salta al contenuto

Gruppo operativo mobile - GOM

aggiornamento: 26 gennaio 2018

Via di Brava, 99 - 00164 Roma
tel: +39 06 66529300
PEC: gom.dap@giustiziacert.it

Direttore - Mauro D'Amico

 

Il Gruppo operativo mobile, G.O.M., è un reparto della Polizia penitenziaria creato nel 1997 con un provvedimento dell'allora Direttore generale del Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria Michele Coiro. Successivamente il Ministro della Giustizia ne formalizzò l'istituzione con il D.M. 19 Febbraio 1999.

Il G.O.M. opera alle dirette dipendenze del Capo del Dipartimento, il quale può disporne direttamente l'impiego per fronteggiare situazioni di emergenza e particolare pericolo; svolge compiti relativi alla custodia dei detenuti sottoposti a regime di detenzione speciale previsto dall'art. 41bis o.p., così come dei detenuti collaboratori della giustizia, curandone altresì il servizio di traduzione e piantonamento.

La sede si trova a Roma e i relativi uffici coordinano l'attività dei reparti operativi periferici dislocati su tutto il territorio nazionale.

L’organico si compone di circa 600 unità, comprensive di ufficiali del disciolto Corpo degli Agenti di Custodia, personale del Corpo di polizia penitenziaria dei vari ruoli e personale amministrativo.

In particolare, il personale del Corpo impiegato nei reparti operativi periferici viene spostato circa ogni quattro mesi, per motivi di sicurezza legati all'indice di pericolosità dei detenuti.

I compiti del GOM sono stati meglio definiti dal D.M. 4 giugno 2007, di recente integrato e modificato a seguito dell’emanazione del nuovo Decreto Ministeriale 28 Luglio 2017 che ha affidato, tra l’altro, l’ulteriore compito di gestire i detenuti ristretti per reati di terrorismo, anche internazionale, nonostante siano sottoposti a regimi diversi da quello previsto all’articolo 41 bis o.p.

E’ dotato di bandiera di istituto concessa con Decreto del Presidente della Repubblica in data 11 Marzo 2011 e al suo vertice è posto un Generale di brigata.