salta al contenuto

Uffici giudiziari e Archivi notarili: siglato protocollo per nuovi spazi a Milano

7 febbraio 2018

Il Direttore Generale delle risorse materiali e delle tecnologie Antonio Mungo, il Direttore generale degli Archivi notarili Renato Romano, il Presidente della Corte d’appello e il Procuratore Generale di Milano, rispettivamente Marina Tavassi e Roberto D’Alfonso, e il Direttore regionale dell’Agenzia del Demanio per la Lombardia Rita Soddu, hanno siglato oggi un Protocollo d’intesa per l’assegnazione di nuovi spazi agli Uffici giudiziari e agli Archivi notarili del capoluogo lombardo.

Come disposto dalla Direttiva del Ministro della Giustizia sulla gestione del patrimonio immobiliare degli Archivi notarili, del 4 maggio 2007, i beni immobili di proprietà devono essere destinati a “soddisfare le esigenze” dell’amministrazione stessa, mentre “i beni residuali, eccedenti il fabbisogno, sono utilizzati in via prioritaria per far fronte alle necessità dell’amministrazione giudiziaria”.

Pertanto, l’Amministrazione degli Archivi notarili concede a titolo gratuito agli Uffici giudiziari di Milano, con particolare riferimento a quelli della Procura della Repubblica, i piani fuori terra della Palazzina Bauer di loro proprietà, quantificabili in circa 4.000 mq. La Direzione generale delle Risorse materiali e delle tecnologie, nella piena consapevolezza dell’importanza strategica dell’operazione, che consentirà agli uffici milanesi di usufruire di migliori ambienti di lavoro, sosterrà i costi di ristrutturazione e adeguamento, quantificati in circa 8 milioni di euro.

Gli Archivi notarili trattengono per il proprio uso istituzionale circa 1.500 mq dell’ex CFP Bauer ed acquisiscono, in uso gratuito perpetuo dal Demanio dello Stato, altri due locali di circa 100 mq, collocati nell’attiguo Palazzo di Giustizia di Via Freguglia.

Con successivo contratto verrà regolamentata la ripartizione delle spese generali ordinarie e straordinarie del complesso immobiliare e la durata dell’uso gratuito, che comunque non sarà inferiore a 40 anni.