salta al contenuto

Misure di sicurezza detentive

aggiornamento: 23 gennaio 2012

Le misure di sicurezza sono dei provvedimenti speciali che si applicano nei confronti di autori di reato considerati socialmente pericolosi. Si distinguono dalla pena in quanto non hanno funzione retributiva, ma solo una funzione rieducativa del reo.  Per questo motivo si applicano anche ai soggetti non imputabili. La durata della loro applicazione è fissata dalla legge nel minimo, ma resta indeterminata nel massimo in quanto è impossibile determinare in anticipo la cessazione della pericolosità del soggetto, sottoposta ad un riesame una volta decorso il termine minimo di durata. Se la pericolosità persiste, la misura viene rinnovata e fissato un nuovo termine per un ulteriore esame, in caso contrario può essere revocata dal tribunale di sorveglianza anche prima della scadenza del termine.
Le misure di sicurezza  possono essere personali, detentive e non detentive, e patrimoniali. Le misure personali detentive sono l’assegnazione ad una colonia agricola o ad una casa di lavoro, l’assegnazione ad una casa di cura e di custodia, il ricovero in ospedale psichiatrico giudiziario.

Struttura di riferimento

Itinerari a tema