (CA).
Adesione convenzione CONSIP - Carburanti extrarete e gasolio da riscaldamento ed. 10 - Lotto 18 Sardegna

(CIG 72137742A0) - CIG derivato: ZF92B50B34.

IL DIRIGENTE DEL CENTRO GIUSTIZIA MINORILE PER LA SARDEGNA

VISTO il Regio Decreto 18.11.1923 n. 2440;

VISTO il Regio Decreto 23.05.1924 n. 827;

VISTO la Legge 17.08.1960 n. 908;

VISTO la Legge n. 1538 del 28.06.1955 sul decentramento dei Servizi del Ministero di Grazia e Giustizia relativi agli Istituti di prevenzione e pena;

VISTO il Decreto del Presidente della Repubblica 6 marzo 2001, n. 55 articolo 2 istitutivo Dipartimento Giustizia Minorile;

VISTO il D.lgs. n. 50/2016;

VISTO l’art. 26, comma 3, della Legge 488/1999 e l’art. 1, comma 449, della Legge 296/2006 in materia di acquisti centralizzati;

VISTO il documento di programmazione dell'esercizio finanziario 2017 e del 2018;

VISTO l’art. 1, comma 1, D.L. 95/2012 (Conv. L. 135/2012 c.d. “Spending review”) che stabilisce che “Successivamente alla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, i contratti stipulati in violazione dell’art. 26, c. 3 della legge 23 dicembre 1999, n. 488 ed i contratti stipulati in violazione degli obblighi di approvvigionarsi attraverso gli strumenti di acquisto messi a disposizione da Consip S.p.A. sono nulli, costituiscono illecito disciplinare e sono causa di responsabilità amministrativa.”;

VISTO L’art. 1, comma 7, D.L. 95/2012 (Conv. L. 135/2012 c.d. “Spending review”) che prevede “Fermo restando quanto previsto all'articolo 1, commi 449 e 450, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, e all'articolo 2, comma 574, della legge 24 dicembre 2007, n. 244, quale misura di coordinamento della finanza pubblica, le amministrazioni pubbliche e le società inserite nel conto economico consolidato della pubblica amministrazione, come individuate dall'Istituto nazionale di statistica (ISTAT) ai sensi dell'articolo 1 della legge 31 dicembre 2009, n. 196, a totale partecipazione pubblica diretta o indiretta, relativamente alle seguenti categorie merceologiche: energia elettrica, gas, carburanti rete e carburanti extra-rete, combustibili per riscaldamento telefonia fissa e telefonia mobile, sono tenute ad approvvigionarsi attraverso le convenzioni o gli accordi quadro messi a disposizione da Consip S.p.A. e dalle centrali di committenza regionali di riferimento costituite ai sensi dell'articolo 1, comma 455, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, ovvero ad esperire proprie autonome procedure nel rispetto della normativa vigente, utilizzando i sistemi telematici di negoziazione ((. . .)) messi a disposizione dai soggetti sopra indicati. La presente disposizione non si applica alle procedure di gara il cui bando sia stato pubblicato precedentemente alla data di entrata in vigore del presente decreto. E' fatta salva la possibilità di procedere ad affidamenti, nelle indicate categorie merceologiche, anche al di fuori delle predette modalità, a condizione che gli stessi conseguano ad approvvigionamenti da altre centrali di committenza o a procedure di evidenza pubblica, e prevedano corrispettivi inferiori a quelli indicati nelle convenzioni e accordi quadro messi a disposizione da Consip S.p.A. e dalle centrali di committenza regionali. In tali casi i contratti dovranno comunque essere sottoposti a condizione risolutiva con possibilità per il contraente di adeguamento ai predetti corrispettivi nel caso di intervenuta disponibilità di convenzioni Consip e delle centrali di committenza regionali che prevedano condizioni di maggior vantaggio economico. La mancata osservanza delle disposizioni del presente comma rileva ai fini della responsabilità disciplinare e per danno erariale”;

PREMESSO:

  • che questo centro ha tra i propri servizi dipendenti l’Istituto Penale per i Minorenni di Quartucciu (CA);
  • Che questo Centro deve garantire la continuità e la funzionalità dei servizi di propria competenza;
  • che in data 15.05.2018, CONSIP S.p.A. e Testoni S.r.l., sede legale in Sassari (SS), Regione Predda Niedda, hanno sottoscritto la convenzione per la fornitura di carburanti per autotrazione e gasolio da riscaldamento mediante consegna a domicilio;
  • che all’interno del portale www.acquistiinretepa.it sono state verificate le condizioni contrattuali della suddetta convenzione CONSIP - Carburanti extrarete e gasolio da riscaldamento ed. 10 - Lotto 18 Sardegna;
  • che sono stati esaminati i corrispettivi e le tariffe dell’aggiudicatario Testoni S.r.l., sede legale in Sassari (SS), Regione Predda Niedda (P.I. 00060620903);
  • che è necessario rifornire il deposito di gasolio di una quantità di 12.000 lt in due trance per poter consentire per garantire il funzionamento dell’impianto;
  • che l’importo stimato sulla base dei corrispettivi attuali indicati nell’allegato alla convenzione “prezzi di fatturazione”, è di € 11.655,60=(euro undicimilaseicentocinquantacinque/60) oltre I.V.A al 22%, pari a € 14.219,83= (euro quattordicimiladuecentodiciannove/83) I.V.A. compresa;
  • che il corrispettivo effettivo sarà calcolato sulla base della quotazione del gasolio nella settimana di riferimento e della reale quantità consegnata;
  • che in qualità di Dirigente del Centro per la Giustizia Minorile per la Sardegna assumo l'incarico di Responsabile Unico del Procedimento, ai sensi dell'art. 31 del D. Lgs 50/2016;
  • che nel vocabolario comune per gli appalti pubblici la presente fornitura ha il codice CPV 09135100-5;

RITENUTO di dover procedere all’ordine diretto di acquisto aderendo alla convenzione CONSIP S.p.A. – Bando “Carburanti extrarete e gasolio da riscaldamento ed. 10 - Lotto 18 Sardegna (CIG 72137742A0)  mediante portale www.acquistiinretepa.it, per l’affidamento della fornitura in oggetto;

VERIFICATA la disponibilità sul capitolo di spesa 2061-13 dell’esercizio finanziario per la parte di competenza;

DETERMINA

  1. di aderire, ai sensi dell’art. 24, comma 6, della L. 448/1999 e successive modificazioni alla convenzione CONSIP S.p.A. – Carburanti extrarete e gasolio da riscaldamento ed. 10 - Lotto 18 Sardegna (CIG 72137742A0), per la fornitura del gasolio per riscaldamento presso  l’Istituto Penale per i Minorenni – Località Su Pezzu Mannu snc – Quartucciu (CA);
  2. di affidare, aderendo alla convenzione CONSIP S.p.A., la fornitura  di lt. 12.000,00 di gasolio per il riscaldamento presso  l’Istituto Penale per i Minorenni – Località Su Pezzu Mannu snc – Quartucciu (CA), da erogarsi in due consegne, alla Testoni S.r.l., sede legale in Sassari (SS), Regione Predda Niedda (P.I. 00060620903),  per l’importo stimato di € 11.655,60=(euro undicimilaseicentocinquantacinque/60) oltre I.V.A al 22%, pari a € 14.219,83= (euro quattordicimiladuecentodiciannove/83) I.V.A. compresa;
  3. che il corrispettivo effettivo sarà calcolato sulla base della quotazione del gasolio nella settimana di riferimento e della reale quantità consegnata;
  4. che l’importo, comprensivo di I.V.A., di cui al punto 2) trova copertura economica sul capitolo di spesa 2061-13 dell’esercizio finanziario in corso;
  5. di disporre la pubblicazione del presente provvedimento  nella  sezione «Amministrazione Trasparente – Sotto sezione Appalti e Contratti» del sito web dell’Amministrazione.

 

DETERMINA N. 128 DEL 20 DICEMBRE 2019

Oggetto: R.D.O. MEPA n. 2248276 – rep n. 392 del 27.06.2019 - Servizio di “Ristorazione a Ridotto Impatto Ambientale per i ragazzi ed il personale dell’Istituto Penale per i Minorenni e del Centro di Prima Accoglienza di Quartucciu” dal 01/07/2019 al 31/12/2019 - CIG: 7830826A09 - proroga dal 01.01.2020 al 31.03.2020.

IL DIRIGENTE DEL CENTRO GIUSTIZIA MINORILE PER LA SARDEGNA

VISTI:

  • il Regio Decreto 18.11.1923 n. 2440;
  • il Regio Decreto 23.05.1924 n. 827;
  • la Legge 17.08.1960 n. 908;la Legge n. 1538 del 28.06.1955 sul decentramento dei Servizi del Ministero di Grazia e Giustizia relativi agli Istituti di prevenzione e pena;
  • il Decreto del Presidente della Repubblica 6 marzo 2001, n. 55 articolo 2 istitutivo Dipartimento Giustizia Minorile;
  • Il Decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 “Attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE sull'aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d'appalto degli enti erogatori nei settori dell'acqua, dell'energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture”, di seguito denominato D. Lgs 50/2016 e, in particolare:
  • l’articolo 29 sui principi in materia di trasparenza
  • l’articolo 30, sui principi per l'aggiudicazione e l’esecuzione di appalti e concessioni sugli appalti di forniture e servizi sotto la soglia comunitaria;
  • l’articolo 32 sulle fasi delle procedure di affidamento;
  • l’articolo 33 sui controlli sugli atti delle procedure di affidamento;
  • l’articolo 35 sulle soglie di rilevanza comunitaria e metodi di calcolo del valore stimato degli appalti;
  • l’articolo 36 sui contratti sotto soglia;
  • l’articolo 95 sui criteri di aggiudicazione;
  • l’art. 106 sulla modifica di contratti durante il periodo di efficacia;
  • l’articolo 80 sui motivi di esclusione;
  • la Legge 23 dicembre 1999, n. 488 e s.m.i.
  • la Legge 7 agosto 2012, n. 135 e s.m.i.;
  • la Legge 27 dicembre 2006, n. 296 e s.m.i., e in particolare l’art. 450;

PREMESSO CHE:

  • a seguito della determina di aggiudicazione n 60 del 04.06.2019 è stato stipulato il contratto rep. N. 392 del 27/06/2019, per il Servizio di Ristorazione a Ridotto Impatto Ambientale per i ragazzi ed il personale dell’Istituto Penale per i Minorenni e del Centro di Prima Accoglienza di Quartucciu, con la ditta ESPERIENZE 84 SOC. COOP ARL, con sede in via Francesco Petrarca n. 4  -  Poggio Moiano (RI);
  • come previsto dal bando per l’affidamento del servizio in oggetto e all’art. 2 del suddetto contratto, questa amministrazione L’Amministrazione si riservava l’opzione di proroga, ai sensi dell’art. 106 comma 11 del D.Lgs. 50/2016, limitata al tempo strettamente necessario alla conclusione delle procedure necessarie per l'individuazione di un nuovo contraente. In tal caso il contraente è tenuto all'esecuzione delle prestazioni previste nel contratto agli stessi prezzi, patti e condizioni o più favorevoli per la stazione appaltante;
  • che con determina a contrarre n. 122_2019 è stata avviata la procedura per l’affidamento del servizi per l’anno 2020;
  • è necessario garantire la continuità del servizio;
  • alla data del 31.12.2019 le procedure per il nuovo affidamento non potranno essere concluse;
  • nelle more dell'espletamento delle procedura d'appalto per l'affidamento del servizio in oggetto per l’anno 2020, si rende necessario prorogare il contratto Reg.  N. 392 del 27/06/2019 - CIG: 7830826A09 fino al 31.03.2020 con affido alla ditta ESPERIENZE 84 SOC. COOP ARL, con sede in via Francesco Petrarca n. 4  -  Poggio Moiano (RI), alle stesse condizioni di cui al suddetto contratto, al capitolato speciale d’appalto e suoi allegati;
  • l’importo stimato del servizio, per il periodo dal 01.01.2019 al 31.03.2019 di € 43.715,82=(euro quarantatremilasettecentoquindici/82) oltre I.V.A. di Legge, così ripartito:
 
Tipologia Servizi Costo tirocini Totale
a. servizio ordinario anno gen.dic. 2020 Vitto
Ragazzi (n. 1365 (15x91 gg.)
presenze presunte x € 25,82
(arrotondato per eccesso
)
Servizio
mensa personale
(n. 1456 (16x91gg.)
pasti presunti x € 4,17)
Costo
tirocini
(N. 2 tirocini € 400,00 per mesi 3)
 
a. servizio ordinario anno gen.dic. 2020 € 35.244,30 € 6.071,52 2.400,00 € 43.715,82
TOTALE STIMATO € 35.244,30 € 6.071,52 € 2.400,00 € 43.715,82

  • che gli importi suddetti trovano copertura finanziaria nei competenti capitoli di spesa come di seguito specificato:
Tabella
SERVIZIO IMPONIBILE ALIQUOTA IVA IMPOSTA TOTALE CAPITOLO
DI SPESA
DIARIE MINORI € 35.244,30 10,00% € 3.524,43 € 38.768,73 CAP. 2134
COSTO TIROCINI € 2.400,00     € 2.400,00 CAP. 2134
PASTI PERSONALE € 6.071,52 4,00% € 242,86 € 6.314,38 CAP. 2025

 

CONSIDERATO:

  • che il presente caso rientra nella fattispecie prevista dall’art. 106, comma 11, del D. Lgs 50/2016 che prevede la possibilità della proroga per il tempo strettamente necessario alla conclusione delle procedure necessarie per l’individuazione di un nuovo contraente e che in tal caso il contraente è tenuto all’esecuzione delle prestazioni previste nel contratto agli stessi prezzi, patti e condizioni o più favorevoli per la stazione appaltante;

RITENUTO, pertanto, per i motivi suesposti, di dover affidare alla ditta ESPERIENZE 84 SOC. COOP ARL, con sede in via Francesco Petrarca n. 4 - Poggio Moiano (RI), la proroga per l’esecuzione del Servizio di Ristorazione a Ridotto Impatto Ambientale per i ragazzi ed il personale dell’Istituto Penale per i Minorenni e del Centro di Prima Accoglienza di Quartucciu, per il periodo dal 01.01.2020 al 31.03.2020, agli stessi patti e condizioni del contratto Reg. N. 392 27/06/2019 - CIG: 7830826A09;

DETERMINA:

  1. di affidare alla ditta ESPERIENZE 84 SOC. COOP ARL, con sede in via Francesco Petrarca n. 4  -  Poggio Moiano (RI), la proroga per l’esecuzione del Servizio di Ristorazione a Ridotto Impatto Ambientale per i ragazzi ed il personale dell’Istituto Penale per i Minorenni e del Centro di Prima Accoglienza di Quartucciu, per il periodo dal 01.01.2020 al 31.03.2020, agli stessi patti e condizioni del contratto Reg.  N. 392 27/06/2019 - CIG: 7830826A09;
  2. l’importo stimato del servizio, per il periodo dal 01.01.2019 al 31.03.2019 di € 43.715,82=(euro quarantatremilasettecentoquindici/82) oltre I.V.A. di Legge, così ripartito:
 
Tipologia Servizi Costo tirocini Totale
a. servizio ordinario anno gen.dic. 2020 Vitto
Ragazzi (n. 1365 (15x91 gg.)
presenze presunte x € 25,82
(arrotondato per eccesso
)
Servizio
mensa personale
(n. 1456 (16x91gg.)
pasti presunti x € 4,17)
Costo
tirocini
(N. 2 tirocini € 400,00 per mesi 3)
 
a. servizio ordinario anno gen.dic. 2020 € 35.244,30 € 6.071,52 2.400,00 € 43.715,82
TOTALE STIMATO € 35.244,30 € 6.071,52 € 2.400,00 € 43.715,82
  1. che gli importi suddetti trovano copertura finanziaria nei competenti capitoli di spesa come di seguito specificato:
 
SERVIZIO IMPONIBILE ALIQUOTA IVA IMPOSTA TOTALE CAPITOLO
DI SPESA
DIARIE MINORI € 35.244,30 10,00% € 3.524,43 € 38.768,73 CAP. 2134
COSTO TIROCINI € 2.400,00     € 2.400,00 CAP. 2134
PASTI PERSONALE € 6.071,52 4,00% € 242,86 € 6.314,38 CAP. 2025
  1. Di disporre la pubblicazione del presente atto sul sito www.giustizia.it sezione amministrazione trasparente.

 

DETERMINA N. 129 DEL 20 DICEMBRE 2019

Oggetto: procedura negoziata per l’affidamento del “Servizio di “Mediazione Penale e Giustizia Riparativa in favore di minori e giovani autori di reato e relative vittime - distretto di Sassari” - CIG: ZCF2B56FA8. periodo dal 02.01.2020 al 31.12.2020.

IL DIRIGENTE

VISTI:

  • il Regio Decreto 18.11.1923 n. 2440;
  • il Regio Decreto 23.05.1924 n. 827;
  • la Legge 17.08.1960 n. 908;
  • la Legge n. 1538 del 28.06.1955 sul decentramento dei Servizi del Ministero di Grazia e Giustizia relativi agli Istituti di prevenzione e pena;
  • il Decreto del Presidente della Repubblica 6 marzo 2001, n. 55 articolo 2 istitutivo Dipartimento Giustizia Minorile;
  • Il Decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 “Attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE sull'aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d'appalto degli enti erogatori nei settori dell'acqua, dell'energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture”, di seguito denominato D.Lgs 50/2016 e, in particolare:
  • l’articolo 29 sui principi in materia di trasparenza
  • l’articolo 30, sui principi per l'aggiudicazione e l’esecuzione di appalti e concessioni sugli appalti di forniture e servizi sotto la soglia comunitaria;
  • l’articolo 32 sulle fasi delle procedure di affidamento;
  • l’articolo 33 sui controlli sugli atti delle procedure di affidamento;
  • l’articolo 35 sulle soglie di rilevanza comunitaria e metodi di calcolo del valore stimato degli appalti;
  • l’articolo 36 sui contratti sotto soglia;
  • l’articolo 95 sui criteri di aggiudicazione;
  • l’articolo 80 sui motivi di esclusione;
  • la Legge 23 dicembre 1999, n. 488 e s.m.i.
  • la Legge 7 agosto 2012, n. 135 e s.m.i.;
  • la Legge 27 dicembre 2006, n. 296 e s.m.i., e in particolare l’art. 450;

PREMESSO

  • che il Centro per la Giustizia Minorile per la Sardegna, in linea con quanto disposto dalle normative internazionali, nazionali e regionali, da diversi anni promuove e sostiene interventi di mediazione penale e giustizia riparativa;
  • che con determina a contrarre n. 33 del 19 febbraio 2018, è stata avviata la procedura relativa all’affidamento del servizio “Mediazione Penale e Giustizia Riparativa in favore di minori e giovani autori di reato e relative vittime” - periodo dal 1/05/2018 AL  30/04/2019 - lotto 2 distretto di Sassari”;
  • visto che la suddetta procedura prevedeva la facoltà di questa Amministrazione di affidare il servizio con la ripetizione ex art. 63, comma 5, d.lgs. 50/2016 e ss.mm.ii.;
  • che con la determina n. 112 dell’11.05.2018 del Dirigente del Centro Giustizia Minorile per la Sardegna è stata disposta l’aggiudicazione a favore Associazione MEDIATORI INSIEME, con sede in Via Bellieni n. 28  – Sassari – P. Iva  02161070906,   del servizio di  “Mediazione Penale e Giustizia Riparativa in favore di minori e giovani autori di reato e relative vittime” - periodo dal 1/05/2018 al  30/04/2019 - lotto 2  distretto di Sassari  – CIG: 7420414F55;
  • che con lettera d’incarico n. 76 del 05.06.2018 questo Centro ha dato incarico all’Associazione MEDIATORI INSIEME, con sede in Via Bellieni n. 28  – Sassari – P. Iva  02161070906, per l’esecuzione del servizio per la realizzazione del servizio per Mediazione Penale e Giustizia Riparativa in favore di minori e giovani autori di reato e relative vittime  - distretto di Sassari” - periodo dal dall’11.06.2018 al 10.06.2019;
  • che con nota prot. N. 4140 del 07.06.2019 è stata data proroga del predetto servizio fino al 31.12.2019 nel limite del budget previsto nel contratto;
  • che il servizio prestato ha rispettato i requisiti e gli standard previsti dal contratto;
  • che l’importanza assunta negli ultimi anni dagli interventi di mediazione penale in favore dei minori/giovani autori di reato sottoposti a procedimento penale dalle Autorità Giudiziarie, rende necessario garantirne la prosecuzione;
  • che per garantire la continuità nell’erogazione dei Servizi di giustizia riparativa, il servizio tecnico di questo Centro ha predisposto un progetto volto a disciplinare il Servizio di mediazione penale e giustizia riparativa in favore di minori e giovani autori di reato e relative vittime del Distretto di Sassari;
  • che per il raggiungimento del mandato istituzionale di questo Centro si ritengono adeguati gli obiettivi, le finalità e le modalità operative enunciati nei suddetti progetti;
  • che si intende procedere all’affidamento del servizio di “Mediazione Penale e Giustizia Riparativa in favore di minori e giovani autori di reato e relative vittime  - distretto di Sassari, per il periodo dal 02.01.2020 al 31.12.2020” , con affido diretto ai sensi dell’art. 63, comma 5, del d.lgs 50/2016 ess.mm.ii, in favore dell’Associazione MEDIATORI INSIEME, con sede in Via Bellieni n. 28  – Sassari – P. Iva  02161070906;
  • L’importo complessivo per l’esecuzione del servizio  è di € 4.536,00=(diconsi quattromilacinquecentotrentasei/00)) oltre I.V.A. di Legge,   comprendente tutte le prestazioni descritte nel documento “specifiche tecniche”.
  • L’importo è stato determinato come meglio sotto indicato:
 
Piano finanziario Progetto mediazione penale per il Distretto di SASSARI anno 2020
A) Spese per il personale
Figure professionali Numero ore Costo orario lordo Importo totale
  180 € 24,00 € 4.320,00
2)     € 0,00
Totale spese per il personale 4.320,00
B) Altre tipologie di spesa (specificare)
Tipologia Quantità Costo unitario lordo Importo totale
1) Rimborsi kilometrici per mediazioni itineranti 300 km 0,4 € 120,00
1)costi generali del progetto 1   € 216,00
Totale altre tipologie di spesa € 216,00
TOTALE VOCI DI SPESA - IMPONIBILE € 4.536,00
IVA 22% € 971,52
TOTALE VOCI DI SPESA € 5.507,52
  • i principi in materia di trasparenza sono  garantiti dal rispetto delle prescrizioni di cui  all’art.  29  d.lgs 50/2016;
  • L’appalto è finanziato con i fondi di bilancio del Ministero della Giustizia assegnati dal Dipartimento Giustizia Minorile e di Comunità al Centro Giustizia Minorile per la Sardegna sul capitolo di spesa 2134, per l’esercizio 2020, giusta autorizzazione del Dipartimento per la Giustizia minorile e di comunità.

DETTERMINA

  1. di autorizzare la procedura per l’affidamento del servizio di “Mediazione Penale e Giustizia Riparativa in favore di minori e giovani autori di reato e relative vittime  - distretto di Sassari, per il periodo dal 02.01.2020 al 31.12.2020” , con affido diretto ai sensi dell’art. 63, comma 5, del d.lgs 50/2016 ess.mm.ii, in favore dell’Associazione MEDIATORI INSIEME, con sede in Via Bellieni n. 28  – Sassari – P. Iva  02161070906;
  2. L’importo complessivo per l’esecuzione del servizio  è di € 4.536,00=(diconsi quattromilacinquecentotrentasei/00)) oltre I.V.A. di Legge,   comprendente tutte le prestazioni descritte nel documento “specifiche tecniche”.
  3. L’importo è stato determinato come meglio sotto indicato:
 
Piano finanziario Progetto mediazione penale per il Distretto di SASSARI anno 2020
A) Spese per il personale
Figure professionali Numero ore Costo orario lordo Importo totale
  180 € 24,00 € 4.320,00
2)     € 0,00
Totale spese per il personale 4.320,00
B) Altre tipologie di spesa (specificare)
Tipologia Quantità Costo unitario lordo Importo totale
1) Rimborsi kilometrici per mediazioni itineranti 300 km 0,4 € 120,00
1)costi generali del progetto 1   € 216,00
Totale altre tipologie di spesa € 216,00
TOTALE VOCI DI SPESA - IMPONIBILE € 4.536,00
IVA 22% € 971,52
TOTALE VOCI DI SPESA € 5.507,52
  1. di impegnare la somma di cui sopra sul capitolo di bilancio 2134 p.g. 01 per l’esercizio finanziario 2020;
  2. Di disporre la pubblicazione del presente atto sul sito www.giustizia.it sezione amministrazione trasparente.

 

DETERMINA N. 130 DEL 20 DICEMBRE 2019

Oggetto: Servizio di Telefonia fissa per gli uffici di competenza del Centro Giustizia Minorile per la Sardegna.
Adesione convenzione CONSIP per la fornitura di servizi di telefonia fissa in favore delle pubbliche amministrazioni – Fastweb S.p.A. - (CIG: 605462636P) - CIG derivato: ZE82A5AEDD.

IL DIRIGENTE DEL CENTRO GIUSTIZIA MINORILE PER LA SARDEGNA

VISTO il Regio Decreto 18.11.1923 n. 2440;

VISTO il Regio Decreto 23.05.1924 n. 827;

VISTO la Legge 17.08.1960 n. 908;

VISTO la Legge n. 1538 del 28.06.1955 sul decentramento dei Servizi del Ministero di Grazia e Giustizia relativi agli Istituti di prevenzione e pena;

VISTO il Decreto del Presidente della Repubblica 6 marzo 2001, n. 55 articolo 2 istitutivo Dipartimento Giustizia Minorile;

VISTO il D.lgs. n. 50/2016;

VISTO l’art. 26, comma 3, della Legge 488/1999 e l’art. 1, comma 449, della Legge 296/2006 in materia di acquisti centralizzati;

VISTO il documento di programmazione per l’esercizio 2020;

VISTO l’art. 1, comma 1, D.L. 95/2012 (Conv. L. 135/2012 c.d. “Spending review”) che stabilisce che “Successivamente alla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, i contratti stipulati in violazione dell’art. 26, c. 3 della legge 23 dicembre 1999, n. 488 ed i contratti stipulati in violazione degli obblighi di approvvigionarsi attraverso gli strumenti di acquisto messi a disposizione da Consip S.p.A. sono nulli, costituiscono illecito disciplinare e sono causa di responsabilità amministrativa.”;

VISTO L’art. 1, comma 7, D.L. 95/2012 (Conv. L. 135/2012 c.d. “Spending review”) che prevede “Fermo restando quanto previsto all'articolo 1, commi 449 e 450, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, e all'articolo 2, comma 574, della legge 24 dicembre 2007, n. 244, quale misura di coordinamento della finanza pubblica, le amministrazioni pubbliche e le società inserite nel conto economico consolidato della pubblica amministrazione, come individuate dall'Istituto nazionale di statistica (ISTAT) ai sensi dell'articolo 1 della legge 31 dicembre 2009, n. 196, a totale partecipazione pubblica diretta o indiretta, relativamente alle seguenti categorie merceologiche: energia elettrica, gas, carburanti rete e carburanti extra-rete, combustibili per riscaldamento telefonia fissa e telefonia mobile, sono tenute ad approvvigionarsi attraverso le convenzioni o gli accordi quadro messi a disposizione da Consip S.p.A. e dalle centrali di committenza regionali di riferimento costituite ai sensi dell'articolo 1, comma 455, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, ovvero ad esperire proprie autonome procedure nel rispetto della normativa vigente, utilizzando i sistemi telematici di negoziazione ((. . .)) messi a disposizione dai soggetti sopra indicati. La presente disposizione non si applica alle procedure di gara il cui bando sia stato pubblicato precedentemente alla data di entrata in vigore del presente decreto. E' fatta salva la possibilità di procedere ad affidamenti, nelle indicate categorie merceologiche, anche al di fuori delle predette modalità, a condizione che gli stessi conseguano ad approvvigionamenti da altre centrali di committenza o a procedure di evidenza pubblica, e prevedano corrispettivi inferiori a quelli indicati nelle convenzioni e accordi quadro messi a disposizione da Consip S.p.A. e dalle centrali di committenza regionali. In tali casi i contratti dovranno comunque essere sottoposti a condizione risolutiva con possibilità per il contraente di adeguamento ai predetti corrispettivi nel caso di intervenuta disponibilità di convenzioni Consip e delle centrali di committenza regionali che prevedano condizioni di maggior vantaggio economico. La mancata osservanza delle disposizioni del presente comma rileva ai fini della responsabilità disciplinare e per danno erariale”;

PREMESSO:

  • che questo Centro è titolare delle utenze di telefonia fissa in convenzione Consip Telefonia Fissa 4 – con FASTWEB SPA (cod.fisc./P.IVA n. 12878470157 -  sede legale Milano/Via Caracciolo n. 51)  presso le sedi di propria competenza di seguito elencati:
    • Centro Giustizia Minorile per la Sardegna – via Sassari n° 3 – Cagliari;
    • Istituto Penale per i Minorenni e Centro di Prima Accoglienza – Località Su Pezzu Mannu snc– Quartucciu (CA;
    • Ufficio di Servizio Sociale per i Minorenni – Via Sonnino n° 184 – Cagliari;
    • Servizi Minorili Giustizia di Sassari – viale Papa Giovanni Paolo II n° 6 (loc. Piandanna) – Sassari;
    • Ufficio di Servizio Sociale per i Minorenni – Viale Sardegna n° 37 – Nuoro;
  • Che questo Centro è titolare delle utenze di telefonia fissa con Telecom in quanto attivate successivamente alla scadenza della convenzione Consip Telefonia Fissa 4 con Fastweb
  • Che questo Centro deve garantire la continuità e la funzionalità dei servizi di propria competenza;
  • che è attiva la convenzione per la fornitura di servizi di telefonia fissa in favore delle Pubbliche Amministrazioni stipulata tra CONSIP S.p.A. e FASTWEB SPA (cod.fisc./P.IVA n. 12878470157 -  sede legale Milano/Via Caracciolo n. 51);
  • che all’interno del portale www.acquistiinretepa.it sono state verificate le condizioni contrattuali della convenzione CONSIP S.p.A. “TELEFONIA FISSA 5”;
  • che questo Centro ha richiesto a FASTWEB SPA  con ODA N. 5101813 del 25.10.2019 di redigere il progetto esecutivo come previsto nella suddetta convenzione si per la migrazione delle linee dalla CONVENZIONE TF4 alla CONVENZIONE TF5, sia per il transito delle linee da altro operatore;
  • che FASTWEB SPA ha provveduto alla redazione del progetto esecutivo che è allegato alla presente determina;
  • che l’importo stimato del servizio di somministrazione di telefonia fissa per tutte le utenze di competenza di questo Centro specificate nel progetto esecutivo è per il periodo di mesi 36 è pari ad € 13.140,00 (euro tredicimilacentoquaranta/00) oltre I.V.A al 22%, pari a € 16.030,80 (euro sedicimilatrenta/80) I.V.A. compresa;
  • che il suddetto importo è stato ottenuto con un calcolo dei consumi stimati pari ad € 200,00 mensili per i consumi (€ 7.200,00) e dell’importo dei canoni specificato nel progetto esecutivo (€ 5.940,00);
  • che il corrispettivo effettivo verrà calcolato sulla base degli effettivi consumi    e dei corrispettivi tariffari della convenzione Consip “TELEFONIA FISSA 5”;
  • che in qualità di Dirigente del Centro per la Giustizia Minorile per la Sardegna assumo l'incarico di Responsabile Unico del Procedimento, ai sensi dell'art. 31 del D.Lgs 50/2016;
  • che nel vocabolario comune per gli appalti pubblici il servizio in questione è individuato con il codice CPV 64200000-8;

RITENUTO di dover procedere all’ordine diretto di acquisto aderendo alla convenzione CONSIP S.p.A. – Bando “TELEFONIA FISSA 5”, con FASTWEB SPA (cod.fisc./P.IVA n. 12878470157 -  sede legale Milano/Via Caracciolo n. 51), mediante portale www.acquistiinretepa.it, per l’affidamento del servizio in oggetto;

VERIFICATA la disponibilità sul capitolo di spesa 2061-13 degli esercizi finanziari 2020-2022;

DETERMINA

  1. di aderire, ai sensi dell’art. 24, comma 6, della L. 448/1999 e successive modificazioni alla convenzione CONSIP S.p.A. – Bando “TELEFONIA FISSA 5”, con FASTWEB SPA (cod.fisc./P.IVA n. 12878470157 -  sede legale Milano/Via Caracciolo n. 51), per il servizio di telefonia fissa presso le sedi di  competenza del Centro Giustizia Minorile per la Sardegna di seguito elencati:
    • Centro Giustizia Minorile per la Sardegna – via Sassari n° 3 – Cagliari ;
    • Istituto Penale per i Minorenni e Centro di Prima Accoglienza – Località Su Pezzu Mannu snc – Quartucciu (CA);
    • Ufficio di Servizio Sociale per i Minorenni – Via Sonnino n° 184 – Cagliari;
    • Ufficio di Servizio Sociale per i Minorenni e Centro di Prima Accoglienza – viale Papa Giovanni Paolo II n° 6 (loc. Piandanna);
    • Ufficio di Servizio Sociale per i Minorenni – Viale Sardegna n° 37 – Nuoro;
    • Ufficio di Servizio Sociale per i Minorenni – sede di Recapito – via Vena Fiorita snc OLBIA (SS)
  2. di affidare il servizio per mesi 36, per l’importo stimato di € 13.140,00 (euro tredicimilacentoquaranta/00) oltre I.V.A al 22%, pari a € 16.030,80 (euro sedicimilatrenta/80) I.V.A. compresa;
  3. di dare atto che il corrispettivo effettivo verrà calcolato sulla base degli effettivi consumi e dei corrispettivi tariffari della convenzione Consip “TELEFONIA FISSA 5”;
  4. di procedere all’ordine diretto di acquisto aderendo alla convenzione CONSIP S.p.A. – Bando “TELEFONIA FISSA 5”, con FASTWEB SPA (cod.fisc./P.IVA n. 12878470157 -  sede legale Milano/Via Caracciolo n. 51), mediante portale www.acquistiinretepa.it, per l’affidamento del servizio in oggetto;
  5. che l’importo, comprensivo di I.V.A., di cui al punto 2) trova copertura economica sul capitolo di spesa 2061-13 degli esercizi finanziari 2020-2022;
  6. Di provvedere, ai sensi dell’art. 29, comma 1, del d.lgs 50/2016, alla pubblicazione del presenta atto sul sito internet WWW.giustizia.it, nella sezione “Amministrazione Trasparente” – “Bandi di gara e contratti”.

 

DETERMINA N. 131 DEL 20 DICEMBRE 2019

Oggetto: Servizio di “Sostegno, accompagnamento e vigilanza ai minori ospiti del Centro di Prima Accoglienza di  Quartucciu – Cagliari – CIG: ZCB27E682F” – dal 01/06/2019 al 31/12/2019 – proroga dal 01.01.2020 al 31.03.2020.

IL DIRIGENTE DEL CENTRO GIUSTIZIA MINORILE PER LA SARDEGNA

VISTI:

  • il Regio Decreto 18.11.1923 n. 2440;
  • il Regio Decreto 23.05.1924 n. 827;
  • la Legge 17.08.1960 n. 908;la Legge n. 1538 del 28.06.1955 sul decentramento dei Servizi del Ministero di Grazia e Giustizia relativi agli Istituti di prevenzione e pena;
  • il Decreto del Presidente della Repubblica 6 marzo 2001, n. 55 articolo 2 istitutivo Dipartimento Giustizia Minorile;
  • Il Decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 “Attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE sull'aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d'appalto degli enti erogatori nei settori dell'acqua, dell'energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture”, di seguito denominato D.Lgs 50/2016;

PREMESSO CHE:

  • con determina a contrarre n. 34 del 04.04.2019 è stata avviata la procedura per l’affidamento del servizio di “Sostegno, accompagnamento e vigilanza ai minori ospiti dei centri di prima accoglienza di  Cagliari e Sassari – per il periodo 01.05.2019 – 31.12.2019 tramite richiesta di offerta (R.d.O.) sul portale di Sardegna CAT;
  • con determina n. 43 del 19.04.2019 è stato aggiudicato il servizio di “Sostegno, accompagnamento e vigilanza ai minori ospiti del Centro di Prima Accoglienza di Quartucciu (CA)” - periodo 01.05.2019 – 31.12.2019, a favore della soc. ANTEROS Coop. sociale, con sede in via Serri n. 26 – Sinnai (CA) p. Iva 02308090923;
  • con lettera d’incarico reg. n. 66 del 30.05.2019 è stato affidato il servizio di cui sopra, per l’importo stimato di € 7.364,48 (euro settemilatrecentosessantaquattro/48) oltre I.V.A. di Legge, come di seguito specificato:

Servizio di Assistenza, sostegno e vigilanza CPA Quartucciu - anno 2019
Presenza media complessiva: 20 minori per la durata di due giorni presumendo la presenza per 10 festivi/prefestivi
COSTO PRESUNTO PER IL PERIODO 01.05.2019 - 31.12.2019
  Giorni Ore/giorno Costo orario/ giornaliero Operatori Totale
Presenza prefestiva diurna (dalle 6 alle 22) 5 16 18,03 1 € 1.442,40
Presenza prefestiva notturna (dalle 22 alle 6) 5 8 20,88 1 € 835,20
Presenza festiva 0-24 5 24 20,88 1 € 2.505,60
Reperibilità (78-10) 68   37,96   € 2.581,28
Tot. Imponibile € 7.364,48
  • si rende necessario garantire il servizio di “Sostegno, accompagnamento e vigilanza  ai minori del Centro di Prima Accoglienza di Quartucciu”, secondo le disposizioni Ministeriali;
  • alla data del 31.12.2019 le procedure per il nuovo affidamento non potranno essere concluse;
  • il suddetto contratto prevede la possibilità di proroga  ai sensi dell’art. 106, comma 11 del D.lgs n. 50/2016;
  • nelle more dell'espletamento delle suddetta procedura d'appalto per l'affidamento del servizio in oggetto per l’anno 2020, si rende necessario prorogare il contratto reg.  N. 66 del 30/05/2019 fino al 31.03.2020 con affido diretto alla soc. ANTEROS Coop. sociale, con sede in via Serri n. 26 – Sinnai (CA) p. Iva 02308090923, alle stesse condizioni di cui al suddetto contratto, al capitolato speciale d’appalto e suoi allegati;
  • l’importo stimato del servizio, per il periodo dal 01.01.2020 al 31.03.2020 è  di € 2.824,32=(euro duemilaottocentoventiquattro/32) oltre I.V.A. di Legge, per un importo complessivo di € 2.965,54=(duemilanovecentosessantacinque/54) trova copertura finanziaria sul capitolo di bilancio 2134 pg 01 dell’esercizio finanziario 2020, come di seguito specificato:

Servizio di Assistenza, sostegno e vigilanza CPA Quartucciu - anno 2019
Presenza media complessiva: 8 minori per la durata di due giorni presumendo la presenza per 4 festivi/prefestivi
COSTO PRESUNTO PER IL PERIODO 01.01.2020 - 31.03.2020
  Giorni Ore/giorno Costo orario/ giornaliero Operatori Totale
Presenza prefestiva diurna (dalle 6 alle 22) 2 16 18,03 1 € 576,96
Presenza prefestiva notturna (dalle 22 alle 6) 2 8 20,88 1 € 334,0820
Presenza festiva 0-24 2 24 20,88 1 € 1.002,24
Reperibilità (78-10) 24   37,96   € 911,04
Tot. Imponibile € 2.824,32

CONSIDERATO:

  • che il presente caso rientra nella fattispecie prevista dall’art. 106, comma 11, del D. Lgs 50/2016 che prevede la possibilità della proroga per il tempo strettamente necessario alla conclusione delle procedure necessarie per l’individuazione di un nuovo contraente e che in tal caso il contraente è tenuto all’esecuzione delle prestazioni previste nel contratto agli stessi prezzi, patti e condizioni o più favorevoli per la stazione appaltante;

RITENUTO, pertanto, per i motivi suesposti, di dover affidare alla soc. ANTEROS Coop. sociale, con sede in via Serri n. 26 – Sinnai (CA) p. Iva 02308090923, la proroga per il servizio di “Sostegno, accompagnamento e vigilanza ai minori ospiti del Centro di Prima Accoglienza di Quartucciu (CA)”, per il periodo dal 01.01.2020 al 31.03.2020 agli stessi patti e condizioni del contratto reg. n. 66 del 30/05/2019 - CIG: ZCB27E682F;

DETERMINA:

  1. di affidare la proroga per il servizio di “Sostegno, accompagnamento e vigilanza ai minori ospiti del Centro di Prima Accoglienza di Quartucciu (CA)”, per il periodo dal 01.01.2020 al 31.03.2020, alla soc. ANTEROS Coop. sociale, con sede in via Serri n. 26 – Sinnai (CA) p. Iva 02308090923, agli stessi patti e condizioni del contratto reg. n. 66 del 30/05/2019 - CIG: ZCB27E682F;
  2. che l’importo del servizio, periodo dal 01.01.2020 al 31.03.2020 di € 2.824,32=(euro duemilaottocentoventiquattro/32) oltre I.V.A. di Legge, per un importo complessivo di € 2.965,54=(duemilanovecentosessantacinque/54);
  3. che tale somma trova copertura finanziaria  sul cap.  di bilancio 2134 p.g.01 dell’E.F. 2020.

 

DETERMINA N. 132 DEL 20 DICEMBRE 2019

Oggetto: Servizio di “Sostegno, accompagnamento e vigilanza ai minori ospiti del Centro di Prima Accoglienza di Sassari – CIG: Z2827E695A” – dal 01/06/2019 al 31/12/2019 – proroga dal 01.01.2020 al 31.03.2020.

IL DIRIGENTE DEL CENTRO GIUSTIZIA MINORILE PER LA SARDEGNA

VISTI:

  • il Regio Decreto 18.11.1923 n. 2440;
  • il Regio Decreto 23.05.1924 n. 827;
  • la Legge 17.08.1960 n. 908;la Legge n. 1538 del 28.06.1955 sul decentramento dei Servizi del Ministero di Grazia e Giustizia relativi agli Istituti di prevenzione e pena;
  • il Decreto del Presidente della Repubblica 6 marzo 2001, n. 55 articolo 2 istitutivo Dipartimento Giustizia Minorile;
  • Il Decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 “Attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE sull'aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d'appalto degli enti erogatori nei settori dell'acqua, dell'energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture”, di seguito denominato D.Lgs 50/2016;

PREMESSO CHE:

  • con determina a contrarre n. 34 del 04.04.2019 è stata avviata la procedura per l’affidamento del servizio di “sostegno, accompagnamento e vigilanza ai minori ospiti dei centri di prima accoglienza di  Cagliari e Sassari – per il periodo 01.05.2019 – 31.12.2019 tramite richiesta di offerta (R.d.O.) sul portale di Sardegna CAT;
  • con determina n. 45 del 06.05.2019 del Dirigente del Centro Giustizia Minorile per la Sardegna è stata disposta l’aggiudicazione per l’affidamento del servizio di Sostegno, accompagnamento e vigilanza ai minori ospiti del Centro di Prima Accoglienza di  Sassari per il periodo dal 01.06.2019 al 31.12.2019, a favore della ditta AIRONE COOP. SOC. DI ASSISTENZA ONLUS, con sede in via Ettore Sacchi n. 100/A – Porto Torres (SS) P. Iva 01385740905;
  • con lettera d’incarico reg. n. 63 del 29.05.2019 è stato affidato il servizio di cui sopra, per l’importo stimato di € 13.787,04 (euro tredicimilasettecentoottantasette/04) oltre I.V.A. di Legge, come di seguito specificato:

Servizio di Assistenza, sostegno e vigilanza CPA Sassari - anno 2019
Presenza media: 8 minori per la durata di due giorni presumendo la presenza per 4 giorni festivi (comprese le domeniche)
COSTO PRESUNTO PER IL PERIODO 01.06.2019 - 31.12.2019
  Giorni Ore/giorno Costo orario/ giornaliero Operatori Totale
Presenza diurna (20-22/6-8)dal lun. al sab. 12 4 17,63 1 € 846,24
Presenza festiva 0-24 4 24 20,42 1 € 1.960,32
Presenza notturna dalle 22 alle 6 dal lun. al sab. 12 8 20,42 1 € 1.960,32
Reperibilità (245-16) 229   37,12   € 8.500,48
Costo giornaliero forfetario 16   32,48   € 519,68
Tot. Imponibile € 13.787,04
  • si rende necessario garantire il servizio di “Sostegno, accompagnamento e vigilanza  ai minori del Centro di Prima Accoglienza di Sassari”, secondo le disposizioni Ministeriali;
  • alla data del 31.12.2019 le procedure per il nuovo affidamento non potranno essere concluse;
  •  il suddetto contratto prevede la possibilità di proroga  ai sensi dell’art. 106, comma 11 del D.lgs n. 50/2016;
  • nelle more dell'espletamento delle suddetta procedura d'appalto per l'affidamento del servizio in oggetto per l’anno 2020, si rende necessario prorogare il contratto reg.  N. 63 del 29/05/2019 fino al 31.03.2020 con affido diretto alla soc. AIRONE COOP. SOC. DI ASSISTENZA ONLUS, con sede in via Ettore Sacchi n. 100/A – Porto Torres (SS) P. Iva 01385740905, alle stesse condizioni di cui al suddetto contratto, al capitolato speciale d’appalto e suoi allegati;
  • l’importo stimato del servizio, per il periodo dal 01.01.2020 al 31.03.2020 di € 5.984,08=(euro cinquemilanovecentoottantaquattro/08) oltre I.V.A. di Legge, per un importo complessivo di € 6.283,28=(seimiladuecentoottantatre/28) trova copertura finanziaria sul capitolo di bilancio 2134 pg 01 dell’esercizio finanziario 2020, come di seguito specificato:

Servizio di Assistenza, sostegno e vigilanza CPA Sassari - anno 2019
Presenza media: 8 minori per la durata di due giorni presumendo la presenza per 2 giorni festivi (comprese le domeniche)
COSTO PRESUNTO PER IL PERIODO 01.01. 2020 - 31.03.2020
  Giorni Ore/giorno Costo orario/ giornaliero Operatori Totale
Presenza diurna (20-22/6-8)dal lun. al sab. 6 4 17,63 1 € 423,12
Presenza festiva 0-24 2 24 20,42 1 € 980,16
Presenza notturna dalle 22 alle 6 dal lun. al sab. 6 8 20,42 1 € 980,16
Reperibilità (245-16) 83   37,12   € 3.080,96
Costo giornaliero forfetario 16   32,48   € 519,68
Tot. Imponibile € 5.984,08

CONSIDERATO:

  • che il presente caso rientra nella fattispecie prevista dall’art. 106, comma 11, del D. Lgs 50/2016 che prevede la possibilità della proroga per il tempo strettamente necessario alla conclusione delle procedure necessarie per l’individuazione di un nuovo contraente e che in tal caso il contraente è tenuto all’esecuzione delle prestazioni previste nel contratto agli stessi prezzi, patti e condizioni o più favorevoli per la stazione appaltante;

RITENUTO, pertanto, per i motivi suesposti, di dover affidare alla soc. AIRONE COOP. SOC. DI ASSISTENZA ONLUS, con sede in via Ettore Sacchi n. 100/A – Porto Torres (SS) P. Iva 01385740905, la proroga per il servizio di “Sostegno, accompagnamento e vigilanza ai minori ospiti del Centro di Prima Accoglienza di Sassari”, per il periodo dal 01.01.2020 al 31.03.2020 agli stessi patti e condizioni del contratto reg. n. 63 del 29/05/2019 - CIG: Z2827E695A;

DETERMINA:

  1. di affidare la proroga per il servizio di “Sostegno, accompagnamento e vigilanza ai minori ospiti del Centro di Prima Accoglienza di Sassari”, per il periodo dal 01.01.2020 al 31.03.2020, alla soc. AIRONE COOP. SOC. DI ASSISTENZA ONLUS, con sede in via Ettore Sacchi n. 100/A – Porto Torres (SS) P. Iva 01385740905, agli stessi patti e condizioni del contratto reg. n. 63 del 29/05/2019 - CIG: Z2827E695A;
  2. che l’importo stimato del servizio, per il periodo dal 01.01.2020 al 31.03.2020 è di € 5.984,08=(euro cinquemilanovecentoottantaquattro/08) oltre I.V.A. di Legge, per un importo complessivo di € 6.283,28=(seimiladuecentoottantatre/28);
  3. che tale somma trova copertura finanziaria  sul cap.  di bilancio 2134 p.g.01 dell’E.F. 2020.

 

DETERMINA N. 133 DEL 24 DICEMBRE 2019

Oggetto: Procedura negoziata per l’affidamento del servizio di Pulizia a ridotto impatto ambientale, presso gli stabili di competenza del Centro Giustizia Minorile per la Sardegna, per il periodo dal 01.01.2020 al 31.12.2020

CIG: 815236044B.

IL DIRIGENTE

VISTI:

  • il Regio Decreto 18.11.1923 n. 2440;
  • il Regio Decreto 23.05.1924 n. 827;
  • la Legge 17.08.1960 n. 908;
  • la Legge n. 1538 del 28.06.1955 sul decentramento dei Servizi del Ministero di Grazia e Giustizia relativi agli Istituti di prevenzione e pena;
  • il Decreto del Presidente della Repubblica 6 marzo 2001, n. 55 articolo 2 istitutivo Dipartimento Giustizia Minorile;
  • Il Decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 “Attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE sull'aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d'appalto degli enti erogatori nei settori dell'acqua, dell'energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture”, di seguito denominato D.Lgs 50/2016 e, in particolare:
    • l’articolo 29 sui principi in materia di trasparenza
    • l’articolo 30, sui principi per l'aggiudicazione e l’esecuzione di appalti e concessioni sugli appalti di forniture e servizi sotto la soglia comunitaria;
    • l’articolo 32 sulle fasi delle procedure di affidamento;
    • l’articolo 33 sui controlli sugli atti delle procedure di affidamento;
    • l’articolo 35 sulle soglie di rilevanza comunitaria e metodi di calcolo del valore stimato degli appalti;
    • l’articolo 36 sui contratti sotto soglia;
    • l’articolo 95 sui criteri di aggiudicazione;
    • l’articolo 80 sui motivi di esclusione;
  • la Legge 23 dicembre 1999, n. 488 e s.m.i.
  • la Legge 7 agosto 2012, n. 135 e s.m.i.;
  • la Legge 27 dicembre 2006, n. 296 e s.m.i., e in particolare l’art. 450;

PREMESSO CHE

  • questo Centro deve garantire il servizio di pulizia per i propri uffici e per i servizi dipendenti nel territorio regionale;
  • il CPV relativo al presente servizio è: 90910000-9;
  • con determina n. 238 del 03.12.2018, questo Centro ha avviato la procedura per l’affidamento del servizio di pulizia a ridotto impatto ambientale presso gli stabili di competenza del Centro Giustizia Minorile per la Sardegna per il periodo 01/01/2019 – 31/12/2019 tramite MEPA, attraverso richiesta di offerta (R.d.O.);
  • con determinazione n. 02 del 23.01.2019, a seguito della RDO n. 2157607 del 03.12.2019, è stata disposta l’aggiudicazione per il servizio di cui sopra in favore della ditta LA NUOVA VEDETTA SRL, con sede in via Baccasara - Tortolì (OG) – P. IVA 01179860919;
  • il suddetto contratto prevedeva all’articolo 2.1 la facoltà di questa Amministrazione di affidare il servizio con la ripetizione ex art. 63, comma 5, d.lgs. 50/2016 e ss.mm.ii.;
  • il servizio prestato ha rispettato i requisiti e gli standard previsti dal capitolato d’appalto;
  • si rende necessario garantire la continuità del servizio;
  • si intende procedere all’affidamento del “Servizio di pulizia a ridotto impatto ambientale, presso gli stabili di competenza del Centro giustizia minorile per la Sardegna, per il periodo dal 01.01.2020 al 31.12.2020”;
  • in data 20.12.2019 è stata attivata sul Mepa la trattativa diretta n. 1171435, con la ditta LA NUOVA VEDETTA SRL, con sede in via Baccasara  -  Tortolì (OG) – P. IVA  01179860919,  a cui è stato allegato il documento “condizioni particolari del servizio” in cui vengono specificate le modalità di esecuzione del servizio;
  • in qualità di Dirigente assumo l’incarico di Responsabile del procedimento ai sensi dell’art. 31 del d.lgs 50/2016 e s.m.i.;
  • Ai sensi dell’art. 35 del D.Lgs. 50/2016, tenuto conto della durata contrattuale massima comprensiva delle eventuali ripetizioni, il valore stimato dell’appalto ammonta ad € 123.930,00=(euro centoventitremilanovecentotrenta/00) oltre IVA di legge.
  • Il suddetto importo è la sommatoria delle stime degli importi potenzialmente pagabili effettuate come segue:

 

  1. servizio ordinario 01/01/2020 – 31/12/2020 - € 72.900,00
  2. opzione della proroga (art. 106 comma 11 del D.Lgs. 50/2016) per mesi 6 - € 36.450,00
  3. aumento o diminuzione delle prestazioni fino a concorrenza del quinto (art. 106 comma 12 del D.Lgs. 50/2016) - € 14.580,00

TOTALE STIMATO € 123.930,00

PRESO ATTO

  • che entro il termine del 23.12.2019, la ditta LA NUOVA VEDETTA SRL, con sede in via Baccasara  -  Tortolì (OG) – P. IVA  01179860919, ha presentato la propria offerta per il valore di € 72.800,00= (euro settantaduemilaottocento/00);
  • L’appalto è finanziato con i fondi di bilancio del Ministero della Giustizia assegnati dal Dipartimento Giustizia Minorile e di Comunità al Centro Giustizia Minorile per la Sardegna sul capitolo di spesa 2061 piano gestionale 13, per l’esercizio 2020;
  • Che a seguito delle verifiche da parte di questa Amministrazione, la ditta LA NUOVA VEDETTA SRL, con sede in via Baccasara  -  Tortolì (OG) – P. IVA  01179860919 non ha motivi di esclusione ai sensi dell’art. 80 del d.lgs 50/2016 e ss.mm.ii.

DETERMINA

  1. di affidare il servizio di pulizia a ridotto impatto ambientale presso gli stabili di competenza del Centro Giustizia Minorile per la Sardegna per il periodo 01/01/2020 – 31/12/2020,  tramite MEPA, attraverso la trattativa diretta, ai sensi dell’art. 63, comma 5, del d.lgs 50/2016, in favore della ditta LA NUOVA VEDETTA SRL, con sede in via Baccasara  -  Tortolì (OG) – P. IVA  01179860919 che per l’importo di € 72.800,00= (euro settantaduemilaottocento/00), oltre IVA di Legge;
  2. di approvare il documento denominato “Condizioni particolari del servizio” recante le specifiche tecniche del servizio che si intende affidare, allegato alla trattativa.;
  3. di procedere alla stipula del contratto a seguito della trattativa n 1171435, CIG 815236044B;
  4. di impegnare la somma di € 88.816,00=(ottantottomilaottocentosedici/00) IVA al 22% inclusa sul capitolo di bilancio 2061 p.g. 13 per l’esercizio finanziario 2020;
  5. di pubblicare la presente determina sul sito www.giustizia.it sezione amministrazione trasparente.

 

DETERMINA N. 134 DEL 31 DICEMBRE 2019

Oggetto: Accordo quadro con unico operatore per gli interventi di manutenzione straordinaria sugli immobili di competenza del Centro per la Giustizia Minorile per la Sardegna  01.07.2019  - 31.12.2019 -  CIG: 791215118F-  atto integrativo CIG: ZE12B5212B.

IL DIRIGENTE

VISTI:

  • il Regio Decreto 18.11.1923 n. 2440;
  • il Regio Decreto 23.05.1924 n. 827;
  • la Legge 17.08.1960 n. 908;
  • la Legge n. 1538 del 28.06.1955 sul decentramento dei Servizi del Ministero di Grazia e Giustizia relativi agli Istituti di prevenzione e pena;
  • il Decreto del Presidente della Repubblica 6 marzo 2001, n. 55 articolo 2 istitutivo Dipartimento Giustizia Minorile;
  • Il Decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 “Attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE sull'aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d'appalto degli enti erogatori nei settori dell'acqua, dell'energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture”, di seguito denominato D.Lgs 50/2016 e, in particolare:
    • l’articolo 29 sui principi in materia di trasparenza
    • l’articolo 30, sui principi per l'aggiudicazione e l’esecuzione di appalti e concessioni sugli appalti di forniture e servizi sotto la soglia comunitaria;
    • l’articolo 32 sulle fasi delle procedure di affidamento;
    • l’articolo 33 sui controlli sugli atti delle procedure di affidamento;
    • l’articolo 35 sulle soglie di rilevanza comunitaria e metodi di calcolo del valore stimato degli appalti;
    • l’articolo 36 sui contratti sotto soglia;
    • l’articolo 95 sui criteri di aggiudicazione;
    • l’articolo 80 sui motivi di esclusione;
  • la Legge 23 dicembre 1999, n. 488 e s.m.i.
  • la Legge 7 agosto 2012, n. 135 e s.m.i.;
  • la Legge 27 dicembre 2006, n. 296 e s.m.i., e in particolare l’art. 450;

PREMESSO CHE

questo Centro ha competenza su tutti i servizi della Giustizia minorile per la Sardegna;

è competenza di questo Centro provvedere alla manutenzione degli stabili di propria competenza al fine di garantirne la funzionalità;

Con determinazione a contrarre n° 50 del 17.05.2019 veniva avviata la procedura negoziata ai sensi dell'art. 36 c. 2 lett. B) del DLgs n° 50/2016 e ss.mm.ii.,  tramite R.d.O. sul MEPA, per l'accordo quadro con unico operatore economico per gli interventi di manutenzione straordinaria sugli immobili di competenza del Centro per la Giustizia Minorile per la Sardegna per il periodo dal 01.07.2019 al 31.12.2019 fino all'importo a base d'asta di complessivi € 54.796,00 oltre I.V.A. di legge, come da progetto redatto in data marzo 2019 dal sottoscritto Geom. Giampiero Mattana, dipendente del Centro per la Giustizia Minorile per la Sardegna. Con provvedimento del Dirigente del Centro per la Giustizia Minorile per la Sardegna n° 07/pers. del 17.05.2019 il sottoscritto Geom. Giampiero Mattana veniva nominato R.U.P. e Direttore dei Lavori.

A seguito della procedura negoziata esperita tramite R.d.O. sul MEPA dal Centro per la Giustizia Minorile per la Sardegna e in virtù della determinazione di aggiudicazione n° 64 del 14.06.2019, i lavori di cui all'accordo quadro venivano affidati all'impresa I.C.E. DI MILIA SIMONE, con sede in corso Vittorio Emanuele II, 142 – 09124 Cagliari, con il ribasso del 27,492%=(ventisettevirgolaquattrocentonovantadue), corrispondente ad un importo di € 39.731,48=(trentanovemilasettecentotrentuno/48), oltre IVA di legge, determinato mediante ribasso sull’importo posto a base di gara di € 54.796,00= (cinquantaquattromilasettecentonovantasei/00), oltre IVA di legge.;

Il contratto dei lavori dell'accordo quadro venne stipulato tramite R.d.O. sul MEPA n° 2305613 in data 28.06.2019 registro n° 72/2019 per l'importo di 39.731,48=(trentanovemilasettecentotrentuno/48), oltre IVA di legge;

La durata dell’accordo quadro è dal 01.07.2019 al 31.12.2019. L'Amministrazione Appaltante si riserva la facoltà di richiedere lavori aggiuntivi ai sensi dell’art. 106 comma 1 lettera a) del D.Lgs. 50/2016 nei limiti del 50% dell’importo a base d’asta, e la proroga ai sensi  dell’art. 106 comma 11. Dette somme aggiuntivi consistono nell’aumento quantitativo dei lavori richiesti.

il CPV 45453000-7 è  “lavori di riparazione e ripristino”;

il servizio prestato ha rispettato i requisiti e gli standard previsti dal capitolato d’appalto;

si rende necessario garantire la continuità del servizio;

si intende procedere pertanto all’atto integrativo del suddetto contratto per l’affidamento de “l'accordo quadro con unico operatore economico per gli interventi di manutenzione straordinaria sugli immobili di competenza del Centro per la Giustizia Minorile per la Sardegna, per il periodo dal 01.01.2020 al 30.04.2020”;

in data 20.12.2019 è stata attivata sul Mepa la trattativa diretta n. 1172134, con la ditta I.C.E. DI MILIA SIMONE, con sede in corso Vittorio Emanuele II, 142 – 09124 Cagliari,  a cui sono stati allegato i seguenti documenti:

  • All. A) RELAZIONE TECNICA
  • All. B) ELENCO STABILI
  • All. C) ELENCO PREZZI UNITARI (prezziario Regionale Sardegna 2018)
  • All. D) CAPITOLATO SPECIALE D’APPALTO
  • All. E) SCHEMA ANALISI PREZZI
  • All. F) DOCUMENTO UNICO VALUTAZIONE RISCHI INTERFERENZE
  • Tav. 1) CENTRO GIUSTIZIA MINORILE SARDEGNA
  • Tav. 2) ISTITUTO PENALE MINORENNI - QUARTUCCI (CA)
  • Tav. 3) CENTRO PRIMA ACCOGLIENZA - QUARTUCCIU (CA)
  • Tav. 4) UFFICIO SERVIZIO SOCIALE MINORENNI - CAGLIARI
  • Tav. 5) SERVIZI MINORILI – SASSARI - PLANIMETRIA GENERALE
  • Tav. 6) SERVIZI MINORILI – SASSARI - PIANO INTERRATO
  • Tav. 7) SERVIZI MINORILI – SASSARI - PIANO TERRA
  • Tav. 8) SERVIZI MINORILI – SASSARI - PIANO PRIMO
  • Tav. 9) SERVIZI MINORILI – SASSARI - PIANO SECONDO
  • Tav. 10) UFFICIO SERVIZIO SOCIALE MINORENNI – NUORO
  • Tav. 11) UFFICIO SERVIZIO SOCIALE MINORENNI - OLBIA

 L’importo presunto, per la realizzazione delle opere summenzionate, ammonta a € 24.362,74 come evidenziato nel seguente quadro economico di spesa:

  • A1) IMPORTO LAVORI A BASE D'ASTA € 26.000,00
  • A2) RIBASSO D'ASTA DEL 27,492% € 7.147,92
  • A3) COSTI PER LA SICUREZZA € 680,00
  • A) IMPORTO NETTO LAVORI € 19.532,08

SOMME A DISPOSIZIONE DELL'AMM.NE

  • B1) I.V.A. SUI LAVORI 22% € 4.297,06
  • B2) FONDO INCENTIVANTE - ART. 113 DEL DLGS 50/2016 € 533,60
  • B) TOTALE SOMME A DISPOSIZIONE DELL'AMM.NE €4.830,66 € 4.830,66

IMPORTO COMPLESSIVO PROGETTO (A+B) € 24.362,74

PRESO ATTO
-    che entro il termine del 23.12.2019, la ditta I.C.E. DI MILIA SIMONE, con sede in corso Vittorio Emanuele II, 142 – 09124 Cagliari – P. IVA 02472420922, ha presentato la propria offerta per il valore di € 19.532,00= (euro diciannovemilacinquecentotrentadue/00);
-    L’appalto è finanziato con i fondi di bilancio del Ministero della Giustizia assegnati dal Dipartimento Giustizia Minorile e di Comunità al Centro Giustizia Minorile per la Sardegna sul capitolo di spesa 7400 piano gestionale 04, epr 2019;
-    Che a seguito delle verifiche da parte di questa Amministrazione, la ditta I.C.E. DI MILIA SIMONE, con sede in corso Vittorio Emanuele II, 142 – 09124 Cagliari – P. IVA 02472420922, non ha motivi di esclusione ai sensi dell’art. 80 del d.lgs 50/2016 e ss.mm.ii.

DETERMINA

  1. di affidare l'accordo quadro con unico operatore economico per gli interventi di manutenzione straordinaria sugli immobili di competenza del Centro per la Giustizia Minorile per la Sardegna, per il periodo dal 01.01.2020 al 30.04.2020, tramite MEPA, attraverso la trattativa diretta, in favore della la ditta I.C.E. DI MILIA SIMONE, con sede in corso Vittorio Emanuele II, 142 – 09124 Cagliari – P. IVA 02472420922, per l’importo di € 19.532,00= (euro diciannovemilacinquecentotrentadue/00), oltre IVA di Legge;
  2. di approvare i documento sopraelencati allegati alla Trattativa diretta;
  3. di procedere alla stipula del contratto a seguito della trattativa n 1172134, CIG ZE12B5212B;
  4. di impegnare la somma di € 24.362,84=(ventiquattromilatrecentosessantadue/84), sul capitolo di bilancio 7400 p.g. 04 per l’esercizio finanziario 2020;
  5. di pubblicare la presente determina sul sito www.giustizia.it sezione amministrazione trasparente.

 

Le determine sono a firma del Dirigente
Giampaolo Cassitta