salta al contenuto

Incarichi dirigenziali vacanti e conferiti

aggiornamento: 19 maggio 2015

L’amministrazione, come previsto dall’art. 20, c10, del CCNL del personale dirigente dell’Area I, sottoscritto il 21 aprile 2006, assicura la pubblicità e il continuo aggiornamento delle posizioni dirigenziali vacanti e degli incarichi conferiti.

L'obbligo della pubblicità è confermato all'art. 40, c1 lett.b) del d.lgs. 27 ottobre 2009 n. 150 attuativo delle deleghe contenute nella legge 4 marzo 2009 n. 15 "Disposizioni in materia di ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico e di efficienza e trasparenza delle pubbliche amministrazioni".

Le posizioni dirigenziali vacanti si riferiscono ad uffici la cui dotazione organica preveda la figura del dirigente, ma nei quali il posto non sia coperto.
Ogni articolazione dell'amministrazione stabilisce propri criteri per la procedura di conferimento degli incarichi e per la procedura di pubblicazione delle posizioni dirigenziali di IIª fascia vacanti e dei relativi incarichi conferiti in relazione a quanto stabilito dall’art. 19, c2 del d.lgs. 30 marzo 2001 n. 165, per cui il dirigente svolge il suo incarico per un periodo determinato, che può variare da tre a cinque anni, in una determinata sede e con obiettivi specifici da raggiungere.

Infine, secondo quanto previsto dal decreto 7 agosto 2009  "Criteri e procedure per l'affidamento, il mutamento e la revoca degli incarichi dirigenziali di Iª fascia", si pubblicano anche le posizioni dirigenziali di livello generale vacanti ed i relativi incarichi conferiti.