salta al contenuto

Ruolo, incarichi dirigenziali e posti di funzione disponibili

aggiornamento: 17 marzo 2014

Il ruolo dei dirigenti del Ministero della giustizia, istituito con decreto interministeriale 5 febbraio 2008, fotografa la situazione al 14 maggio 2004, data in cui è entrato in vigore il D.P.R. 23 aprile 2004, n. 108 “Regolamento recante disciplina per l'istituzione, l'organizzazione ed il funzionamento del ruolo dei dirigenti presso le amministrazioni dello Stato, anche ad ordinamento autonomo”.

Nel ruolo sono individuate quattro sezioni, una per ogni articolazione ministeriale: giudiziaria, penitenziaria, minorile e degli archivi notarili.
I dirigenti di prima e di seconda fascia dell’amministrazione, già appartenenti al ruolo unico dei dirigenti dello Stato, sono inquadrati nel ruolo secondo i criteri stabiliti dal regolamento.

L’amministrazione, come previsto dall’art. 20, comma 10, del CCNL del personale dirigente dell’Area 1, sottoscritto il 21 aprile 2006, assicura la pubblicità e il continuo aggiornamento delle posizioni dirigenziali vacanti e degli incarichi conferiti.

L'obbligo della procedura di pubblicità è confermato all'art. 40, comma 1-bis, del decreto legislativo 27 ottobre 2009 n. 150 attuativo delle deleghe contenute nella legge 4 marzo 2009 n. 15 (disposizioni in materia di ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico e di efficienza e trasparenza delle pubbliche amministrazioni) .

Le posizioni dirigenziali vacanti si riferiscono agli uffici la cui dotazione organica prevede la figura del dirigente, ma che ne sono privi, cioè agli uffici in cui il posto del dirigente è scoperto.

Gli incarichi dirigenziali sono quelli attribuiti ai sensi dell’articolo 19, comma 2, del d.lgs. 30 marzo 2001, n. 165. Questa norma prevede che ogni dirigente svolga il suo incarico per un periodo determinato, da tre a cinque anni, in una determinata sede e con obiettivi specifici da raggiungere.

Ai sensi del decreto 7 agosto 2009  "Criteri e procedure per l'affidamento, il mutamento e la revoca degli incarichi dirigenziali di prima fascia", si pubblicano le posizioni dirigenziali di livello generale vacanti e gli incarichi conferiti.

Per la pubblicazione delle posizioni dirigenziali di seconda fascia vacanti e degli incarichi conferiti, ogni articolazione stabilisce propri criteri che definiscono anche la procedura per il conferimento degli incarichi.