salta al contenuto

Genova, rafforzare la macchina della Giustizia. Il Ministero avvia procedura per aumento di 33 unità

2 novembre 2018

Dopo la tragedia del crollo del ponte Morandi, la città di Genova ha bisogno di tornare più in fretta possibile alla normalità. E ha bisogno di aiuto anche attraverso il rafforzamento della macchina della Giustizia soprattutto per assicurare urgentemente giustizia ai familiari delle vittime del disastro dell’agosto scorso. 
 
E’ per questo che il Ministero della Giustizia, rispondendo alla richiesta dei cittadini genovesi di intensificare l’efficienza dell’apparato, ha disposto – attraverso il Dipartimento dell’Organizzazione Giudiziaria del Personale e dei Servizi - una procedura di interpello per distaccare temporaneamente 33 unità nel capoluogo ligure. 
 
Per far fronte alle eccezionali esigenze presto trentatré lavoratori, tra donne e uomini, saranno inseriti in servizio al Tribunale di Genova e alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Genova. Questi i profili professionali interessati: Funzionario giudiziario, Cancelliere esperto, Assistente giudiziario e Operatore giudiziario.