salta al contenuto

www.giustizia.it

venerdì 16 marzo 2012

Giustizia: 4 punti nell'agenda del governo
Intesa fra Monti e leader forze politiche

Immagine della Giustizia

Palazzo Chigi. Nell'incontro di ieri sera fra il presidente del Consiglio Mario Monti e i segretari dei partiti politici che sostengono l'Esecutivo - Alfano, Bersani e Casini - convocato per fare il punto sui principali temi nell'agenda del governo dei prossimi mesi, ampia convergenza sulle proposte presentate dalla guardasigilli Paola Severino in materia di giustizia.

In particolare, si è convenuto di integrare una più ampia disciplina anti-corruzione nel disegno di legge predisposto due anni fa dall'allora ministro Alfano e attualmente all'esame della Commissione Giustizia della Camera; elaborare nuove norme in materia di intercettazioni telefoniche che tengano conto delle iniziative dei gruppi parlamentari; rivedere il processo del lavoro per giungere ad un rito più breve ed efficace in termini di certezza del diritto; individuare una soluzione equilibrata e condivisa in tema di responsabilità civile dei magistrati.

Al vertice, protrattosi per oltre cinque ore, hanno partecipato anche il sottosegretario alla presidenza Catricalà e i ministri Fornero, Passera e Grilli, mentre i ministri Severino e Terzi sono intervenuti solo nella prima parte della riunione.

 

[FEA]