salta al contenuto

Altri contenuti - Accesso civico

aggiornamento: 8 maggio 2019

FOGLIO INFORMATIVO su ACCESSO GENERALIZZATO

 

Secondo quanto previsto dall'articolo 5 comma 1 del d.lgs 33/2013 così come modificato dal d.lgs. 97/2016, le pubbliche amministrazioni hanno l'obbligo di pubblicare sul proprio sito web istituzionale documenti, informazioni o dati nei casi previsti dalle norme e ciò comporta il diritto di chiunque di richiedere i medesimi, nei casi in cui la prevista pubblicazione sia stata omessa: questo tipo di accesso è definito

Accesso SEMPLICE

►La richiesta di accesso civico semplice va presentata al Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza utilizzando questo modulo:

 con posta elettronica ordinaria: responsabileprevenzionecorruzionetrasparenza@giustizia.it

 

 

Secondo quanto previsto dall'articolo 5 comma 2 del d.lgs 33/2013 così come modificato dal d.lgs. 97/2016, per favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull'utilizzo delle risorse pubbliche e di promuovere la partecipazione al dibattito pubblico, chiunque ha diritto di accedere ai dati e ai documenti detenuti dalle pubbliche amministrazioni, ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione, nel rispetto dei limiti relativi alla tutela di interessi giuridicamente rilevanti: questo tipo di accesso è definito

Accesso GENERALIZZATO


LINEE GUIDA operative

concernenti le modalità di presentazione, trattazione e decisione delle richieste di accesso civico generalizzato
 

►La richiesta di accesso civico generalizzato va presentata all’Ufficio del Capo dipartimento per gli affari di giustizia utilizzando a seconda del caso questi moduli:

con uno dei seguenti modi:

  • posta ordinaria: Ministero della giustizia

Ufficio del Capo del dipartimento per gli affari di giustizia,
via Arenula 70 - 00186 Roma

 

 

La Determinazione Anac n.1309 del 28 dicembre 2016, con cui sono adottate Linee guida recanti indicazioni operative ai fini della definizione delle esclusioni e dei limiti all'accesso civico di cui all’articoli 5 e 5-bis d.lgs. n. 33 del 14/03/2013 così come modificato dal d.lgs.97/2016, prevede l'istituzione e la pubblicazione di un registro delle richieste di accesso presentate per tutte le tipologie, che ne contenga l'elenco, l'oggetto, la data, l'esito e la data della decisione.

REGISTRO delle richieste di accesso

2019 (xlsx, 13 kb - aggiornato al 31 marzo 2019)

2017-2018 (xlsx, 29 kb - aggiornato al 31 dicembre 2018)