Ufficio I

Via Arenula, 70 - 00186 Roma
e-mail: ufficio1.dgdirittiumani.dag@giustizia.it
Pec: prot.dag@giustiziacert.it

Direttore - Ada Vitale

 

Competenze

L'Ufficio I ha competenza relativamente al contenzioso nel quale è interessato il Ministero nelle seguenti materie:

  • pagamento spese di giustizia e liquidazione compensi ai collaboratori della autorità giudiziaria
     
  • equa riparazione per ingiusta detenzione ed errore giudiziario (la legittimazione passiva spetta al Ministero dell’economia e delle finanze)
     
  • libere professioni, ordini professionali, ricorsi contro circolari e decreti nelle materie di competenza del Dipartimento per gli affari di giustizia
     
  • risarcimento danni nei confronti dell’Amministrazione in dipendenza dell’attività di giustizia
     
  • responsabilità civile dei magistrati ex legge n.117/1988 (la legittimazione passiva spetta alla Presidenza del Consiglio dei Ministri)
     
  • costituzione di parte civile nei procedimenti penali in cui il Ministero è parte offesa e danneggiato dal reato
     
  • esecuzione di sentenze ed altri provvedimenti giurisdizionali nelle sole materie di competenza del Dipartimento per gli affari di giustizia
     
  • equa riparazione ai sensi della legge 24 marzo 2001 n. 89


Contatti

L'Ufficio I - Contenzioso risponde alle richieste inoltrate dalle parti o dagli avvocati (esclusivamente per le pratiche per le quali questi ultimi abbiano ricevuto mandato o delega espressa) ai seguenti indirizzi:

L’Ufficio I - Contenzioso legge Pinto, con riferimento al Piano straordinario di rientro dal debito in accordo con Banca Italia, per i decreti emessi a far data dal 1° settembre 2015 dalle Corti di Appello di Caltanissetta - Catanzaro - Genova - Lecce - Napoli - Perugia - Potenza - Roma – Salerno, risponde alle richieste delle parti o degli avvocati (esclusivamente per le pratiche per le quali questi ultimi abbiano mandato o delega espressa del cliente) con le seguenti modalità:

  • posta elettronica ordinaria (PEO) info.leggepinto.bankitalia.dgagl.dag@giustizia.it
    • gli interessati dovranno a tal fine utilizzare esclusivamente indirizzi di posta elettronica ordinaria (PEO) e non indirizzi di posta elettronica certificata (PEC)
    • trattandosi di mero servizio di informazione non potranno con tale mezzo essere inviati all’Amministrazione documenti e/o dichiarazioni.
    • Pertanto, non si terrà conto di eventuale documentazione finalizzata al pagamento ai sensi dell’art.5-sexies della legge n.89/01, dovendo tale documentazione pervenire esclusivamente al seguente indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) :prot.dag@giustiziacert.it

Poiché la risposta da parte dell’Ufficio richiede una verifica dello stato di lavorazione della pratica, il tempo di attesa non é preventivabile, su cui influirà il numero di richieste pervenute.

In ogni caso, l'ordine di trattazione è l’ordine cronologico di arrivo delle mail.        

 

â–ºInformazioni relative al pagamento delle condanne ai sensi della legge “Pinto”

aggiornamento: 3 novembre 2020