salta al contenuto

Servizio di ristorazione a ridotto impatto ambientale nelle mense per la Polizia penitenziaria per il Provveditorato - Toscana e Umbria - Determina di aggiudicazione n. 152

26 marzo 2019

Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria
Provveditorato regionale dell’amministrazione penitenziaria
per la Toscana e Umbria
FIRENZE

DECRETO n°152 del 26/03/2019

DETERMINA A CONTRARRE

Mensa Obbligatoria di Servizio per il Personale di Polizia Penitenziaria
- Lotto 2 UMBRIA –
Periodo contrattuale 01/04/2019 – 30/06/2019

CIG N. 7846881B0A

IL PROVVEDITORE

Premesso che con repertorio n. 305 del 24 marzo 2017, è stato stipulato con la Unilabor s.c. a r.l. un contratto d’appalto per il Servizio di ristorazione a ridotto impatto ambientale” nelle mense obbligatorie di servizio per il personale della Polizia Penitenziaria nelle sedi degli Istituti penitenziari, della circoscrizione territoriale dell’Umbria. Lotto n. 2 - Cig 6799352AC3, con decorrenza 1° luglio 2017 e fino al 31 dicembre 2018;

Visto il decreto di proroga tecnica n. 685 del 3 dicembre 2018, con il quale si apportava una modifica alla durata del contratto originario (n. 305 del 24 marzo 2017) ai sensi e per gli effetti dell’articolo 106 del decreto Legislativo 50/2016 e s.m.i. per un ulteriore periodo decorrente dal 01 gennaio 2019 e fino al 30 giugno 2019, al fine di consentire l’indizione di una nuova dì gara d’appalto per l’affidamento del servizio de quo per un periodo di mesi 12 dal 01 luglio 2019 al 30 giugno 2020;

Vista la proposta del Responsabile Unico del Procedimento n. 13421.2 del 25 marzo 2019, con la quale segnalava la grave criticità dell’appalto dovuta, principalmente, alla ripetitività di diversi inadempimenti contrattuali realizzarti dalla Ditta Unilabor sc a rl, tali da non consentire un proseguimento del contratto in essere fino al 30 giugno 2019;

Considerato che la Ditta Unilabor sc a rl, non ha fornito riscontro in ordine alle richieste di giustificazioni (nota n. 10908.2 dell’8 marzo 2019), pena la risoluzione del contratto;

Sentito e visti gli atti prodotti dal Direttore dell’Esecuzione del Contratto;

Visti gli atti prodotti semestralmente dalla Commissione di Verifica istituita con Decreto n. 189 del 18 ottobre 2017 e n. 20 del 16 febbraio 2018;

Viste le segnalazioni n. 38300.2 del 20 agosto 2018, n. 50377.2 del 5 novembre 2018 all’ANAC, a carico della Ditta Unilabor sc a rl per inadempienze contrattuali

Visto il decreto n. 98 del 5 marzo 2019, con il quale sono state applicate, alla Unilabor sc a rl, ulteriori penali per inadempienze contrattuali (decreto trasmesso con nota n. 9962.2 del 5 marzo 2019 senza riscontro dal predetto operatore economico);

Visto il decreto n. 140 del 25 marzo 2019, con il  quale, con decorrenza 1° aprile 2019, è stata disposta la risoluzione del contratto repertorio n. 305 del 24 marzo 2017 (sottoposto a proroga tecnica con decreto n. 685 del 3 dicembre 2018) stipulato con la Unilabor s.c. a r.l., per il servizio di ristorazione a ridotto impatto ambientale” nelle mense obbligatorie di servizio per il personale della Polizia Penitenziaria nelle sedi degli Istituti penitenziari, della circoscrizione territoriale dell’Umbria - Lotto n. 2 - Cig 6799352AC3;

Ritenuto che per quanto sopra quanto sopra evidenziato, al fine di assicurare la continuità del servizio de quo, con decorrenza 1° aprile 2019 e fino al 30 giugno 2019 l’Amministrazione si avvarrà del disposto articolo 110 del d.lgs. 50/2016 e s.m.i. che recita: “1. Le stazioni appaltanti in caso di […] risoluzione del contratto ai sensi dell'articolo 108 […] interpellano progressivamente i soggetti che hanno partecipato all'originaria procedura di gara, risultanti dalla relativa graduatoria, al fine di stipulare un nuovo contratto per l'affidamento dell'esecuzione o del completamento dei lavori, servizi o forniture. 2. L'affidamento avviene alle medesime condizioni già proposte dall'originario aggiudicatario in sede in offerta”;

Visto il verbale della Commissione Giudicatrice n. 4 del 21 dicembre 2016, con il quale, a pagina 5, viene formulata la graduatoria provvisoria della gara relativa al servizio di ristorazione a ridotto impatto ambientale nelle mense di servizio […] – periodo 1° aprile 2017/31 dicembre 2018- sia per il lotto 1 Toscana che per il lotto 2 Umbria, che ha visto classificata, per il lotto 2 Umbria, al 2° posto, dopo la Ditta Unilabor sc a rl, la Ditta RI.CA. srl con punteggio 85,594 (non considerata offerta anomala);

Visto il verbale n. 5 del 19 gennaio 2017, con il quale sono state sciolte le riserve in ordine alle offerte anomale sia per il lotto 1 Toscana (RI.CA. Srl) che per il lotto 2 Umbria (Unilabor sc a rl);

Visto il decreto n. 29 del 17 febbraio 2017 con il quale è stata disposta l’aggiudicazione definitiva, sia per il lotto 1 Toscana (RI.CA. Srl) che per il lotto 2 Umbria (Unilabor sc a rl);

Visto il prezzo di aggiudicazione per il lotto 2 Umbria a € 4,15 + iva a pasto;

Considerato che la Ditta RI.CA. Srl, con atto del Dott. Francesco Rizzo -Notaio in Afragola (NA)- ha ceduto e venduto, in data 28 giugno 2018 (repertorio n. 1289 raccolta n. 564), un ramo di azienda in favore della Ditta Klas Services Srl, avente ad oggetto “l’attività di gestione delle mense delle strutture penitenziarie della regione Toscana” assumendone il servizio dal 15 ottobre 2018 (atto repertorio n. 314  del 15 ottobre 2018), nel rispetto dell’articolo 106 del d.lgs.50/2016 e s.m.i.;

Vista la nota n. 12286.2 del 18 marzo 2019, con la quale è stato chiesto alla Ditta Klas Services Srl, che ha acquistato il ramo d’azienda dalla ditta RI.CA. Srl, la disponibilità ad assumere il servizio di ristorazione a ridotto impatto ambientale nelle mense della regione Umbria – periodo 1° aprile 2019/30 giugno 2019;

Vista la nota della Ditta Klas Services Srl del 21 marzo 2019, assunta al protocollo del Prap Toscana/Umbria al n. 93098.2 del 22 marzo 2019, con la quale ha dichiarato la propria disponibilità ad assumere il servizio di ristorazione a ridotto impatto ambientale nelle mense della regione Umbria – periodo 1° aprile 2019/30 giugno 2019;

DETERMINA

ai sensi dell’art. 32, comma 2 , del D.Lgs. 50/2016 e s.m.i.

  1. di stipulare, ai sensi e per gli effetti dell’articolo 110 del codice degli appalti (d. lgs. 50/2016 e s.m.i.)  con la Ditta KLAS SERVICES Srl, con sede in 40123 Bologna (BO) – Mura di Porta Saragozza, n. 4, Capitale sociale € 51.000,00, iscritta al registro delle Imprese della CCIAA di Bologna al n. BO-480169 dal 15 luglio 2009 - Codice Fiscale e Partita Iva n. 02953701204, un contratto per il servizio di ristorazione a “ridotto impatto ambientale” nelle mense obbligatorie di servizio per il personale della Polizia Penitenziaria nelle sedi degli Istituti Penitenziari della circoscrizione territoriale dell’ Umbria, sulla base dei Criteri Ambientali Minimi (C.A.M.) approvati con Decreto del Ministro dell’ambiente 25 luglio 2011;
  2. che la spesa presunta per far fronte all’obbligazione da contrarre con la Ditta Klas Services Srl, per il periodo contrattuale dal 1° aprile 2019 al 30 giugno 2019, ammonta a € 130.725,00 netto iva, calcolato su un numero di presenze di circa 31.500;
  3. che il quadro economico complessivo è il seguente: 
    • Presenze medie Lotto 2 Umbria, salvo riduzione ed ampliamento: CC Perugia, presenze medie n. 8.150 circa; CC Terni, presenze medie n. 7.800 circa; CR Orvieto, presenze medie n. 2.100 circa; CR Spoleto, presenze medie n. 13.450;
    • Prezzo a pasto: € 4,15 + Iva;
    • Costo complessivo dei pasti: € 130.725,00 netto Iva;
    • Iva presunta 4%: € 5.229,00;
    • Contributo ANAC a carico della S.A.: € 30,00;
    • Incentivi per funzioni tecniche (articolo 113 d.lgs 50/2016 s.m.i.): € 2.614,50.

TOTALE ONERE FINANZIARIO PRESUNTO: € 138.598,50

  1. Fine di interesse pubblico che si intende perseguire: dare continuità al servizio di ristorazione a “ridotto impatto ambientale” nelle mense obbligatorie di servizio per il personale della Polizia Penitenziaria nelle sedi degli Istituti Penitenziari della circoscrizione territoriale dell’Umbria, sulla base dei Criteri Ambientali Minimi (C.A.M.) approvati con Decreto del Ministro dell’ambiente 25 luglio 2011;
  2. Oggetto del contratto: preparazione e distribuzione di pasti caldi secondo le modalità indicate nel capitolato tecnico e suoi allegati;
  3. Forma del contratto: contratto in forma pubblica amministrativa con la presenza dell’Ufficiale Rogante;
  4. Durata del contratto: mesi 3 (tre), dal 01 aprile 2019 al 3 giugno 2019;
  5. Corrispettivo spettante al fornitore per la prestazione del servizio: calcolato moltiplicando il numero dei pasti (pranzi e cene) effettivamente erogati per il prezzo di aggiudicazione;
  6. Modalità di pagamento al fornitore: il pagamento del corrispettivo, sarà effettuato direttamente dal Provveditorato Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria, previa acquisizione della documentazione delle Direzioni degli Istituti penitenziari attestanti i pasti effettivamente consumati.

NOMINA RESPONSABILE UNICO DEL PROCEDIMENTO (RUP)

ai sensi e per gli effetti dell’art. 31, comma 1, del codice degli appalti, è nominata Responsabile del Procedimento la D.ssa Anna Rosaria MASSA, Dirigente di pubblica amministrazione e con competenze professionali adeguate in relazione ai compiti per cui è nominata.
La predetta, è delegata, sin da ora, alla firma del contratto con la KLAS SERVICES Srl, con sede in 40123 Bologna (BO) – Mura di Porta Saragozza, n. 4, Capitale sociale € 51.000,00, iscritta al registro delle Imprese della CCIAA di Bologna al n. BO-480169 dal 15 luglio 2009 - Codice Fiscale e Partita Iva n. 02953701204.

Il presente decreto, redatto in duplice originale,sia:

  1. notificato al Dirigente Contabile, d.ssa Anna Rosaria Massa;
  2. all’Ufficiale Rogante, d.ssa Paola Innocenti;
  3. pubblicato, ai sensi e per gli effetti dell’articolo 29 del D. lgs. 50/2016 e s.m.i., sul profilo del committente, nella sezione “Amministrazione Trasparente” www.giustizia.it;
  4. custodito nella raccolta dei decreti.

Il Provveditore
Antonio Fullone
                                                                                 



 

 

 


Strumenti