Servizi di cancelleria - Vendita di beni confiscati nell’ambito di processi penali per i quali non si applicano le disposizioni del codice antimafia - Competenza dell’Autorità giudiziaria procedente

provvedimento 2 dicembre 2020
Foglio Informativo n. 1/2021

Con riferimento alla questione della competenza e delle modalità di vendita o di liquidazione dei beni confiscati in via definitiva nell’ambito di processi penali per i quali non si applicano le disposizioni del codice antimafia, soprattutto quando concernono immobili, aziende o quote societarie, si è ribadito -(analogamente a quanto già chiarito con nota prot. DAG n. 0229143U del 28.11.2019) - che in assenza di una norma regolatrice delle vendite dei beni immobili confiscati definitivamente non di competenza dell’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, l’individuazione delle modalità esecutive da adottare nel caso concreto non può che dirsi riservata all’Autorità giudiziaria procedente.