salta al contenuto

Progetto ME.D.I.C.S. - Mentally disturbed Inmates’ Care and Support (2016)

Logo UE-ME.D.I.C.S.
  • pubblicato nel 2016
  • autore: Pierdomenico Pastina
  • scheda di sintesi 
  • Ufficio Studi, ricerche, legislazione e rapporti internazionali
  • licenza di utilizzo: CC BY-NC-ND

Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria
Ufficio del Capo del Dipartimento
Ufficio Studi, Ricerche, Legislazioni e Rapporti Internazionali

 

PREMESSA

 

Questa pubblicazione riguarda gli atti del progetto europeo ME.D.I.C.S. “Mentally Disturbed Inmates’ Care and Support” realizzato dall’Amministrazione penitenziaria in partenariato con il Servizio penitenziario di Inghilterra e Galles (NOMS), il Servizio penitenziario e l’Ospedale Sant Joan de Deu di Barcellona in Catalogna la Ong Zdravo Grad Healthy Xity della Croazia.

Nel 2013 (Call for proposal JUST/2013/PEN/AG) la Commissione Europea ha sollecitato iniziative a carattere nazionale e transnazionale per il miglioramento del trattamento detentivo. Tenendo conto di quanto fino ad allora fatto e dell’esigenza di dare coerenza al sistema organizzativo penitenziario, sanitario e psicosociale al fine di diminuire i fattori di rischio di disagio mentale, l’Ufficio Studi del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria (DAP), raccogliendo l’invito, si è fatto promotore di un progetto denominato ME.D.I.C.S. - Mentally Disturbed Inmates’ Care and Support.

Il Progetto ME.D.I.C.S., in armonia con la normativa nazionale e sovranazionale e con il nuovo modello detentivo, mette in evidenza che per intercettare ogni forma di disagio mentale della persona detenuta è necessario collegare il trattamento penitenziario con i servizi del territorio. Sono stati raccolti dati e informazioni sulla gestione dei detenuti con disagio mentale nel contesto nazionale e internazionale ed è stato proposto un modello operativo condiviso che coordini gli aspetti sanitari e penitenziari nella gestione dei detenuti affetti da disagio mentale con interventi congiunti nell’accoglienza, cura e trattamento degli stessi detenuti.

Al progetto, coordinato dalla Dott.ssa Roberta Palmisano, già direttore dell’Ufficio Studi del DAP, hanno fornito un notevole contributo i funzionari del DAP (Antonella Dionisi, Andrea Beccarini, Paola Montesanti, Domenico Schiattone, Pierdomenico Pastina) e Giulio Starnini (consulente medico della Direzione generale dei detenuti e trattamento).

L’apporto scientifico è stato conferito da Giovanni Francesco De Tiberis (psichiatra presso la Casa Circondariale Regina Coeli di Roma), dalla Società Italiana di medicina e Sanità Penitenziaria (S.I.M.S.Pe. Onlus) nella persona di Alfredo De Risio e dall’Università di Firenze nelle persone di Emilio Santoro e Giuseppe Caputo.


Su richiesta della Commissione Europea la pubblicazione avviene in formato pdf. L'Ufficio Studi sta curando la predisposizione dei documenti per la pubblicazione in formato accessibile.

 

Atti del Progetto ME.D.I.C.S.