A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Istituti per l'esecuzione delle pene detentive

aggiornamento: 10 luglio 2018

Gli istituti per l'esecuzione delle pene, secondo quanto stabilito dall'art. 61 della l. 354/1975 sono le case di arresto per l'espiazione della pena dell'arresto e le case di reclusione, per l'espiazione della pena della reclusione.

Le case di arresto non sono mai state istituite a causa di difficoltà di carattere organizzativo dovute anche all'esiguo numero di condannati a questa pena.

Sezioni di case di reclusione, secondo quanto stabilisce la stessa norma, possono essere istituite presso le case di custodia circondariali.

Per esigenze particolari vi può essere anche una diversa assegnazione dei condannati, secondo le regole stabilite dall'art. 110 del d.p.r. 30 giugno 2000 n. 230 (regolamento di esecuzione): i condannati alla pena della reclusione, o con un residuo pena non superiore a due anni e che non presentino particolari problemi di custodia, possono essere assegnati anche alle case mandamentali; i condannati alla pena dell'arresto e i condannati ad una pena, o con un residuo di pena, non superiore a cinque anni, possono essere assegnati alle case circondariali.

Riferimenti normativi:

Legge 354/1975 - Ordinamento penitenziario

Decreto del Presidente della Repubblica 30 giugno 2000 n. 230 - Regolamento recante norme sull'ordinamento penitenziario e sulle misure privative e limitative della libertà