salta al contenuto

Concorso assistenti giudiziari - Scelta sede dal 19 al 21 febbraio 2019

15 febbraio 2019

Ministero della giustizia - home


Con provvedimento del Direttore generale del Personale e della Formazione del 6 febbraio 2019 è stata disposta l’assunzione di ulteriori 213 idonei del concorso ad 800 posti di assistente giudiziario, secondo quanto previsto dal D.P.C.M. 15 novembre 2018 e dal decreto-legge 28.9.2018, n.109, coordinato con le modifiche introdotte dalla legge di conversione del 16.11.2018 n.130.

La scelta delle sedi relative a ulteriori 213 idonei del concorso per titoli ed esami a 800 posti di assistente giudiziario sarà effettuata dal 19 al 21 febbraio 2019 presso l’Aula Manzo della Sala riunioni del Ministero della Giustizia – Via Arenula 70 Roma – secondo il calendario qui allegato:

19 febbraio 2019 (pdf,172 Kb)

20 febbraio 2019 (pdf,175 Kb)

21 febbraio 2019 (pdf,184 Kb)

L’accesso al Ministero sarà consentito per la sessione mattutina dalle ore 8,30 e per quella pomeridiana dalle ore 14.00, ai soli candidati idonei, con esclusione degli eventuali accompagnatori, salvo ai candidati con disabilità documentata.

I candidati, nel giorno e nella sessione indicata, dovranno presentarsi muniti obbligatoriamente di valido documento di riconoscimento e codice fiscale.

I candidati potranno scegliere la sede secondo l’ordine di graduatoria, fatta salva la scelta prioritaria di coloro che possiedono e che hanno documentato i requisiti previsti dalla legge 5 febbraio 1992, n. 104, specificamente in relazione all’art. 21, co. 1, nonché all’art. 33 co. 6 della medesima legge, nell’ambito dell’elenco delle sedi rese disponibili dall’amministrazione.

Nel corso della scelta della sede sarà sottoscritto anche il contratto individuale di lavoro.

In caso di assoluto impedimento il candidato potrà farsi rappresentare da una persona munita di delega contenente i dati e la firma autografa del delegante, corredata dai documenti di identità del delegante e del delegato stesso. In tal caso i dati del delegante e del delegato dovranno essere anticipati all’indirizzo di posta elettronica: uff3concorsi.dgpersonale.dog@giustizia.it.

Coloro che si faranno rappresentare da un delegato, firmeranno il predetto contratto il giorno in cui assumeranno servizio presso la sede di servizio indicata dal delegato medesimo.

Si ribadisce che qualora il candidato o il suo delegato non dovessero presentarsi per la scelta della sede nel giorno e nella sessione indicata, l’Amministrazione assegnerà, a fine delle sessioni di scelta sede, in data 21 febbraio la sede di servizio d’ufficio, sulle sedi rimaste disponibili, comunicandola all’interessato medesimo. In tal caso l’interessato dovrà comunicare, via p.e.c. o raccomandata anticipata via mail, entro tre giorni dalla data di assegnazione, la volontà di essere assunto e immesso in possesso. In predetta circostanza l’interessato firmerà il contratto il giorno della presa di possesso presso la sede di servizio assegnata.

Si informa che al fine dell’assunzione la mancata presentazione in servizio, per la presa di possesso, nel luogo e tempo indicati, in assenza di motivata, idonea e tempestiva giustificazione da parte degli interessati, determinerà il non darsi luogo alla stipula del contratto individuale di lavoro.
La nomina in prova e l’immissione in servizio sono disposte con riserva di accertamento dei requisiti per l’ammissione all’impiego.

Come previsto dal bando, si ricorda ai candidati con disabilità di trasmettere a uff3concorsi.dgpersonale.dog@giustizia.it, ove non avessero provveduto, il certificato di idoneità allo svolgimento delle mansioni di assistente giudiziario.

Il presente avviso ha valore di notifica per tutti gli interessati ai sensi del bando in data 18 novembre 2016, di cui all’avviso pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami» n. 92 del 22 novembre 2016.


Scheda di sintesi