salta al contenuto

Fondo di solidarietà per il coniuge in stato di bisogno – Scadenza del periodo di sperimentazione in data 31 dicembre 2017 – Periodi successivi – Cessazione delle funzioni attribuite agli uffici giudiziari – Sussiste – Con decorrenza dall’1 gennaio 2018

provvedimento 11 luglio 2018
Foglio Informativo n. 3/2018

prot. 123990.U
In materia di compenso spettante al magistrato onorario, qualora la durata dell’udienza si sia protratta oltre le cinque ore, esclusivamente al fine di dar lettura alle parti della sentenza pronunciata a seguito di trattazione orale, provvedendo all’immediato deposito della stessa in cancelleria, il giudice onorario ha diritto alla liquidazione dell’ulteriore indennità prevista dall’art. 3-bis, comma 1-bis, decreto legge 2.10.2008, n. 151, convertito in legge 28.11.2008, n. 186, per le udienze protratte oltre la durata di cinque ore. Ciò in quanto la sentenza pronunciata ai sensi dell’articolo citato costituisce parte integrante del verbale di causa e, pertanto, come attività di udienza comporta la liquidazione dell’ulteriore indennità qualora superi le cinque ore (conferma nota n. 28248.U del 24.2.2010).


Struttura di riferimento