salta al contenuto

Scheda pratica - Portale dei servizi telematici

Il Portale dei servizi telematici è il sistema – disciplinato dall’art. 6 del D.M. 21 febbraio 2011 n. 44 e dall'art 5 del Provvedimento 18 luglio 2011– volto a fornire un’unica porta di accesso ai servizi telematici resi disponibili dal ministero della giustizia.
I servizi telematici consistono in attività collegate al processo (per ora, soprattutto in materia civile) che si possono compiere on-line, cioè da remoto. Dette attività consistono soprattutto in consultazione dei registri per acquisire informazioni sullo stato dei procedimenti, deposito di atti, pagamento di spese.
In particolare, il Portale rende disponibili le seguenti tipologie d’informazione:

  • Informazioni e documentazione sui servizi telematici del dominio Giustizia, comprensive di una serie di "Schede Pratiche" di orientamento per l’utilizzo dei servizi telematici, navigabili per tematica o per categoria di utente, al fine di indirizzare l’utilizzatore a una migliore ed efficace comprensione dei servizi. Sono inoltre disponibili Notizie (News), Documenti normativi, tecnici e di approfondimento, nonché Applicazioni da scaricare (Download); completano la parte informativa le FAQ (risposte alle domande ricorrenti), il Forum e la Newsletter (servizi in fase di attivazione).
  • Informazioni essenziali sullo stato dei procedimenti, rese disponibili in forma anonima, ossia senza riferimenti in chiaro ai nomi o ai dati personali delle parti, al fine di non rendere possibile risalire all'identità dell’interessato. Le informazioni – che si riferiscono a tutte le tipologie di uffici e a tutti i tipi di procedimenti civili – benché accessibili a tutti i cittadini, sono ricercabili attraverso criteri che presuppongono la conoscenza di informazioni note solo alle parti o ai professionisti interessati.
  • Catalogo dei servizi telematici: fornisce per ogni ufficio la lista dei servizi telematici attivi presso l'ufficio, oltre a informazioni di tipo tecnico, quali l'indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC).
  • Elenco dei punti di accesso autorizzati, costituiti da strutture tecnologiche-organizzative – rese disponibili dagli ordini professionali, da aziende private, e da altri enti – che forniscono ai soggetti abilitati esterni al dominio giustizia i servizi di connessione.
  • Link ad altri servizi telematici quali il “Portale delle procedure concorsuali” e il “Servizio online giudici di pace”.


È presente, inoltre, un’area riservata in cui sono disponibili servizi che richiedono l’identificazione informatica dell’utente.
L’utente potrà accedere tramite:

  • Carta Nazionale dei Servizi (CNS)
  • Carta d’Identità Elettronica (CEI)
  • Carta Multiservizi Giustizia (carta modello AT)

I dipendenti del ministero della giustizia possono accedere all’interno della rete dell’ufficio specificando come username il proprio codice fiscale e come password quella di ADN.

Nell’area riservata sono disponibili i servizi di:

  • Consultazione dei registri di cancelleria e dei documenti elettronici inseriti nel fascicolo informatico. Il servizio è riservato ai professionisti aventi diritto (avvocati e soggetti incaricati dal giudice), già iscritti nel Registro Generale degli Indirizzi Elettronici, e attivo per tutti gli uffici giudiziari del Paese (Corti di Appello, Tribunali e Giudici di Pace),
  • Consultazione del Registro Generale degli Indirizzi Elettronici, utile per conoscere l’indirizzo di posta elettronica certificata dei soggetti registrati. Il servizio è riservato ai soggetti iscritti nel Registro Generale degli Indirizzi Elettronici,
  • Pagamenti telematici che consentono sia il pagamento delle Spese di Giustizia attraverso strumenti telematici sia, per gli utenti interni al Dominio Giustizia, la verifica delle relative ricevute di versamento.


Vai al Portale dei servizi telematici



aggiornamento: 13 luglio 2012

 

Questa scheda ti ha soddisfatto?