salta al contenuto

Diritti di cancelleria - Diritti per il rilascio di copie – Supporti informatici – Criterio del calcolo per pagina - chiarimenti

provvedimento 17 novembre 2017
Foglio Informativo n. 1/2018

Per determinare l’importo dei diritti spettanti per il rilascio di copia di atti e documenti custoditi dall’Ufficio giudiziario su supporto informatico occorre distinguere tra testi digitalizzati (ossia acquisiti su supporto informatico previa scansione da parte del personale amministrativo) e testi nativi digitali (ossia acquisiti come tali dall’Ufficio giudiziario nel corso delle indagini). Il criterio del “calcolo per pagina” può trovare applicazione solo rispetto alla documentazione analogica depositata presso l’Ufficio giudiziario e da questo digitalizzata (previa scansione), mentre rispetto alla documentazione nativa digitale, acquisita come tale nel corso delle indagini, deve trovare applicazione il principio enunciato nella sentenza del Consiglio di Stato n. 4408 del 21 settembre 2015: gli Uffici giudiziari possono in tale ipotesi chiedere esclusivamente e per una sola volta l’importo forfettario di euro 295,16” (ora rivalutato dal d.m. 7 maggio 2015 in euro 320,48).