salta al contenuto

Minori - Autorità centrale e sottrazione internazionale

20 giugno 2018

Immagine messa a disposizione dall'Istituto penale per i minorenni di Treviso

È in linea l'analisi statistica delle attività dell’Autorità Centrale italiana ai sensi della Convenzione dell’Aja del 1980 sugli aspetti civili della sottrazione internazionale di minori.

L'analisi consente comparazioni sulle serie storiche dei dati a partire dal 2000 e fa seguito alla pubblicazione dati raccolti per il solo 2017 di febbraio 2018, sempre sulle stesse tipologie di casi attivi e passivi.

I casi attivi sono quelli in cui l’Autorità Centrale italiana chiede la collaborazione dell’Autorità Centrale dello Stato estero in cui il minore, abitualmente residente in Italia, è stato illecitamente portato o trattenuto.
I casi passivi sono quelli in cui l’Autorità Centrale di uno Stato estero chiede la collaborazione dell’Autorità Centrale italiana, in quanto il minore, abitualmente residente all’estero, è stato illecitamente portato o trattenuto in Italia.

Con lo stesso criterio sono classificate le istanze volte alla tutela dell’esercizio del diritto di visita (art. 21 della Convenzione).

â–ºAnalisi statistica 23 maggio 2018