Firenze Sollicciano

Casa circondariale 

Indirizzi e riferimenti

località Firenze
indirizzo via Girolamo Minervini, 2/R
cap 50142
telefono 05573721
mail cc.sollicciano.firenze@giustizia.it
PEC cc.sollicciano.firenze@giustiziacert.it
Codice Fiscale 94012150481

Capienza e presenze

posti regolamentari posti non disponibili totale detenuti
491 36 645

dati aggiornati al

12/05/2021

MISURE CORONAVIRUS

visite con i familiari Si comunica che fino a nuove disposizioni SONO SOSPESI I COLLOQUI VISIVI CON I DETENUTI, ai sensi del d.p.c.m. del 9/3/2020 recante "Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull'intero territorio nazionale".

Informazioni generali

Caratteristiche e storia La pianta dell'Istituto è ispirata al giglio di Firenze e ne schematizza la struttura a fiore con i padiglioni semicircolari e i corridoi di collegamento. Il progetto elabora lo schema planimetrico cosiddetto a palo telegrafico, ritenuto nell'ambito delle tipologie carcerarie il più idoneo a generare un asse viario in grado di favorire le relazioni di interscambio fra le varie attività  svolte all'interno - Gli edifici a forma di semicerchi convessi verso la città, adibiti a dormitori, sono disposti in modo da delimitare uno spazio interno attrezzato dove il complesso si offre in tutta la sua articolazione urbanistica costituita da percorsi, piazze, impianti sportivi e aree verdi. Si sviluppa su un terreno di circa 15 ettari, di cui solo 2,5 sono coperti. Si trova nella periferia ovest di Firenze al confine con il Comune di Scandicci - La progettazione risale agli anni '70 ed era caratteristica sia per la forma che per l'assenza di grate e sbarre metalliche alle finestre delle celle. In costruzione, un intervento del generale Dalla Chiesa impose alcune modifiche per la sicurezza (passeggi cubicolari, rinforzo dei pilastrini dei terrazzini). I lavori di costruzione terminano nel 1982 e la consegna avviene l'anno successivo. Progettisti: Andrea Mariotti, Gilberto Campani, Piero Inghirami, Italo Castore, Pierluigi Rizzi, Enzo Camici.
come si raggiunge con mezzi pubblici In treno, stazione di Santa Maria Novella, tramvia linea 1 fino alla fermata "Resistenza", autobus ATAF linea 26 fino alla fermata "Cimarosa", tratto a piedi di 800 mt circa.
come si raggiunge in auto Autostrada A1 uscita Scandicci, tratto urbano per 2Km circa.

Responsabile ASL per il carcere

ASL Firenze
Nome Marco
Cognome Salvadori
Cartella medica digitale No

Sono competenti per questo istituto

Provveditorato regionale - Toscana-Umbria
Ufficio esecuzione penale esterna - Firenze
Tribunale di sorveglianza - Firenze
Ufficio di sorveglianza - Firenze

Direttore

Nome Margherita
Cognome Michelini
Tipologia di incarico Titolare

Personale

polizia penitenziaria - effettivi polizia penitenziaria - previsti amministrativi - effettivi amministrativi - previsti educatori - effettivi educatori - previsti
486 566 25 31 4 9

personale polizia penitenziaria aggiornato al

31/03/2021

personale amministrativo aggiornato al

31/03/2021

data di aggiornamento spazi detentivi

12/05/2021

Stanze di detenzione

numero complessivo numero non disponibili doccia bidet portatori di handicap servizi igienici con porta accensione luce autonoma prese elettriche
358 19 62 29 0 358 345 351

Spazi d'incontro con i visitatori

sale colloqui conformi alle norme aree verdi ludoteca
6 6 2 1

Spazi comuni e impianti

campi sportivi teatri laboratori palestre officine biblioteche aule locali di culto mense detenuti
3 2 3 1 0 2 10 1 0

altre informazioni su spazi e impianti

In ogni sezione è presente un locale docce con acqua calda. Sono in corso lavori per portare l'acqua calda in ogni camera detentiva.La chiesa ed il teatro del reparto femminile sino attualmente inagibili. Le stanze del reparto "ASSISTITI" sono dotate anche di doccia.

Attività gestite da terzi

lavorazione persone impiegate turnazione
Laboratorio riparazione biciclette - attività di ortovivaismo gestite da Cooperative Ulisse di Firenze 3 nessuna

Lavorazioni gestite dall'amministrazione

lavorazione persone impiegate turnazione
E' presente in Istituto una azienda agricola ed una attività di giardinaggio. Coltivazione: ulivo. 5 nessuna

Attività teatrali

descrizione organizzata da data inizio data fine numero partecipanti
laboratorio teatrale e musicale Associazione Krill e Tempo Reale 01/01/2016 31/12/2017 30

Attività sportive

descrizione organizzata da data inizio data fine numero partecipanti
calcio,rugby, pallavolo, tennis tavolo, body building, corsa UISP - Ass. Calcio a 5 - ass. Lupi di Sollicciano 01/01/2017 31/12/2017 150

Attività culturali

descrizione organizzata da data inizio data fine numero partecipanti
laboratorio scrittura creativa, laboratorio bambole varie associazioni 01/01/2016 31/12/2017 20

Attività religiose

descrizione a cura di data inizio data fine numero partecipanti
preghiera islamica imam 01/01/2017 31/12/2017 45
incontri culto ortodosso ministro di culto 01/01/2017 31/12/2017 10
incontri culto evangelico ministro di culto 01/01/2017 31/12/2017 25
pratica buddista Soka Gakkai 01/01/2017 31/12/2017 15
riti e catechesi del culto cattolico cappellano 01/01/2017 31/12/2017 20
La procedura prevista per condannati - internati - appellanti e ricorrenti: i colloqui con familiari,conviventi e terze persone sono chiesti dal detenuto ed autorizzati dal direttore dell'istituto. I colloqui con terze persone possono essere autorizzati solo quando ricorrano ragionevoli motivi. I familiari, i conviventi e le terze persone ammessi al colloquio si presentano allo sportello dell'ufficio "rilascio colloqui". L'accesso al colloquio è preceduto dalla verifica dei documenti e dal controllo sulla persona con eventuale deposito di effetti personali indicati dall'operatore penitenziario - La procedura prevista per gli imputati fino alla sentenza di I° grado: presentare il permesso rilasciato dall'Autorità giudiziaria che procede

Scheda pratica - COLLOQUIO dei FAMILIARI e TERZE PERSONE
Scheda pratica - ALTRE PERSONE AMMESSE alla VISITA
Scheda pratica - NOMINA e COLLOQUI con AVVOCATI

Orari di visita con i familiari

reparto fascia oraria lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica
mattina

Orari colloqui con gli avvocati

reparto fascia oraria lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica
mattina 09:00-18:00 09:00-18:00 09:00-18:00 09:00-18:00 09:00-18:00 09:00-18:00

Prenotazione colloqui con gli avvocati

e-mail no
telefono 05573721
prenotazione allo sportello Esibire il tesserino di appartenenza all'ordine. L'ingresso degli avvocati per l'ultimo colloquio è consentito fino alle ore 18.

Altre informazioni su visite e colloqui

I colloqui sono in fase di aggiornamento, si contatti l'istituto. Una volta al mese i colloqui vengono effettuati la seconda domenica di ogni mese. MARTEDI - sezione XIII: 8,15-8,45; detenuti comuni: 10,30-11/comuni 15-8,45; 09,30-10 MERCOLEDI - detenuti comuni 8,15-8,45; 10-10,30 - Giardino degli incontri: rep .femminile e transex 12,30-13 GIOVEDI - sezione XIII:12,30-13/femminile:8,15-08,45; 10-10,30 VENERDI - tutti i detenuti comuni dei reparti maschile e femminile:8,15-8,45;9,45-10,15; 11,15-11,45;12,45-13,15 SABATO - tutti i detenuti comuni dei reparti maschili e femminile:8,15-8,45;10-10,30; 12,00-12,30 Gli orari si riferiscono all'ingresso dei familiari.

Telefonate

carte telefoniche Si
modalità di acquisto e utilizzo schede i detenuti autorizzati ad effettuare le telefonate chiedono il rilascio della scheda telefonica con addebito sul conto corrente interno dell'importo caricato.Le richieste per essere autorizzati a telefonare devono essere inviate al direttore, indicando i numeri telefonici a cui deve essere allegato una copia del contratto telefonico intestato alla persona da chiamare o una copia della bolletta telefonica. È possibile effettuare conversazioni in video chiamata con i familiari attraverso Skype. Le procedure per le autorizzazioni sono le medesime che per i colloqui o le telefonate. Nel modulo per la richiesta occorre indicare l'account Skype al quale raggiungere il familiare. Il servizio viene effettuato in collaborazione con l'Associazione Pantagruel che si occupa di verificare l'account Skype e fissare con i familiari data ed orario della conversazione
altre informazioni sulle comunicazioni per le telefonate - carte telefoniche - skype

videochiamate tramite Skype

Si

altre informazioni

no
Ogni Istituto stabilisce i generi e gli oggetti cui è consentito il possesso, l'acquisto o la ricezione. I detenuti e gli internati possono ricevere quattro pacchi al mese complessivamante di peso non superiore a venti chili, contenenti abbigliamento e alimenti che non richiedano manomissioni in sede di controllo.

Scheda pratica - per CONSEGNARE, RICEVERE e INVIARE DENARO

Come fare per

inviare pacchi al detenuto I detenuti possono inviare pacchi all'esterno previo controllo ed autorizzazione
consegnare pacchi al detenuto Direttamente allo sportello dell'ufficio Rilascio colloqui nei limiti sopra indicati
invio pacchi da parte del detenuto Il detenuto tramite il casellario chiede di inviare i pacchi all'esterno a proprie spese. Si possono inviare pacchi al detenuto fino al limite consentito (4 pacchi al mese per un peso complessivo di 20 Kg) a mezzo del servizio postale. I pacchi vengono ritirati all'Ufficio Postale, controllati con la macchina fly-programm e successivamente consegnati al casellario che si occupa della consegna al destinatario. I pacchi inviati tramite posta ai detenuti non possono contenere generi alimentari.
generi alimentari ammessi Carne cotta, insaccati solo affettati, pasta cotta non ripiena e non vuota all'interno, porzioni di lasagne e di parmigiane di verdure facilmente controllabili, frutta fresca intera tranne cocco, melone, anguria, ananas e banana purché sbucciate e tagliate a pezzi e conservate in appositi contenitori, verdure cotte, ortaggi affettati, formaggi a pasta dura e formaggi a pasta molle conservati in appositi contenitori, pane affettato, fette biscottate, cracker, salse per condimenti, tonno sgocciolato, pesce cotto e sfilettato e senza spine conservato in appositi contenitori, legumi cotti, erbe aromatiche. E' fatto obbligo di conservare gli alimenti in contenitori di plastica con coperchio a chiusura ermetica.
abbigliamento ammesso Capi di vestiario con bottoni in plastica, tuniche da preghiera.
generi vari ammessi Pentolame in lega leggera di alluminio con manici in plastica con diametro non superiore a 22 cm fino ad un max di tre pezzi, audio cassette o cd musicali originali per un max di cinque pezzi, coperte o plaid senza bordature o frange max 2 paia, completo lenzuola 1 piazza max 2 paia complessivi, ciabatte in plastica, libri, riviste e materiale didattico senza limite di peso, orologi da polso facilmente ispezionabili con cassa trasparente, occhiali da vista max 2 paia, tovaglie ed incerate dimensione max cm 80x100, calendari privi di metallo, caffettiera moka max e tazze.

Sportelli

nome informazioni sulla funzione e sull'accesso
DOCUMENTI E TUTELE Assegni familiari, permessi di soggiorno, richiesta sussidi di disoccupazione
Sono resi pubblici le informazioni e i dati relativi a ►Contratti pubblici di lavori, servizi e forniture come previsto dall'art 37 del d.lgs. 33/2013 modificato dal d.lgs. 97/2016 ►I dati concernenti i titolari di incarichi di collaborazione o consulenza come previsto dall'art 15 del d.lgs. 33/2013 modificato dal d.lgs.97/2016 e dall'art 15-ter introdotto dal d.lgs. 97/2016

Indagini di mercato
Delibere a contrarre
Avvisi di aggiudicazione e affidamenti diretti

Descrizione

PUBBLICAZIONI richieste dall'istituto