salta al contenuto

Registro organismi di mediazione, Elenco formatori

aggiornamento: 14 aprile 2015

►Avviso 8 aprile 2015 - il Registro informatizzato semplifica l'iscrizione

►Avviso 25 febbraio 2015 - il termine del 1°marzo 2015, previsto dalla circolare del 18 settembre 2014 per la  registrazione degli organismi di mediazione e degli enti di formazione sul sistema informatico, è prorogato al 6 aprile 2015. Da tale data, pertanto, nella pagina web del sito del Ministero della Giustizia, alla voce Registro organismi di Mediazione ed Elenco enti di formazione, saranno presenti i soli organismi che avranno provveduto ad inoltrare all’amministrazione tutti i dati mediante il sistema informatico. L’amministrazione, dopo aver validato i dati inseriti dagli organismi e dagli enti che, nel loro stesso interesse, abbiano provveduto agli adempimenti di cui al punto 2 e 3 della citata circolare, provvederà all’inserimento nel nuovo registro e nel nuovo elenco e ad oscurare i dati presenti sul vecchio registro e sul vecchio elenco. Questi ultimi, infatti, sono destinati a scomparire.
Si evidenzia, infine, che solo gli organismi e gli enti che effettueranno la registrazione sul sistema informatico vedranno inseriti i nominativi dei mediatori e formatori, nell’apposito elenco dei mediatori e dei formatori di cui agli artt. 3, comma 3 e 17, comma 3, D.M. 180/2010.

Il tentativo di conciliazione è lo strumento di definizione delle controversie capace di offrire, quando possibile, soluzioni più spedite, agevoli ed economiche alle liti e di ridurre il contenzioso giurisdizionale.
L'attività di mediazione e conciliazione può essere svolta unicamente da organismi accreditati presso il Ministero della giustizia e inseriti nel Registro degli organismi di mediazione ai sensi dell'art. 16 del d.lgs. 28/2010.

In base al d.lgs. 28/2010 "Attuazione dell'articolo 60 della legge 18 giugno 2009,  n. 69, in materia di mediazione finalizzata alla conciliazione delle controversie civili e commerciali" e al d. m. 18 ottobre 2010 n.180 "Registro degli organismi di mediazione e elenco dei formatori per la mediazione", il Direttore generale della giustizia civile del Dipartimento degli affari di giustizia è responsabile della tenuta del registro degli organismi autorizzati a gestire i tentativi di conciliazione.

IL NUOVO REGISTRO degli ORGANISMI di mediazione

IL NUOVO ELENCO dei MEDIATORI

Il Direttore generale della giustizia civile del Dipartimento degli affari di giustizia è anche responsabile della tenuta dell' Elenco degli enti abilitati a tenere corsi di formazione per mediatori.
Ai sensi dell'art. 4 del d. m. 18 ottobre 2010 n.180, il Direttore generale verifica, tra l'altro, i requisiti di qualificazione dei mediatori i quali, per poter essere iscritti nell'elenco di un organismo di mediazione, devono possedere una specifica formazione acquisita presso gli enti di formazione di cui all'art. 18 dello stesso decreto.
Pertanto, solo gli enti di formazione accreditati presso il Ministero della giustizia sono autorizzati a tenere ed attestare il superamento di corsi di formazione per mediatore.

IL NUOVO ELENCO degli ENTI di Formazione

IL NUOVO ELENCO dei FORMATORI

 

Adempimenti inerenti al credito di imposta - L’art. 20 del d.lgs. 28/2010 ha prescritto specifici adempimenti necessari per la determinazione della misura del credito di imposta. Si segnala che:

  1. è stata già inoltrata a tutti gli organismi di mediazione la richiesta di inserire su www.mediazione.giustizia.it i dati di dettaglio necessari,

Si informa, inoltre, che nella sezione VI delle istruzioni per la compilazione delle dichiarazioni dei redditi è precisato che se la comunicazione (relativa al credito di imposta) è pervenuta in data successiva alla presentazione della dichiarazione dei redditi, il credito di imposta può essere indicato nella dichiarazione relativa all’anno in cui è stata ricevuta la comunicazione.