salta al contenuto

Hai cercato:
  • ministero:  amministrazione penitenziaria (old)  Annulla la faccetta selezionata
  • argomentocarcere e probation > detenuti  Annulla la faccetta selezionata

Torna indietro

Detenuti per tipologia di reato - II semestre 2009

31 dicembre 2009

Detenuti presenti per Tipologia di Reato
Situazione al 31 dicembre 2009
Tipologia di reato DONNE UOMINI Totale
Detenuti Italiani + Stranieri
Associazione di stampo mafioso (416bis) 106 5.480 5.586
Legge droga 1.182 25.749 26.931
Legge armi 107 9.253 9.360
Ordine pubblico 116 2.859 2.975
Contro il patrimonio 982 29.112 30.094
Prostituzione 166 900 1.066
Contro la pubblica amministrazione 143 7.087 7.230
Incolumità pubblica 47 1.650 1.697
Fede pubblica 154 3.567 3.721
Moralità pubblica 8 224 232
Contro la famiglia 50 1.478 1.528
Contro la persona 751 21.103 21.854
Contro la personalità dello stato 14 165 179
Contro l'amministrazione della giustizia 234 5.133 5.367
Economia pubblica 8 414 422
Contravvenzioni 65 3.563 3.628
Legge stranieri 155 2.911 3.066
Contro il sent.to e la pietà dei defunti 35 1.032 1.067
Altri reati 69 2.858 2.927
Detenuti Stranieri
Associazione di stampo mafioso (416bis) 2 65 67
Legge droga 533 12.038 12.571
Legge armi 14 791 805
Ordine pubblico 69 746 815
Contro il patrimonio 375 7.407 7.782
Prostituzione 151 715 866
Contro la pubblica amministrazione 30 2.750 2.780
Incolumità pubblica 10 198 208
Fede pubblica 70 1.461 1.531
Moralità pubblica 1 68 69
Contro la famiglia 11 318 329
Contro la persona 293 6.252 6.545
Contro la personalità dello stato 1 62 63
Contro l'amministrazione della giustizia 53 614 667
Economia pubblica 1 9 10
Contravvenzioni 17 479 496
Legge stranieri 136 2.816 2.952
Contro il sent.to e la pietà dei defunti 14 74 88
Altri reati 12 217 229

 

(*) Nota: La numerosità indicata per ogni categoria di reato corrisponde esattamente al numero di soggetti coinvolti. Nel caso in cui ad un soggetto siano ascritti reati appartenenti a categorie diverse egli viene conteggiato all'interno di ognuna di esse. Ne consegue che ogni categoria deve essere considerata a sé stante e non risulta corretto sommare le frequenze.

Fonte: Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria - Ufficio per lo sviluppo e la gestione del sistema informativo automatizzato - sezione statistica